CARRARESE-GIANA ERMINIO 0-4

La 1° giornata del girone di ritorno, giocata allo Stadio dei Marmi di Carrara con la Giana in emergenza infortuni con solo 17 giocatori a disposizione di mister Cesare Albè, fa festeggiare il Natale nel migliore dei modi: è poker biancazzurro! Nella gara di andata a Gorgonzola la Giana aveva battuto 2-1 la squadra guidata da mister Danesi, che al gol del vantaggio di Bruno aveva risposto con Floriano su rigore, salvo poi cedere al gol del definitivo vantaggio biancazzurro siglato da Perico al 41’ st.

La gara odierna comincia sotto il sole e con una temperatura di 13° circa. Dopo una fase di studio iniziale, la gara entra nel vivo e al 4’ sono già due i corner per la Giana, con Augello che sul secondo prova la conclusione, alta sopra la traversa. Al 7’ la Carrarese guadagna una punizione da posizione interessante sulla destra, con Foglio sul pallone, il quale calcia in mezzo a servire Rosaia, ma Pinardi anticipa e manda in corner. Al 19’ ci prova dalla distanza Miracoli, che dopo aver intercettato un rinvio di Bonalumi cerca una conclusione velenosa, ma la palla finisce un po’ troppo alta. Al 23’ Marotta anticipa magistralmente Rolfini lanciato a rete, passando di punta la palla a Viotti: il numero 21 della Carrarese cade e chiede il rigore, ma il direttore di gara, dopo una consultazione con l’assistente, rende la palla al portiere biancazzurro per il rinvio dal fondo. Al 28’ ancora la Carrarese in avanti con Amico, che dal limite conclude di potenza chiamando Viotti alla parata in tuffo. Al 30’ calcio di punizione per i padroni di casa dai 35 metri: Foglio è pronto sul pallone, ma in barriera si accascia a terra Dell’Amico e mister Danesi è costretto al primo cambio, inserendo il pari ruolo Torelli, mentre Dell’Amico esce dal campo in barella. Mentre la punizione battuta da Foglio si spegne ampiamente sul fondo, la Carrarese si rende sempre più pericolosa nei minuti seguenti e al 38’ si infiamma ancora per un presunto rigore negato, a causa di un contatto fra Bastoni e Bonalumi al limite dell’area. Al 42’ Occasione Giana con Okyere che appoggia a Bruno e il numero 9 dal limite sibila un diagonale che esce di pochissimo oltre il secondo palo. Al 44’ altra occasione con Greselin, che da fuori area prova la conclusione che viene deviata in corner in extremis. Al 46’ pericolo con Torelli, che arriva sino in area piccola lanciato da Bastoni, ma viene fermato da Montesano con un tocco provvidenziale.

