Cremonese-Giana Erminio 0-0

La diciannovesima giornata di campionato, che coincide con l’ultima gara del girone d’andata, si gioca nello storico Stadio Zini di Cremona e si chiude con un pareggio a reti inviolate. La Giana Erminio arriva quindi al giro di boa della sua prima stagione in Lega Pro con 23 punti, sei vittorie, cinque pareggi e otto sconfitte.

La cronaca

La Cremonese parte subito molto forte e al 1′ si crea il primo pericolo per la Giana: Augello cerca il retropassaggio a Ghislanzoni, senza accorgersi di Brighenti in agguato nelle vicinanze: il tiro dela capitano grigiorosso viene sventato da Ghislanzoni, in uscita coi piedi. La Cremonese continua a tenere il pressing molto alto e nel primo quarto d’ora di gioco la Giana fatica ad uscire dalla propria metà campo. Al 15′ un cross in mezzo di Marchi A. arriva proprio davanti a Ghislanzoni per l’accorrente Di Francesco, che non aggancia per un soffio. Al 17′ Recino scende con una cavalcata sulla sinistra del campo e viene fermato da Palomeque a due metri da Quaini. Al 25′ Kirilov riesce a sfuggire alla difesa della Giana e ad arrivare davanti a Ghislanzoni con la palla sopra la testa, ma il portiere biancazzurro in elevazione blocca la palla tra le mani. Al 26′ arriva il primo corner della gara ed è in favore della Cremonese, ma i biancazzurri allontanano il pericolo e al 28′ una punizione per la Giana calciata da Pinto arriva centrale a Recino, che con un rasoterra cerca la porta, ma la palla viene bloccata a terra da Quaini. Al 32′ Recino raccoglie un passaggio di Rossini e scende sulla sinistra fino ad arrivare a tu per tu col portiere, ma si allunga la palla di qualche centimetro di troppo e Quaini riesce ad anticiparlo di un soffio. Al 36′ è ancora Recino a guadagnare palla a metà campo e ad arrivare da solo davanti a Quaini, ma si allarga troppo sulla sinistra e il tiro non centra lo specchio della porta. Al 42′ Recino si introduce dalla sinistra, ma Quaini anticipa e manda in angolo, dove Montesano aggancia e manda tra le braccia dell’estremo difensore grigiorosso. Al 44′ altra occasione Giana, con Recino che da posizione centrale passa a destra per Rossini, che dal limite dell’area calcia alto sopra la traversa. Al 45′ Recino aggancia di testa un cross di Marotta e impegna per l’ennesima volta Quaini.

La ripresa si apre con un calcio d’angolo in favore della Cremonese, mentre al 3′ una pericolosa incursione di Di Francesco viene fermata da Bonalumi in prossimità dell’area piccola. Al 5′ Kirilov di prima intenzione calcia il pallone cercando l’angolino alla sinistra di Ghislanzoni, ma l’estremo difensore biancazzurro in tuffo sventa il pericolo. Come nel primo tempo, anche nell’avvio della ripresa la Cremonese è partita all’attacco e all’8′ è ancora Di Francesco a cercare la porta da posizione centrale, ma Ghislanzoni in due tempi para. Al 9′ Albè è costretto al cambio di un sofferente Recino e al suo posto inserisce Spiranelli. Al 10′ Kirilov da distanza ravvicinata calcia, ma la difesa della Giana allontana il pericolo in extremis. Al 20′ si vede una bella azione della Giana con Spiranelli dalla destra per Solerio, che per un soffio manda fuori. Al 23′ Marotta da posizione centrale calcia un bolide rasoterra che sfiora il palo alla destra di Quaini e un minuto più tardi tocca a Solerio, che aggancia un cross di Perico dalla destra e di prima calcia una botta che sfiora il palo esterno e si stampa dietro la porta. Al 25′ occasionissima per la Cremonse, con Crialese che dalla sinistra calcia e scheggia il palo alla destra di Ghislanzoni. Al 33′ Kirilov in mezzo all’area preferisce passare sulla destra a Mattia Mauri, che da posizione ottimale sbaglia e tira fuori. Al 40′ occasione per Solerio in area, che si ritrova palla alle spalle e approfittando di uno scivolone del difensore avversario si gira e cerca il tiro con un pallonetto, che per un soffio esce. Nel finale Zieleniecki dal limite tira un diagonale che sfuma sul fondo e la gara si chiude a reti bianche dopo 2′ di recupero.

«Partita soffertissima, dove ho capito che la Cremonese non c’entra nulla con la zona salvezza – commenta Cesare Albè al termine della gara – Noi abbiamo giocato con grande attenzione, ma ho visto anche un’ottima Cremonese, che sul piano del gioco ci ha messo in gran difficoltà».

CREMONESE-GIANA ERMINIO 0-0

Cremonese: Quaini, Palomeque (Marchi M. 22′ st), Crialese, Marchi A., Zieleniecki, Castellini, Moroni, Di Francesco, Brighenti, Jadid, Kirilov. A dsip: Rongoni, Baschirotto, Favalli, Lombardo, Ionascu, Ciccone, Marchi M. Allenatore Marco Giampaolo.

Giana Erminio: Ghislanzoni, Perico, Solerio, Marotta, Bonalumi, Montesano, Rossini, Pinto, Recino (Spiranelli 9′ st), Perna, Augello. A disp: Sanchez, Sosio, Biraghi, Di Lauri, Crotti, Spiranelli, Sarao. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Sig. Salvatore Guarino di Caltanissetta. Assistenti Sig.ri Andrea Berti di Prato e Lorenzo Li Volsi di Firenze.

Recupero: 1′ pt, 2′ st

Angoli: 3-2

Ammoniti: Di Francesco 6′, Pinto 46′, Bonalumi 12′ st, Castellini 22′ st

Attachment

20150106_190739