Albè e Pinardi commentano Tuttocuoio-Giana

A Pontedera contro il Tuttocuoio è arrivata la seconda vittoria esterna per la Giana, dopo due sconfitte e un pareggio che avevano portato un solo punto in tre gare. Era giunto il momento di rialzare la testa e raccogliere i frutti del lavoro fatto in allenamento.

“Abbiamo fatto una buonissima partita, con un ottimo primo tempo, giocato veramente alla grande, dove potevamo fare più di un gol – esordisce mister Cesare Albè nel dopo gara – All’inizio della ripresa siamo stati costretti a sostituire Perico a causa di una contrattura all’altezza dell’adduttore destro, rimediata negli ultimi minuti del primo tempo; sarà da valutare in settimana. Nella ripresa ci siamo disuniti un po’ dopo il gol fantasma, ci siamo innervositi e abbiamo rischiato qualcosa per pochi minuti, ma poi ci siamo rimessi a posto e a mio giudizio abbiamo meritato di vincere. Da martedì cominceremo a pensare seriamente al Livorno, ma tornare a casa con una vittoria è una gran bella cosa. Ora vediamo di proseguire su questa strada, ben sapendo che ogni partita sarà tostissima”.

Anche Alex Pinardi, in campo 90’ dopo essere stato costretto a saltare l’ultima gara per un dolore al ginocchio, commenta la sua prestazione e quella della squadra: “E’ andata molto bene, tutta la squadra ha ampiamente meritato la vittoria, con cinque o sei occasioni clamorose. Anche chi entrato in corsa ha fatto bene, questa è stata proprio una vittoria di squadra. Sono contento perché lunedì scorso con la Pistoiese non ero riuscito nemmeno ad andare in panchina per il dolore al ginocchio; in settimana sono stato curato bene, sono riuscito ad allenarmi bene e oggi ho potuto giocare tutti i 90’, ma soprattutto sono felice dell’ottima prestazione di tutti noi, poteva finire molto più di 1-0”.

Attachment

albe