Giana Erminio-Pavia 0-0

Trentaduesima giornata di campionata, seconda consecutiva al rinnovato stadio Comunale “Città di Gorgonzola”, dove la squadra di mister Albè ha ospitato il Pavia secondo in classifica e ha guadagnato un altro punto importantissimo in chiave salvezza, dopo una gara terminata a reti bianche ma caratterizzata da una grandissima intensità agonistica. Prima prima del fischio d’inizio il capitano Marco Biraghi ha consegnato a nome di tutti i giocatori della Prima Squadra una maglia celebrativa ad Oreste Bamonte, che lunedì 30 marzo 2015 compie 30 anni di presidenza della società.

Si parte. Al 1′ subito un’occasione per la Giana, con Gasbarroni che trova un corridoio centrale e al limite dell’area appoggia per Sinigaglia sulla destra, il quale scaglia di potenza un diagonale che Facchin riesce a parare. La partita entra subito nel vivo e al 3′ è Gasbarroni che dalla destra prova un tiro cross, che si spegne sul fondo oltre il secondo palo. Al 6′ bel tiro dal limite dell’area di Cesarini, che esce alla sinistra di Paleari. Al 16′ occasionissima Giana, con Gasbarroni che aggancia un pallone da fuori area a portiere battuto, ma il suo tiro finisce fuori di un soffio. Subito il Pavia riparte e Grbac scaglia nel sette una palla che Paleari risce ad intercettare e ad alzare sopra la traversa con una bellissima parata. Il Pavia attacca a testa bassa e al 23′, su tiro da corner, Paleari in uscita con una mano allontana dall’area. Al 32′ Pinto aggancia un passaggio di Marotta e da posizione centrale e al limite dell’area sibila un rasoterra che sfiora il palo alla destra di Facchin. Al 33′ quarto angolo per il Pavia, con Biasi che aggancia di testa ma butta fuori. Al 36′ occasione per il Pavia con Cardin, che tira un bolide dal limite dell’area direttamente sotto la traversa, ma Paleari fa il miracolo in elevazione e manda in angolo. Al 38′ punizione per la Giana dai 25 m in posizione centrale: Gasbarroni al tiro, ma la palla sbatte contro la barriera.

La ripresa si apre con gli stessi undici in campo per entrambe le formazioni e al 5′ Cardin prova il tiro da fuori area, che si spegne sul fondo. Al 6′ corner per la Giana, con Gasbarroni al tiro: la palla finisce in mezzo e Montesano di testa gonfia la rete, ma l’arbitro non convalida a causa di un fallo dello stesso marcatore su un difensore ospite. Gol annullato. Al 9′ angolo per il Pavia, con una palla che attraversa tutta l’area scivolando sul fondo. Al 13′ ancora Cesarini in avanti: dopo una triangolazione con Grbac scaglia un tiro di potenza che finisce di poco alto sopra la traversa. Al 20′ primo cambio per mister Albè, che sostituisce Gasbarroni con Perna. La gara è molto intensa dal punto di vista agonistico e al 33′ c’è il secondo cambio per la Giana, con Spiranelli che rileva Rossini. Subito dopo Pederzoli calcia l’ottavo corner della gara, che impegna Paleari in uscita a bloccare i due tempi. Al 36′ una discesa di Rossini sulla destra mette in mezzo per Perna, che però riesce solo a deviare con la punta del piede. Al 45′ punizione per il Pavia, centrale, dalla trequarti, con il capitano Pederzoli al tiro, ma la palla si spegne sul fondo.

«Partita combattuta e godibile per chi è venuto a vederla: per il nostro numeroso pubblico e per la bella curva del Pavia – l’analisi di mister Cesare Albè al termine della gara – Le partite sono sempre a tratti: in qualche momento è stata meglio la Giana, qualche momento il Pavia. Si è trattato di una gara sulla falsariga di quella col Venezia, ma questa è stata un po’ più bella, con qualche occasione in più, ma anche se le due squadre si sono affrontate a viso aperto ne è venuto fuori uno 0-0. Tuttavia un grande pubblico anche oggi, che ci dà grande emozione».

GIANA ERMINIO-PAVIA 0-0

Giana Erminio: Paleari, Perico, Solerio, Marotta, Bonalumi, Montesano, Pinto, Biraghi, Sinigaglia (Spiranelli 33′ st), Gasbarroni (Perna 19′ st), Rossini. A disp: Ghislanzoni, Di Lauri, Augello, Crotti, Perna, Spiranelli, Recino. Allenatore: Cesare Albè.

Pavia: Facchin, Cardin (Ghiringhelli 41′ st), Marino, Rosso, Sereni, Biasi, Cogliati (Abbate 45′ st), Pederzoli, Soncin (Marchi 24′ st), Cesarini, Grbac. A disp. Fiory, Angelotti, Carotti, Abbate, Ghiringhelli, Sabato, Marchi. Allenatore: Riccardo Maspero.

Direttore di gara: Sig. Edoardo Paolini di Ascoli Piceno. Assistenti: Sig.ri Davide Marcolin di

Schio e Flavio Zancanaro di Treviso.

Recupero: 0′ pt, 2′ st

Angoli: 4-10

Ammoniti: Gasbarroni 27′ pt, Cardin 31′ pt, Montesano 16′ st, Cogliati 26′ st,

Attachment

20150328_191743