I nostri avversari: la Carrarese

È praticamente uno scontro diretto quello che sabato 3 marzo alle ore 14.30 vedrà la Giana Erminio affrontare la Carrarese allo Stadio dei Marmi di Carrara. Nella gara valida per la 28ª giornata di campionato, nona del girone di ritorno. I padroni di casa, sesti in classifica a 36 punti, attendono la Giana ottava a quota 35, con lo stesso numero di gol segnati (41) e di gol subiti (35) e il turno di riposo già osservato da entrambe le formazioni. La differenza è nel numero di vittorie – dieci la Carrarese, contro le nove della Giana – nel numero dei pareggi – sei la Carrarese, otto la Giana – e in quello delle sconfitte, dove i padroni di casa ne hanno subite nove contro le otto patite dagli ospiti. Se il rendimento della Giana in trasferta registra due sole vittorie, cinque pareggi ed altrettante sconfitte, quello della Carrarese tra le mura amiche parla di sette vittorie, un solo pareggio e quattro sconfitte. Reduce dal turno di riposo, nell’ultima gara disputata – in casa con il Prato ultimo in classifica – ha messo a segno una netta vittoria 4-0; nel turno precedente aveva strappato un importante pareggio a reti inviolate in quel di Siena, mentre andando a ritroso di un turno ancora si registra la significativa vittoria 1-0 nello scontro con il Monza. L’ultima sconfitta degli uomini di mister Silvio Baldini è avvenuta il 19 gennaio, al rientro dopo la sosta invernale, nella gara casalinga con la Viterbese, che si è imposta per 1-0.

I precedenti con la Giana

La nona giornata del girone di andata del campionato 2017/18, disputata a Gorgonzola il 15 ottobre scorso, è terminata 2-2 fra Giana e Carrarese, al termine di una gara giocata ad alta intensità, con pali e traverse colpiti da ambo le parti, un gran lavoro dei portieri e un rigore fallito da bomber Tavano allo scadere: al gol in avvio di Bruno (11’ pt) ha risposto Bentivegna al 33’ e raddoppiato Vassallo nei minuti di recupero della prima frazione di gioco (46’ pt), ma Perna al 5’ st ha ristabilito la parità. Nel campionato 2016/17, quando tra le fila della Carrarese figurava Valerio Foglio, l’attuale numero 3 biancazzurro, la Giana ha affrontato i toscani in casa nella prima giornata di campionato, il 28 agosto 2016, terminata con i primi tre punti della stagione: 2-1 il risultato finale, con Bruno e Perico in gol (Floriano su rigore per la Carrarese); nella gara di ritorno, giocata a Carrara il 23 dicembre dello stesso anno, la Giana in emergenza infortuni aveva battuto i padroni di casa con un roboante 4-0, realizzato con una doppietta di capitan Marotta e un gol a testa per Pinardi e Ferrari.

Rosa e modulo

Mister Baldini, che qui ha deciso di rimettersi in gioco dopo 6 anni di pausa, ha nel 4-2-3-1 il suo modulo preferito. Dietro a Biasci (terminale offensivo e già autore di 7 gol e 6 assit) gioca un trio di ex serie B: a sinistra Tavano (capocannoniere del giorne con 13 gol), in mezzo Coralli (4 reti) e a destra Bentivegna (che di gol ne ha fatti 6) con l’alternativa Vassallo che è sempre una garanzia (6 gol e 4 assist). Insomma inutile dire che il punto di forza di questa squadra è l’attacco al quale, con il mercato di gennaio, s’è aggiunto Tortori (ex Viterbese). In mezzo al campo corrono per quattro Tentoni e Rosaia, mentre dietro si è provato a sistemare le cose proprio con il mercato invernale. Per rinforzare la difesa si è puntato su Davide Borra, portiere di proprietà dell’Entella che ha giocato la prima parte di campionato ad Arezzo. Ha trovato subito un posto da titolare anche il giovane Ricci, classe 1996 arrivato dal Monopoli. Oggi mancherà ancora Foresta mentre mister Baldini recupererà Agyei che però partirà dalla panchina.