Nessun cambio nella ripresa, se non la temperatura che si fa più rigida e al 6’ la Giana guadagna un calcio di punizione dai 20 metri e Bruno con un destro conclude sopra la traversa. Sul ribaltamento di fronte guadagna terreno la Carrarese e Miracoli prova la conclusione tra le righe, ma troppo debole e Viotti para a terra senza problemi. Al 13’ primo cambio per la Giana, con Chiarello che rileva il giovane Greselin e due minuti più tardi dal fondo serve una palla in area per l’accorrente Okyere, che aggancia in corsa e al volo, ma il suo tiro finisce alto. Al 17’ su corner per la Carrarese il pallone rimane pericolosamente in area e Viotti è più veloce di tutti a bloccare. Al 18’ dopo uno scambio con Pinardi, Marotta da fuori area mette nel mirino la porta con un bolide sotto la traversa che Lagomarsini saltando blocca tra le mani. Al 19’ Pinto entra al posto di Okyere per la Giana e Belfasti per Amico tra le fila dei padroni di casa. Al 22’ occasionissima Giana con Pinardi, che di testa aggancia il cross di Augello e va a scheggiare il palo. Due minuti ed è Bruno ad agganciare un altro cross di Augello e di testa a schiacciare verso la porta, ma Lagomarsini è abilissimo a reagire d’istinto bloccando. Al 25’ è la volta di Cristini di sfiorare il gol di testa, mandando fuori di poco oltre il secondo palo. Al 27’ Pinardi protagonista di un tiro cross sul secondo palo che ancora l’ottimo Lagomarsini sventa uscendo in tuffo con i pugni ad allontanare. Al 29’ ecco il vantaggio biancazzurro: su cross di Perico dalla destra, capitan Marotta inzucca di testa battendo il portiere di casa e siglando la sua seconda rete in campionato, arrivata dopo la prima segnata proprio nell’ultima partita del girone di andata disputata a Lucca. Al 36’ arriva il raddoppio con un eurogol di Pinardi, che addomestica il pallone con uno stop superlativo e da fuori area lascia partire un destro che con una parabola perfetta si insacca sotto la traversa a battere l’incolpevole Lagomarsini. Al 41’ terzo ed ultimo cambio per la Giana, con Ferrari che sostituisce Pinardi. Al 43’ Bruno raccoglie un passaggio di Chiarello e conclude a fil di palo, ma è il neo entrato Ferrari che al 44’ sigla il terzo gol per la Giana, liberandosi da tre difensori, facendo sedere Lagomarsini e insaccando la sua seconda rete in campionato. Incredibile nel recupero, Ferrari fa filtrare il pallone per Marotta, che con un pallonetto supera Lagomarsini calando il poker biancazzurro. Non poteva esserci Natale migliore per i biancazzurri: doppietta del giocatore che ha scalato le categorie agli ordini di Albè, gol del giocatore da Serie A, gol del bomber che un anno fa giocava in Promozione. Questa è la favola Giana!

“Oggi era una partita difficile, che i nostri avversari non volevano perdere nonostante mancassero loro dei giocatori, infatti hanno corso molto con una squadra giovane e ci hanno messo in difficoltà, ma snoi iamo stati bravi a non lasciarci sorprendere. La decisione di togliere una punta (Okyere) per inserire un centrocampista (Pinto) e far avanzare Pinardi credo sia stata la mossa che ha cambiato la partita, anche se chiaramente non posso avere certezze in tasca – analizza mister Cesare Albè a fine gara – Tuttavia da quel momento Pinardi è riuscito a giocare meravigliosamente e a rendersi pericoloso: oltre al gol ha fatto giocare meglio Marotta, che riusciva ad inserirsi e infatti ha segnato due volte. Ferrari? E’ un gran giocatore, a me è bastato vederlo una volta per scommettere su di lui”.

CARRARESE-GIANA ERMINIO 0-4

Carrarese (4-2-3-1): Lagomarsini, Foglio, Rosaia, Battistini, Miracoli, Migliavacca, Amico (Belfasti 19’ st), Cristini, Rolfini, Dell’Amico (Torelli 32’ pt), Bastoni (Marabese 32’ st). A disp: Contini Baranovoskyy, Rampi, Pellizzari, Torelli, Marabese, Brondi, Massaro, Belfasti, Gabrielli. Allenatore: Andrea Danesi

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine, Pinardi (Ferrari 41’ st), Marotta, Augello, Greselin (13’ st), Okyere (Pinto 19’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Sosio, Rocchi, Chiarello, Pinto, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Andrea Mei di Pesaro. Assistenti: Signori Marco Della Croce di Rimini e Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro

Marcatori: Marotta 29’ st e 46’ st, Pinardi 36’ st, Ferrari 44’ st

Recupero: 2’ pt, 3’ st

Angoli: 4-4

Ammoniti: Migliavacca 21’ pt, Marotta 2’ st, Chiarello 20’ st, Pinardi 36’ st

 

 

 

Attachment

carrarese-giana