I nostri avversari: il Cuneo

Giana Erminio ospite del Cuneo per la 23ª giornata di campionato, quarta del girone di ritorno, che vedrà la squadra di mister Cesare Albè incontrare la formazione diretta da mister William Viali dal 5 dicembre scorso, dopo l’esonero di Massimo Gardano. Viali, originario di Vaprio d’Adda, ha già affrontato la Giana dalla panchina del Pro Piacenza nella stagione 2015/16, quando vinse 2-1 nella gara di andata a Gorgonzola e si impose 1-1 nel ritorno al Garilli.

Il cammino del Cuneo

Terzo dal fondo a 20 punti, con cinque vittorie, altrettanti pareggi e undici sconfitte, il Cuneo ha una differenza reti con un passivo di quindici gol, avendone segnati 14 e subiti 29. Reduce dalla sconfitta 2-0 in trasferta a Prato, il Cuneo nelle prestazioni casalinghe è il fanalino di coda del girone, con due sole vittorie, altrettanti pareggi e sei sconfitte, 5 gol fatti e 14 subiti, ma vanta due vittorie consecutive nelle ultime due partite casalinghe disputate: 1-0 con il Piacenza (squadra allenata da Viali nel campionato 2013/14) il 30 dicembre e 2-0 con il Siena il 20 dicembre, nel recupero della 17a giornata; nel mezzo c’è l’1-1 con la Carrarese nella gara prenatalizia del 23 dicembre.

I precedenti

Cuneo e Giana Erminio si sono incontrati già quattro volte nella loro storia: retrocesso dalla Seconda Divisione in Serie D al termine della stagione 2013/14, l’anno in cui la Giana Erminio veniva invece promossa nella Lega Pro unica, il Cuneo ha vinto subito il campionato ed è ritornata tra i professionisti nella stagione 2015/16, dove ha incontrato per la prima volta la Giana in Coppa Italia il 14 agosto 2015, uscendo sconfitta 2-0 dallo stadio Città di Gorgonzola. Incontratesi dopo un mese in campionato nella gara di andata, il 18 settembre, la Giana di fronte al pubblico di casa vinse 1-0, mentre al ritorno disputato il 30 gennaio 2016 venne fermata sul pareggio 2-2. Retrocesso in Serie D al termine del campionato, il Cuneo riuscì nuovamente a guadagnare la promozione diretta nella stagione scorsa e a battere la Giana 1-0 nella gara di andata disputata a Gorgonzola lo scorso 15 settembre, con il gol di Anastasia al 6’ pt.

Rosa e modulo

Pochi i superstiti del campionato scorso, per il resto una rosa che può usufruire di molti giocatori in prestito, diversi da settori giovanili blasonati come Juve e Napoli. In questo mese e mezzo di lavoro Viali ha puntato su un 3-5-2 molto duttile. La difesa a 3 poggia su Boni e Conrotto, con Andrea Cristini promosso titolare proprio con l’arrivo del nuovo mister. La mediana può contare sull’esperienza di capitan Rosso e del figliol prodigo Marco Cristini. Gerbaudo, Baschirotto e Testoni completano il reparto. In attacco, per provare a risolvere il problema “gol”, accanto a bomber Dell’Agnello (7 reti quest’anno per lui) dai primi di dicembre è arrivato Francesco Galuppini, proprietà del Parma liberatosi dal prestito di Modena. Ed effettivamente dal suo arrivo l’attacco del Cuneo pare funzionare meglio, tanto che 4 dei 14 gol fatti in campionato li hanno segnati nelle ultime 5 gare.