I risultati del settore giovanile 3-4 febbraio

I risultati del settore giovanile 3-4 febbraio

BERRETTI Albinoleffe-Giana Erminio 3-2

Sfiora il colpo la squadra di mister Andrea Chiappella, in una partita a dir poco combattuta. Sotto di due gol nel giro di dieci minuti (Ganea 23’, Travellini 32’), la Giana riesce ad accorciare le distanze al 35’pt con la semirovesciata di Logon. All’8’ della ripresa Travellini trova però la doppietta personale, ma i biancazzurri reagiscono, accorciano ulteriormente le distanze con un gol da fuori area di Corti al 42′ e mettono in fila tre occasioni da gol, compreso un palo centrato in pieno recupero. “Nonostante la sconfitta, sono contento dell’atteggiamento dei ragazzi, che hanno lottato e dato tutto sul campo – si esprime mister Chiappella – Sapevamo di avere di qualche defezione iniziale, ma ho chiesto alla squadra di vederla come una grande opportunità e non come una debolezza. Così è stato, tutti sono stati all’altezza della situazione. Bravi quindi a non mollare e a riaprire la partita nel secondo tempo, che ci ha visto mancare tre occasioni da rete negli ultimi dieci minuti per pareggiare la partita, su tutte il palo al 93’. La strada senza dubbio è quella giusta, ma una prestazione per essere buona deve terminare con un risultato diverso. Serve maggiore cattiveria nella gestione di alcuni episodi della partita”.

Classifica 3a ritorno: Renate 25, Torino 24, Sassuolo 19, Albinoleffe e Pro Piacenza 18, Alessandria 17, Monza 16, Piacenza 12, Cuneo 9, Giana Erminio 5.

 

UNDER 17 Sudtirol-Giana Erminio 2-1

Gran rammarico per la gara persa dalla squadra di mister Omar Barzaghi a Bolzano, giocata a viso aperto e messa subito sui binari giusti dal gol del vantaggio siglato da Pirola al 29’ pt. Il Sudtirol non riesce a pareggiare se non al 16’ della ripresa su rigore (Grezzani), ma la Giana sa reagire e poco dopo trova il gol del nuovo vantaggio con Barulli, annullato dal direttore di gara bolzanino per un fuorigioco quantomeno dubbio; al 36’ i padroni di casa si vedono invece convalidare il gol vittoria siglato da Perri, in apparente posizione di off side. “Grandi i miei ragazzi, ai quali non posso rimprovera nulla! – è il commento accorato di mister Barzaghi – Hanno messo in campo tutto quello che avevano e anche di più e per questo sono soddisfatto. Purtroppo le variabili che scendono in campo in una gara, comprese la fortuna e la sfortuna, a volte prevalgono sul resto, ma non è un valido motivo per non provarci. Ci rifaremo domenica prossima”.

Classifica 4a ritorno: Pordenone* 37, Monza 36, Vicenza 33, FeralpiSalò 32, Renate* 31, Bassano e Padova 30, Albinoleffe* e Sudtirol* 29, Giana Erminio 22, Santarcangelo* 16, San Marino 13, Mestre* 12, Ravenna 8, Triestina 4. * già riposato

 

UNDER 16 Giana Erminio-Mestre 0-1

E’ bastato un rigore, trasformato da Carli al 25’ st, a regalare l’intera posta in palio al fanalino di coda Mestre, che ha messo in campo il giusto cinismo per portare a casa i tre punti. Ai biancazzurri sono mancate invece la concretezza e la lucidità necessarie ad affrontare questo genere di partite, probabilmente le più difficili da gestire dal punto di vista psicologico.

“Mi piacerebbe raccontare di qualche aspetto positivo della sconfitta con il Mestre, ma la delusione per la prestazione generale mi impedisce ancora un’analisi lucida – è l’amaro commento di mister Fajdiga – In una partita confusa, disordinata e sicuramente non bella, ha vinto il furore agonistico e l’orgoglio del Mestre. Segnale che dobbiamo crescere ancora molto sotto l’aspetto della personalità. La stagione non finisce certo oggi, ma prendiamola come un’importante lezione sulle leggi di questo sport”.

Classifica 3a ritorno: Cuneo 29, Renate 24, Pordenone 20, Monza 19, Padova 18, Sudtirol 17, Giana Erminio 16, Vicenza 10, Bassano 9, Mestre 6.

 

UNDER 15 Sudtirol-Giana Erminio 2-1

Molte occasioni ma poca concretezza nella sconfitta con il Sudtirol della squadra di mister Matteo Castelnovo, che dopo aver subito il gol dello svantaggio al 30’ pt (Naci), è riuscita a pareggiare su rigore – trasformato da Ghilardi – al 15’ st, ma dopo un solo minuto ha lasciato nuovamente il campo agli avvesrari, che con Sartori hanno messo a segno la rete della definitiva vittoria. “È difficile commentare quest’ultima partita, abbiamo creato un numero considerevole di occasioni che non siamo riusciti a concretizzare ed abbiamo commesso degli errori difensivi che l’avversario ha sfruttato pienamente – analizza mister Castelnovo – Indubbiamente non è stata una prestazione positiva per la qualità del gioco offerta, un passo indietro rispetto alla settimana scorsa. Non credo nella fortuna o nella sfortuna, ma nel lavoro quotidiano per superare i nostri limiti, migliorando tecnicamente e tatticamente come squadra e come singoli, questa è l’unica strada che conosco per rialzarci. Martedì avremo modo di confrontarci insieme per trovare la soluzione ed uscire da questo periodo negativo più forti di prima”.

Classifica 4a ritorno: Padova 45, Renate* 36, Pordenone* e Monza 34, Bassano 31, Albinoleffe* e FeralpiSalò 29, Vicenza 28, Giana Erminio 21, Sudtirol* 19, Santarcangelo* e San Marino 16, Mestre* e Triestina 12, Ravenna 6. *già riposato

 

Attachment

IMG-20180204-WA0018