Giana Erminio-Cuneo 1-0

L’anticipo della terza giornata di campionato, giocato in notturna allo stadio Comunale “Città di Gorgonzola”, regala alla Giana una vittoria ricca di emozioni e colpi di scena.

Incredibile inizio di gara al Comunale! La Giana batte il calcio d’inizio e dopo 15 secondi si porta in vantaggio con un gol di Rossini, che ribatte in porta un tiro di Bruno respinto dal portiere avversario. La gara prosegue su ritmi piuttosto alti e al 13′ Banegas sfugge sulla sinistra e riesce ad arrivare alla conclusione, ma Paleari blocca a terra. Il Cuneo spinge e al 18′ guadagna una punizione dalla destra, con Ruggero al tiro: la palla arriva in area e Chinellato spizza di testa, ma la conclusione finisce alta sopra la traversa. Al 21′ Garin dal limite dell’area lascia partire un destro che Paleari blocca senza problemi. Al 26′ occasione per il Cuneo, con Banegas che riesce ad effettuare un tiro di potenza dalla destra che Paleari è costretto a respingere coi pugni. Il Cuneo sempre in pressing, con Cavalli che al 30′ riesce ancora ad arrivare alla conclusione centrale, che impegna Paleari. Al 34′ Biraghi calcia una punizione dalla trequarti che Bruno raccoglie e calcia sulla traversa. Al 36′ altro pericolo per la Giana, con Banegas che crossa dalla sinistra per Cavalli, ma Perico sulla linea di porta salva in extremis e Paleari blocca a terra. Al 39′ bella azione di Pinto che sulla sinistra si libera di tre difensori e crossa in mezzo: raccoglie Perico, che però tira alto sopra la traversa. Al 43′ punizione per la Giana dai 30 metri: Bruno prova direttamente il tiro in porta, ma Tunno blocca in due tempi all’angolino basso.

Stessi effettivi in campo per la ripresa, con gli ospiti sempre in avanti alla ricerca del pareggio. Al 5′ mister Albè inserisce Solerio al posto di Rossini, l’autore del gol, che esce tra gli applausi del pubblico. Al 6′ Chinellato imbeccato da Banegas riesce ad arrivare ad una insidiosissima conclusione col sinistro, che esce di poco oltre il secondo palo, anche se Paleari era in copertura. Al 10′ ancora un’occasione per il Cuneo, con Cavalli che calcia una punizione dalla destra e Chinellato che aggancia di testa e manda fuori di pochissimo. Al 14′ altra punizione per il Cuneo, con Banegas che crossa in mezzo e Conrotto che insacca di testa, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Al 20′ ci prova Bruno dalla distanza, con una conclusione di potenza che finisce di poco alta sopra la traversa. Al 25′ sugli sviluppi di una punizione calciata da Biraghi, Marotta recupera e crossa per Perico, che di testa impegna Tunno. Al 29′ confusione in area della Giana, con la palla che viene colpita di testa da Chinellato e finisce sul sette, per poi essere ripresa da Paleari, che poi incredibilmente si invola sulla fascia portando la palla sino a centrocampo. Al 40′ calcio di punizione per il Cuneo dai 28 m, che viene deviato in angolo e nel cross che ne segue e che finisce in area l’arbitro decreta un calcio di rigore per fallo di Polenghi su Garin. Banegas si incarica del tiro dal dischetto, ma Paleari para con le gambe. Subito dopo le luci si spengono per un improvviso blackout al Comunale. Dopo un’interruzione di 24′, durante la quale l’arbitro ha momentaneamente fatto rientrare i giocatori negli spogliatoi, le luci vengono ripristinate e l’arbitro decide di far riprendere la partita per giocare i 3′ finali. Bonomo riesce a concludere con un tiro che Paleari para distendosi sulla sinistra. Finisce dopo 4′ di recupero.

«Una partita stradominata dal Cuneo, che avrebbe meritato di vincere – analizza amaro mister Cesare Albè – Cosa è successo alla Giana? Non lo so. A parte il primo quarto d’ora, dove abbiamo trovato il gol e forse avremmo anche potuto trovare il secondo, poi abbiamo fatto una partitaccia che avremmo meritato di perdere. Il Cuneo ha giocato benissimo».

Giana Erminio-Cuneo 1-0

Giana Erminio: Paleari, Perico, Augello, Marotta, Polenghi, Montesano, Pinto (Sanzeni 37′ st), Biraghi, Bruno, Gasbarroni (Bonalumi 31′ st), Rossini (Solerio 5′ st). A disp: Sanchez, Sosio, Costa, Bonalumi, Grauso, Brambilla, Sanzeni, Greselin, Romanini, Capano, Solerio, Cogliati. Allenatore: Cesare Albè

Cuneo: Tunno, Franchino, Bonomo, Cavalli, Conrotto, Rinaldi, Ruggero (Beltrame 28′ st), Garin, Chinellato (Gorzegno 36′ st), Corradi (Scapinello 23′ st), Banegas. A disp: Cammarota, Barale, Ferrero, Gorzegno, Thiao Ousseynou, Corsini, Ottobre, Quitadamo, Capellino, Scapinello, Beltrame. Allenatore: Salvatore Iacolino.

Arbitro: Signor Fabio Pasciuta di Agrigento. Assistenti: Signori Matteo Michieli e Michele Nocenti di Padova.

Marcatori: Rossini 1′ pt

Recupero: 0′ pt, 4′ st

Angoli: 0-5

Ammoniti: Garin 15′ pt, Ruggero 38′ pt, Biraghi 3′ st, Pinto 13′ st, Cavalli 29′ st, Bonomo 32′ st, Montesano 39′ st, Polenghi 41′ st, Sanzeni 45′ st

Attachment

20150918_230227_resized