AREZZO-GIANA ERMINIO 2-1

Davanti a circa 1.500 spettatori aretini va in scena un rocambolesco recupero della prima gara di campionato con l’Arezzo, ripescato in Lega Pro al posto del Vicenza asceso alla Serie B.

Si comincia con un infortunio di Di Lauri nel riscaldamento, che ha dovuto essere sostituito da Montesano. Dopo una prima fase di studio, le squadre iniziano ad alzare il ritmo provando a cercare la profondità. Il primo squillo arriva al 14′ con una punizione centrale dai 30 m di Sarao, che finisce di poco alta sopra la traversa. Due minuti più tardi, al 16′ la gara si sblocca con l’assist di Solerio in mezzo, Perna stacca di testa ed è il gol del vantaggio per la Giana. Al 23′ la Giana spinge ancora col pressing e Rossini che al volo cerca la porta ma spara sopra la traversa. Nella seconda parte della prima frazione di gioco l’Arezzo alza il pressing e cerca di spingere alla ricerca del pareggio. Al 41′ pericolo per la Giana con Bonvissuto che scende sulla sinistra, mette in mezzo per Dettori che dalla destra scaglia verso la rete di Sanchez, sfiorando il secondo palo. Prima di andare negli spogliatoi c’è tempo per un potente tiro al volo di Perna, dai 20 m, che finisce alto sopra la traversa.

Nella ripresa invece succede di tutto. Si comincia con la sostituzione di Rossini con Crotti al 5′, seguita da una punizione dal limite in favore dell’Arezzo, spazzata via dalla difesa baincazzurra. La partita si fa un po’ nervosa, mentre al 9′ arriva un’altra punizione per l’Arezzo, con Erpen che calcia in mezzo dai 20 m, la palla rimbalza pericolosamente, ma Sanchez la blocca. Al 14′ Sarao aggancia un passgagio di Crotti, ma spara in braccio al portiere in uscita. Al 17′ arriva il secondo giallo e la conseguente espulsione di Montesano, per aver atterrato al limite dell’area Erpen, che calcia la punizione dalla sinistra, ribattuta, ma dopo la mischia che si crea in area si infortuna ed esce in barella Conti, sostituito da Padulano. Ora l’Arezzo cerca di sfruttare la superiorità numerica e alza il pressing, mentre la Giana si chiude in difesa. Al 24′ Erpen spreca una bellissima occasione, solo davanti al portiere tira sul secondo palo, ma esce di un soffio. Un minuto più tardi Cucciniello dalla distanza tira al volo e sfiora il palo alla sinistra di Sanchez. Ma il gol era nell’aria e al 26′ Millesi aggancia un cross di Dettori e scaglia in rete per il paraggio. Albè corre ai ripari e sostituisce Sarao con Sosio, ma la gara va di male in peggio e al 34′ si registra un doppio giallo anche per Perna, costretto ad raggiungere Montesano nello spogliatoio per aver scagliato in rete il pallone a gioco fermo e aver protestato all’estrazione del primo cartellino giallo. Giana in nove uomini a dieci minuti dalla fine e Arezzo agguerrito più che mai. Al 35′ Erpen scaglia dalla sinistra un tiro che finisce alto sopra la traversa. Al 39′ l’assedio di casa dà i suoi frutti e Bonvissuto aggancia un corner e riesce a trafiggere Sanchez. Allo scadere Albè prova la carta Recino, che entra al posto di Pinto. Ma non si riesce a recuperare e la gara finisce con la sconfitta.

«Non c’è molto rammarico per la sconfitta in rimonta, perchè abbiamo fatto una buona mezz’ora nel primo tempo, poi c’è stata una reazione forte dell’Arezzo. Il rammarico è sulle nostre ingenuità, soprattutto nelle espulsioni – commenta mister Albè a fine gara – Con la doppia espulsione la gara è stata difficile da controllare, ma devo dar merito all’Arezzo che ha reagito e ha spinto molto bene. Un Arezzo che gioca bene e sulle ali dell’entusiasmo».

AREZZO-GIANA ERMINIO 2-1

Marcatori: Perna 16′ pt, Milesi 26′ st, Bonvissuto 39′ st

recupero: 1′ pt, 6′ st

Arezzo: Benassi, Panariello, Pisani, Gambadori (12′ st Padulano), Carcione, Conti (21′ st Cucciniello), Campagna (28′ st Coppola), Dettori, Bonvissuto, Erpen, Millesi. A disp. Leuci, De Martino, Guarino, Coppola, Cucciniello, Brumat, Padulano. Allenatore Ezio Capuano.

Giana Erminio: Sanchez, Perico, Augello, Marotta, Bonalumi, Solerio, Montesano, Pinto (44′ st Recino), Sarao (Sosio 27′ st), Perna, Rossini (5′ st Crotti). A disp: Ghislanzoni, Sosio, Di Lauri, Cannistrà, Romanini, Recino, Crotti. Allenatore: Cesare Albè

Arbitro: Sig. Matteo Proietti di Terni, Assistenti: Sig. ri Spensieri e Zanardi di Genova.

Ammoniti: Panariello 13′ pt, Bonvissuto 19′ pt, Carcione 29′ pt, Montesano 42 pt’, Dettori 5 st, Augello 5′ st, Sanchez 24′ st,

Espulsi: 17′ Montesano, Perna 34′ st

Angoli: 9-1

Attachment

arezzo26 20140924_153416