ARZACHENA-GIANA ERMINIO 1-1

ARZACHENA-GIANA ERMINIO 1-1

L’ultima giornata di campionato, la 38a, è coincisa con la trasferta ad Olbia per incontrare l’Arzachena sotto una pioggia battente e davanti a cinque tifosi che hanno seguito la Giana fino in Sardegna, dove il pareggio è bastato a guadagnarsi la nona posizione in classifica e l’accesso ai playoff per la seconda stagione consecutiva.

Primo tempo 0-1, Marotta la sblocca

Giro palla a centrocampo per i primi minuti di gioco e poi al 3’ è Vano che ruba palla sulla trequarti e arriva alla conclusione dalla sinistra, ma Taliento si distende salva la porta. Al 4’ ancora Vano si rende pericoloso sfuggendo sulla fascia destra e provando il pallonetto a Taliento in uscita, ma la sua conclusione termina fuori. Al 5’ Trillò crossa dalla sinistra in mezzo all’area, ma Chiarello allontana in fallo laterale. Primo angolo del match per l’Arzachena al 10’, con il cross insidioso di Nuvoli che viene neutralizzato da Taliento, in uscita decisa coi pugni. Al 12’ mister Albè è costretto al primo cambio: Iovine fuori in seguito ad uno scontro di gioco, al suo posto Sosio. Al 18’ Giana in vantaggio con capitan Marotta: Chiarello dalla destra crossa in mezzo, Okyere di petto fa da sponda e Marotta arriva a rimorchio e in spaccata batte Cancelli, segnando il suo quarto gol stagionale. Al 21’ Giana vicina al raddoppio con Sosio, che aggancia di testa una respinta di Cancelli su un tiro-cross di Foglio e manda la palla di pochissimo sopra la traversa. Giana ancora vicinissima al raddoppio al 28’ con un cross dalla sinistra di Foglio sul quale arriva Perna di testa, che manda il pallone a sfiorare la traversa. Al 29’ una discesa di Sanna sulla fascia destra viene bloccata da Taliento in uscita, anticipandolo in scivolata. Al 30’ è ancora Vano che va ad una pericolosa conclusione ad incrociare sul secondo palo, ma una deviazione manda in corner. Al 35’ un cross di Trillò dalla sinistra va a pescare Vano al centro, che prova una conclusione in rovesciata, ma troppo debole per impensierire Taliento. Al 46’ primo corner del match per la Giana: Chiarello calcia in area, ma dopo un batti e ribatti è Cancelli a far suo il pallone. Al 47’ Cardore con un traversone serve Arboleda sul secondo palo, ma Taliento c’è.

Secondo tempo 1-1, pareggio beffa allo scadere

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi e al 3’ c’è un corner per la Giana, ma un fallo in attacco vanifica l’azione. All’8’ è un inserimento di Okyere che viene bloccato dall’anticipo di Cancelli, mentre al 9’ la Giana guadagna una punizione sulla trequarti che manda i biancazzurri ancora una volta vicinissimi al gol con Bonalumi prima, che tocca di testa, poi sulla respinta di Cancelli Perna manda alto di pochissimo. Bel cross sul secondo palo di Sosio al 14’, ma Foglio non ci arriva. Al 16’ ancora Sosio, al termine di un’azione insistita, aggancia il pallone e dalla destra prova la conclusione a pallonetto, di poco fuori. Al 18’ triplo cambio per mister Giorico: fuori Taufer per Aiana, poi La Rosa per Maestrelli e infine dentro Lisai per Cardore. Al 25’ quarto cambio per l’Arzachena, con l’ingresso di Curcio al posto di Sanna, mentre un minuto dopo mister Albè sostituisce Okyere con Greselin e Pinto con Capano. Proprio Capano al 28’ tocca un pallone che potrebbe significare il raddoppio, ma raccogliendo l’appoggio di Perna non infonde sufficiente forza per battere Cancelli. Al 32’ un tiro cross di Chiarello, lanciato da Capano, sfuma non di moltissimo oltre il secondo palo. Al 33’ pericolo per la Giana, con Curcio che aggancia un cross dalla destra e di testa va alla conclusione da distanza ravvicinata, ma Taliento blocca tra le mani. Arzachena vicina al pareggio al 37’, con Curcio che aggancia il cross di Vano mandando la palla fuori di poco, ma la bandierina del fuorigioco si è alzata, anche se con un po’ di ritardo. Al 38’ altro cambio per mister Giorico, con Varricchio che rileva Trillò. Al 42’ dentro Sala per Foglio tra le fila della Giana: è l’esordio in Serie C per il giovane centrocampista biancazzurro. Al 43’ punizione per l’Arzachena sulla trequarti, centrale, deviata in angolo da Bonalumi: sul cross Taliento coi pugni esce su tutti. Altri due corner in successione per i biancoverdi e sul secondo è pareggio per l’Arzachena, guadagnato con l’inzuccata di Nuvoli quando siamo al 46’. Al 47’ c’è spazio anche per la conclusione di Lisai dal limite, che esce di pochissimo, anche se Taliento era pronto. Nonostante il pareggio-beffa nel finale, il punto guadagnato è sufficiente alla Giana per accedere ai playoff per la seconda stagione consecutiva.

ARZACHENA-GIANA ERMINIO 1-1

Arzachena (4-4-2): Cancelli, La Rosa (Maestrelli 18’ st), Sbardelli, Arboleda, Trillò (Varricchio 38’ st), Bonacquisti, Nuvoli, Cardore (Lisai 18’ st), Taufer (Aiana 18’ st), Sanna (Curcio 25’ st), Vano. Ruzittu, Maestrelli, Piroli, Aiana, Curcio, Peana, Casini, Bertoldi, Lisai, Varricchio, Baldanzeddu, Musto. Allenatore: Mauro Giorico

Giana Erminio (3-5-2): Taliento, Bonalumi, Rocchi, Montesano, Iovine (Sosio 12’ pt), Marotta, Pinto (Capano 26’ st), Chiarello, Foglio (Sala 42’ st), Okyere (Greselin 26’ st), Perna. A disp: Sanchez, Perico, Sosio, Concina, Seck, Sala, Greselin, Capano, Corti. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Nicola Donda di Cormons. Assistenti: Giuseppe Pellino di Frattamaggiore e Stefano Montagnani di Salerno

Marcatori: Marotta 18’ pt, Nuvoli 46’ st

Recupero: 2’ pt, 3’ st

Angoli: 5-2

Ammoniti: Bonacquisti 19’ st, Greselin 34’ st, Arboleda 41’ st

 

Attachment

IMG-20180505-WA0035