GIANA ERMINIO-RENATE 3-1

GIANA ERMINIO-RENATE 3-1

La 31a giornata di campionato, 12a di ritorno, ha visto giocarsi in notturna il derby Giana Erminio-Renate, chiuso con la quattordicesima vittoria stagionale dei ragazzi agli ordini di mister Cesare Albè.

Primo tempo 2-1, un’autorete per parte e uno scatenato Okyere

Dopo un paio di minuti di gioco a centrocampo, al 3’ la Giana guadagna una punizione sulla trequarti che Pinardi scaglia in area: la difesa ospite allontana, Iovine riaggancia e crossa nuovamente in area, ma la retroguardia nerazzurra sventa ancora il pericolo, mandando la palla in corner. Al 5’ il pericolo arriva da Scaccabarozzi, che s’invola sulla sinistra e da posizione defilata si presenta alla conclusione, che Viotti in tuffo para in due tempi. All’8 la gara si sblocca con una prodezza di Gullit: Montesano dalla sinistra con un traversone serve Okyere Gullit, che complice il mancato aggancio di testa di Teso, ne approfitta e in mezza rovesciata batte Cincilla. La Giana galvanizzata dal gol alza subito il pressing e nel giro di un paio di minuti produce altre due occasioni impensierisce la difesa avversaria. Ma è la serata di Okyere, che al 12’ si ripete e dalla sinistra trova lo spazio per accentrarsi e concludere a rete e il suo tiro, complice la deviazione di Di Gennaro, trafigge nuovamente Cincilla. Il Renate prova a reagire e al 23’ Lavagnoli dalla destra con un tiro cross manda la palla sulla sommità della rete. Al 30’ il Renate, dopo una punizione sulla trequarti, trova il traversone con Anghileri che viene agganciato da Napoli, ma la sua conclusione di testa sul primo palo termina a lato. Al 33’ un errore della Giana permette al Renate di accorciare le distanze: un traversone dalla sinistra di Palma viene intercettato da Montesano, che aggancia male la palla e la devia in rete, alle spalle di un incolpevole Viotti. Al 36’ punizione per il Renate da posizione centrale dai 22 metri: Napoli cerca la conclusione diretta, ma la palla finisce ampiamente sopra la traversa. Al 38’ la Giana è pericolosa con Chiarello, che dalla sinistra trova lo spazio per accentrarsi e lasciar partire un rasoterra, che viene bloccato in extremis da Cincilla sulla linea di fondo.

Secondo tempo 3-1, Bruno chiude i conti

Stessi ventidue in campo al rientro dagli spogliatoi e al 1’ il Renate si fa subito pericoloso con un tiro dalla destra di Lavagnoli, che sorvola di poco l’incrocio dei pali. La Giana pressa ma al 9’ è il Renate che guadagna un calcio di punizione dai 25 metri, centrale: Scaccabarozzi con un tiro teso direttamente in porta impegna Viotti in tuffo. All’11’ un corner per la Giana con Augello che crossa in area e Bruno che di testa cerca lo spazio immediatamente sotto la traversa, ma Cincilla in elevazione blocca magistralmente il pallone tra le mani. Al 12’ Marotta vince un rimpallo e passa a Bruno, che s’invola verso la porta ma d’un soffio viene anticipato da Di Gennaro, che manda in angolo. Sempre Di Gennaro subito dopo devia con la schiena un tiro a botta sicura dalla distanza di Pinardi e una conclusione di Okyere, arrivate in successione al termine di un’azione insistita dei biancazzurri. Al 15’ primo cambio per mister Foschi che sostituisce Vannucci con Graziano, mentre sul Comunale inizia a scendere una pioggia fitta e fine. Al 21’ primo cambio anche per mister Albè, che richiama in panchina un dolorante Montesano e lo sostituisce con Rocchi. Un minuto più tardi esce anche Pinardi ed entra Pinto. Al 26’ secondo cambio anche per il Renate, con Bizzotto che rileva Palma, mentre la pioggia è sempre più intensa. Al 34’ un pericoloso passaggio filtrante di Bizzotto all’interno dell’area biancazzurra viene bloccato in anticipo da Viotti, che blocca la palla a terra. Al 39’ terzo ed ultimo cambio tra le fila dei biancazzurri, con Chiarello che viene sostituito da Biraghi, mentre anche il Renate esaurisce i cambi sostituendo Napoli con Mora. Al 43’ bella azione in contropiede della Giana, con Iovine che con un traversone serve Bruno al limite dell’area piccola, ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete. Un minuto più tardi Bruno dalla trequarti pesca Cincilla fuori dai pali e con un pallonetto dalla lunghissima traiettoria va ad infilare la palla in rete, siglando il quattordicesimo timbro stagionale.

 

GIANA ERMINIO-RENATE 3-1

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano (Rocchi 21’ st), Iovine, Pinardi (Pinto 23’ st), Marotta, Augello, Chiarello (Biraghi 39’ st), Bruno, Okyere. A disp: Sanchez, Capaccio, Sosio, Rocchi, Tremolada, Biraghi, Pinto, Capano, Ferrari, Perna, Appiah. Allenatore: Cesare Albè

Renate (4-3-3): Cincilla, Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci (Graziano 15’ st), Palma (Bizzotto 26’ st), Malgrati, Scaccabarozzi, Lavagnoli, Florian, Napoli (Mora 39’ st). A disp: Merelli, Mola, Schettino, Graziano, Dragoni, Giorgi, Savi, Bizzotto. Allenatore: Luciano Foschi

Direttore di gara: Signor Andrea Zingarelli di Siena. Assistenti: Signori Davide Meocci di Siena e Gabriele Nuzzi di Valdarno.

Marcatori: 8’ pt Okyere, 12’ pt Di Gennaro (aut.). 33’ pt Montesano (aut.), Bruno 43’ st

Recupero: 0’ pt, 4’ st

Angoli: 4-5

Ammoniti: Pinardi 41’ pt, Augello 27’ st, Scaccabarozzi 32’ st, Di Gennaro 35’ st

 

 

Attachment

GORGONZOLA - CALCIO GIANA CANALI