GIANA ERMINIO-ALESSANDRIA 1-1

Tredicesima giornata di campionato contro la capolista Alessandria, tornata al Comunale “Città di Gorgonzola” dieci giorni dopo la gara di Coppa Italia Lega Pro che ha visto la Giana passare il turno e qualificarsi agli ottavi di finale e oggi fermare sul’1-1 la squadra di mister Braglia.

La gara parte subito a ritmi molto alti e al 4’ c’è la prima grande occasione per la Giana: Chiarello dalla sinistra crossa in mezzo per Lella, che scivola e non riesce ad agganciare, ma recupera Bruno, che scaglia addosso a Vannucchi; il numero uno ospite non trattiene e Lella si avventa sulla palla ribadendo in rete, ma il direttore di gara annulla per fallo sul portiere. Al 7’ calcio di punizione dalla destra per l’Alessandria con Gonzales sulla palla: il numero 18 calcia in mezzo, ma Viotti senza problemi blocca tra le braccia. Al 14’ altra occasione Giana con Iovine che crossa dalla destra per Chiarello, che per un soffio non aggancia la palla davanti alla porta avversaria. Al 16’ occasione Alessandria con lo scambio Gonzales – Bocalon, che a poca distanza dalla porta conclude a lato di poco. Al 20’ Viotti devia in corner un tiro di Iocolano, che va direttamente dalla bandierina, ma Viotti esce con i pugni ad allontanare. Al 29’ altra bella azione di marca Giana con Bruno che aggancia il pallone poco fuori il limite e crossa per Chiarello, che viene anticipato di un soffio da Celiak. Al 32’ primo corner per la Giana con Biraghi dalla bandierina, ma Gozzi allontana e fa ripartire la squadra con Iocolano che aggancia al limite dell’area e passa all’accorrente Golzales, che insacca alla destra di Viotti. Subito la Giana reagisce e Marotta lancia Augello, che crossa in area per Lella, che di un soffio viene anticipato da Gozzi. I ragazzi di Albè spingono e collezionano due calci d’angolo in successione, ma il primo tempo si conclude con il vantaggio di 1-0 per i Grigi.

Nella ripresa rientrano in campo gli stessi ventidue del primo tempo e al 2’ è Marras a spaventare i biancazzurri, con un tiro cross dalla destra che attraversa tutta l’area spegnendosi sul fondo, poco oltre il secondo palo. Ribaltamento di fronte e Augello con una cavalcata solitaria si presenta al tiro dal limite, chiamando Vannucchi alla parata in tuffo.  Al 5’ Marras atterra Chiarello in fuga sulla fascia, rimediando un giallo e concedendo una punizione dai 25 metri per la Giana, ma il tiro di Bruno si spegne sul fondo. Al 9’ secondo gol annullato alla Giana, questa volta per un fuorigioco piuttosto dubbio: Marotta da centrocampo con un traversone serve Bruno, che batte Vannucchi, ma per il direttore di gara il numero 9 era in posizione di off side. Al 14’ primo cambio per la Giana: Okyere rileva Lella, che oggi era in campo per la sua prima gara da titolare. Passano pochi secondi e l’Alessandria trova una grande occasione per il raddoppio, ma al tiro dal limite di Iocolano, Iovine sulla linea respinge e il suo salvataggio miracoloso vale quanto un gol. Gol sbagliato, gol subito: al 16’ un corner per la Giana ribattuto dalla difesa ospite, viene riagganciato da Chiarello, che dal limite calcia un rasoterra in mezzo all’area che Bonalumi aggancia e con il suo primo gol stagionale insacca per il pareggio. Al 20’ spazio a Greselin, che rileva Chiarello nel secondo cambio a disposizione di Albè. Al 24’ mister Braglia effettua il primo cambio, sostituendo il già ammonito Marras con Nicco, mentre al 31’ Marconi rileva Bocalon. L’Alessandria pressa moltissimo alla ricerca del vantaggio e al 37’ una bomba di Mezavilla si stampa sul fondo sfiorando il palo. Al 38’ terzo cambio per mister Braglia, che inserisce Fischnaller al posto di Iocolano. Al 40’ ultimo cambio anche per la Giana, con Perna al posto di Iovine. Al 45’ altra occasione Alessandria con il neoentrato Fischnaller, che aggancia al volo una palla al limite e calcia a fil di palo. Passano due minuti ed è Marconi di tacco a sfiorare il gol, ma la palla esce di poco. Ribaltamento di fronte e Augello dalla sinistra con un tiro cross impegna Vannucchi a svettare su tutti per bloccare il pallone.

“Oggi non posso dire niente ai ragazzi perché ce l’hanno messa tutta. Siamo tornati a giocare come sappiamo, mi sono piaciuti tantissimo per come hanno lottato e sono stati in campo – commenta mister Braglia in sala stampa – Potevamo sfruttare meglio certe situazioni, ma non è facile giocare su questo terreno, questa squadra gioca bene e si vede che giocano insieme da qualche tempo”.

“Le partite sofferte sono quelle vere, le migliori, dove uno ci mette quello che ha: tattica, fisico o quant’altro – analizza mister Albè a fine gara – Abbiamo sofferto qualche loro contropiede e, negli ultimi minuti, la loro fisicità, ma non si può dire che io non sia contento di questi ragazzi: sia nel recupero della gara col Renate domenica scorsa, sia oggi sono stati molto bravi: non ha giocato PInardi, e Biraghi e Marotta hanno fatto molto bene, mentre Bonalumi che ha sostituito il febbricitante Solerio ha fatto altrettanto bene in difesa, oltre che fare il gol”.

GIANA ERMINIO-ALESSANDRIA 1-1

Giana Erminio: Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine (Perna 40’ st), Chiarello (Greselin 20’ st), Biraghi, Marotta, Augello, Lella (Okyere 14’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Solerio, Rocchi, Sosio, Pinardi, Greselin, Capano, Perna, Okyere, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Alessandria: Vannucchi, Celjak, Gozzi, Sosa, Barlocco, Marras, Cazzola, Mezavilla, Iocolano (Fischnaller 38’ st), Gonzales, Bocalon (Marconi 31’ st). A disp: La Gorga, Manfrin, Cottarelli, Nicco, Marconi, Fischnaller, Fissore, Branca, Aramini. Allenatore Piero Braglia.

Direttore di gara: Signor Francesco Fourneau di Roma 1. Assistenti: Signori Daniele Colizzi e Pietro Guglielmi di Albano Laziale.

Marcatori: Gonzales 33’ pt, Bonalumi 16’ st

Recupero: 1’ pt, 6’ st

Angoli: 5-4

Ammoniti: Cazzola 35’ pt, Marras 5’ st, Gonzales 19’ st

 

Attachment

20161113_162630