CONOSCIAMO GLI AVVERSARI DI DOMENICA: L’A. J. FANO

Come ormai di consueto, anche per la prossima sfida in campionato la Giana si troverà di fronte un’avversaria mai affrontata: l’Alma Juventus Fano.

Il nome del club e il passato tra i professionisti

Nata nel 1906 è la squadra della città di Fano che deve il suo nome a un professore di latino del liceo classico locale. Habitué della categoria (più di 30 i campionati disputati tra i professionisti) il Fano è tornato in C da 3 stagioni dopo aver vinto i play-off del suo girone nella stagione 2015/2016 e aver usufruito del posto lasciato libero dallo Sporting Bellinzago che non si inscrisse al campionato. La prima stagione del ritorno in categoria l’ha vista salvarsi ai play out contro il Forlì, la seconda invece l’ha vista raggiungere il traguardo senza dover ricorrere agli spareggi. Due annate abbastanza complicate, caratterizzate entrambe dall’esonero dell’allenatore e da un girone d’andata disastroso.

La stagione 2018/2019

Impegnato come la Giana in Coppa Italia il Fano è uscito ai rigori nel derby con la Samb. Inutile dire che quest’anno il Fano vorrebbe centrare la salvezza con un po’ più di tranquillità. La squadra è stata affidata a Massimiliano Epifani, esordiente in categoria e fino alla scorso anno mister della Primavera del Pescara. La rosa è stata rinnovata per l’80% e non è un caso che, quasi tutti i nuovi innesti, sono giovani arrivati in prestito dal Pescara (ben 12 i giocatori del Delfino sono approdati in maglia granata) che mister Epifani ha già allenato. Si tratta di una squadra molto giovane che punta sulla crescita alla distanza dei suoi ragazzi che sono stati affidati ai 5 uomini d’esperienza riconfermati. Su tutti capitan Andrea Lazzari con un lungo trascorso in serie A e B. Il Fano è ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato. All’esordio il Fano è stato sconfitto a Pordenone per 2 a 1, alla seconda giornata il Fano non ha giocato perchè avrebbe dovuto affrontare la Ternana, nelle 3 gare successive ha raccolto 3 pareggi con Sudtirol, Imolese e Gubbio.

Attachment

43058582_1631683040464665_5053047741211475968_n