Gli avversari di sabato: l’Alessandria capolista

Gli avversari di sabato: l’Alessandria capolista

Trasferta in casa degli “Orsi Grigi” di Alessandria per la Prima Squadra guidata da mister Cesare Albè, che sabato 1° aprile alle ore 18,30 disputerà allo Stadio Moccagatta la 13a giornata di ritorno contro la prima forza del girone. Se la Giana è in testa alla classifica delle squadre da trasferta, con otto vittorie, cinque pareggi e due sconfitte, 24 gol fatti e 15 subiti nelle quindici gare giocate fuori dallo Stadio Città di Gorgonzola”, l’Alessandria è saldamente in testa alla classifica opposta: in casa non ha mai perso e nell’ambito delle quindici partite disputate al Moccagatta conta quattordici vittorie e un unico pareggio 1-1, realizzato il 3 ottobre scorso con la Cremonese, l’unica squadra che attualmente cerca di contendere ai Grigi la promozione diretta in Serie B, benché ad una distanza di -6 punti.

I precedenti tra Giana e Alessandria

Sabato la miglior squadra “da trasferta” sarà dunque ospitata dalla miglior squadra “in casa”. Nel corso di questa stagione sportiva Giana e Alessandria si sono incontrate due volte, entrambe allo Stadio Città di Gorgonzola: in occasione degli Ottavi di Finale di Coppa Italia Lega Pro, il 2 novembre scorso, dove la Giana ha eliminato l’Alessandria battendola 3-1 ai tempi supplementari; una decina di giorni dopo, il 13 novembre, le due squadre si sono incontrate nuovamente per la 13a giornata di campionato, terminata 1-1. I precedenti risalenti alle due stagioni scorse hanno invece sempre registrato vittorie in favore dell’Alessandria, che nel campionato 2015/16 ha battuto la Giana 1-0 all’andata e 3-0 al ritorno, mentre nel 2014/15 l’andata era finita 2-0 e il ritorno 1-0 per i Grigi.

Il talismano dell’Alessandria

Reduce dalla vittoria casalinga 2-1 con il fanalino di coda Racing Roma, l’Alessandria lontano dalle mura amiche non vince dal 27 novembre, quando si impose 1-0 sul campo del Prato. In quella gara in panchina sedeva Mauro Isetto, allenatore in seconda dello squalificato Piero Braglia, che anche sabato con la Giana vedrà la gara dalla tribuna perché deve scontare la seconda di due gare di squalifica. Le statistiche identificano Isetto come un vero e proprio “portafortuna” nelle occasioni nelle quali ha sostituito il tecnico con il quale collabora da vent’anni: in questa stagione, oltre alla gara di sabato scorso con il Racing Roma e a quella già citata con il Prato, con Mauro Isetto in panchina l’Alessandria ha vinto anche la prima gara di campionato con il Pro Piacenza; il suo record è però pari al 100% di vittorie in campionato nel corso della sua carriera al fianco di mister Braglia. Talismano? «Comincio a crederci anche io – ha commentato Isetto al termine dell’ultima gara disputata – A Pisa mi consideravano un talismano, andavo in panchina con Braglia assente e si vinceva».

I bomber Grigi

Riccardo Bocalon e Pablo Andrés Gonzalez, il primo a quota 17 e il secondo a quota 16 gol segnati, sono i capocannonieri dell’Alessandria e guidano la classifica marcatori del Girone A, secondi solo, a livello di Lega Pro nazionale, a Mancuso della Sambenedettese che svetta con i suoi 20 gol. In totale l’Alessandria ha messo a segno 54 reti in questo campionato, subendone solo 24, cosa che la rende la squadra con il miglior attacco e la miglior difesa del girone.

Attachment

GE1113_112