Giana Erminio-Cremonese 0-3

Trentottesima e ultima giornata di campionato, dove la Giana Erminio ospita la Cremonese davanti a 2.000 spettatori. I giocatori fanno l’ingresso in campo mano nella mano di uno stuolo di bambini che indossano una maglietta dalla scritta embelmatica: “C” risiamo!

Entrambe le squadre si trovano ormai in una posizione tranquilla di classifica e Mister Albè decide di schierare in campo dal 1′ alcuni dei giocatori che hanno trovato meno spazio nel corso della stagione. Al fischio d’inizio le due formazioni, dopo un breve studio iniziale, partono all’attacco. Al 9′ un tiro al volo di Brighenti finisce di poco alto sopra la traversa. La Cremonese ci prova, alza il pressing ulteriormente e assedia l’area della Giana, con un palo colpito da Manaj al 12′, mentre al 14′ è Recino che riceve una palla sulla trequarti e prova il tiro di potenza, che esce alla destra di Venturi. Al 18′ sugli sviluppi di un corner per la Cremonese, Jadid aggancia e di sinistro scaglia in porta, ma Sanchez para in due tempi. Al 34′ primo corner anche per la Giana, con Crotti dalla bandierina, ma la palla viene allontanata dalla difesa ospite. Al 39′ bellissima azione in contropiede della Giana, con Augello che sfugge e serve Recino sulla destra, il quale scaglia un rasoterra che Venturi para senza troppi problemi. Dopo 1′ di recupero finisce senza troppe emozioni la prima frazione di gioco.

Nessun cambio nella ripresa e al 1′ c’è già un corner per la Cremonese, con la palla che calciata da Jadid finisce in area e viene agganciata di testa da Gambaretti, che la schiaccia nella porta di Sanchez per la rete del vantaggio. Al 9′ arriva anche il raddoppio per la Cremonese, con Brighenti che aggancia al limite dell’area una palla che si infila alla destra di Sanchez. Dopo questo doppio svantaggio, la Giana prova ad alzare il pressing e Spiranelli all’11 riesce a scagliare di potenza una palla che sfiora il palo alla destra di Venturi. Al 12′ mister Albè effettua il primo cambio, inserendo Gasbarroni al posto di Spiranelli. Dopo 3′ anche Giampaolo effettua il primo cambio, sostituendo Manaj con Ciccone. Girandola di cambi: al 18′ Albè inserisce l’attaccante Perna al posto del difensore Bonalumi, per rinforzare sensibilmente il comparto d’attacco. Al 19′ Brighenti ruba palla al limite dell’area e riesce ad andare alla conclusione, ma Sanchez si fa trovare pronto. Al 21′ Gasbarroni in posizione di ala sinistra con un’azione personale con cui riesce a dribblare la marcatura di tre difensori, arriva alla conclusione, ma il tiro è troppo debole e finisce tra le mani di Venturi. Al 28′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla rimane in area e Perna, con l’intenzione di allontanare, devia la palla nella propria rete segnando uno sfortunatissimo autogol. Al 33′ ocacsione per la Giana, con Perna che scende sulla fascia sinistra e mette in mezzo per Gasbarroni, che scaglia in rete di sinistro, ma Venturi respinge senza trattenere. Al 36′ c’è spazio per l’ultimo cambio a disposizione di mister Albè, che richiama in panchina Crotti e fa esordire tra i professionisti anche Cannistrà, titolare nella formazione Berretti della Giana. In questi ultimi minuti la Giana prova ad alzare il pressing, ma la gara termina dopo 4′ di recupero con la vittoria della Cremonese per 3-0.

«Un voto per la stagione? Otto! – esordisce mister Cesare Albè in sala stampa – Ma sconfitta strameritata quella di oggi, dove la Cremonese è stata di gran lunga superiore a noi sotto tutti i punti di vista. L’amarezza che resta oggi non è tanto per la sconfitta, quanto per la differenza di valori visti in campo. Noi dobbiamo imparare e impareremo, perché vogliamo qualcosa in più e dovremo attrezzarci per ottenerlo. Noi siamo una matricola e per il primo anno siamo stati “simpatici”, ma speriamo di diventarlo sempre meno. Dalle batoste si impara, oggi è stata una bella lezione. L’anno prossimo? Questa è una società a misura d’uomo, dove mi sento gratificato per essere stato vent’anni qui. Io sono attaccato a questa squadra e mi spenderò per far sì che la Giana possa arrivare ai livelli della Cremonese. Questa squadra ha fatto così bene perchè non si è mai fermata. Non ci fermeremo neanche l’anno prossimo».

Giana Erminio-Cremonese 0-3

Giana Erminio: Sanchez, Perico, Solerio, Marotta, Bonalumi (Perna 18′ st), Montesano, Spiranelli (Gasbarroni 12′ st), Rossini, Recino, Crotti (Cannistrà 36′ st), Augello. A disp: Ghislanzoni, Polenghi, Cannistrà, Sanzeni, Perna, Sinigaglia, Gasbarroni. Allenatore Cesare Albè.

Cremonese: Venturi, Gambaretti, Crialese, Marchi (Ruci 42′ st), Briganti, Castellini, Palermo, Finazzi, Brighenti, Jadid (Di Francesco 27′ st), Manaj (Ciccone 15′ st). A disp: Quaini, Bassoli, Haouhache, Ruci, Di Francesco, Ciccone, Pasi. Allenatore: Marco Giampaolo.

Arbitro: Sig. Nicolò Sprezzola di Mestre. Assistenti: Sig.ri Maurizio Cartaino di Pavia e Anderson Gleison Marques di Milano.

Marcatori: Gambaretti 1′ st, Brighenti 9′ st, Perna aut. 29′ st

Recupero: 1′ pt, 4′ st

Angoli: 4-5

Ammoniti: Finazzi 40′ pt, Perna 45′ st

Attachment

11230116_775193969263500_3716867329456317318_n