I risultati del settore giovanile del 7 e 8 aprile

I risultati del settore giovanile del 7 e 8 aprile

BERRETTI Giana Erminio-Cuneo 3-0

Chiusura in bellezza per la squadra di mister Andrea Chiappella, che all’ultima giornata di campionato batte nettamente il Cuneo nello scontro diretto e lascia l’ultimo gradino della classifica, coronando con un riconoscimento il percorso di crescita di un campionato giocato in salita. La Giana parte forte e tra il 6’ e l’8’ minuto di gioco si trova già sul doppio vantaggio: prima Logon appoggia in rete il traversone di Zulli e poi Corti raddoppia sul secondo palo. Nella ripresa, dopo una serie di altre occasioni in attacco, Marcial al 28’ guadagna un rigore trasformato ancora da Corti, che oltre alla doppietta di giornata mette a segno l’ottava rete stagionale, chiudendo il campionato in seconda posizione nella classifica marcatori del girone, a parità con Ollio del Torino. “Vittoria meritata, che premia il gran lavoro fatto dai ragazzi. Sono davvero contento per la vittoria ma soprattutto entusiasta della crescita mostrata da inizio anno a questa parte di questo gruppo – le parole di mister Chiappella – Probabilmente le difficoltà maggiori sono state nella prima parte di stagione, nella quale si è cercato di formare e conoscere un gruppo totalmente nuovo, con giocatori provenienti da diverse realtà, alcuni di essi alla prima esperienza tra i professionisti. Il grande merito va quindi ai ragazzi, che nonostante i primi risultati negativi non si sono mai abbattuti, anzi hanno mostrato grande disponibilità e determinazione, che ha permesso loro di giocarsela contro chiunque fino alla fine della stagione. Probabilmente avremmo meritato anche qualche punto in più, ma credo che ci sia mancata un po’ di concretezza ed esperienza; restiamo consapevoli di quanto fatto e vogliosi di migliorarci. Ringrazio il mio staff e la società, che sul campo e fuori dal campo non ci ha fatto mancare nulla”.

CLASSIFICA FINALE 9a di ritorno: Sassuolo 38, Renate 34, Torino 33, Albinoleffe 29, Pro Piacenza 25, Piacenza 24, Monza 22, Alessandria 19, Giana Erminio 11, Cuneo 10.

UNDER 17 Padova-Giana Erminio 0-2

Vittoria e sorpasso degli avversari in classifica per i ragazzi di mister Omar Barzaghi, che dopo un primo tempo a reti inviolate, nella ripresa entrano in campo con il piglio giusto per indirizzare la gara: infatti al 21’ Colleoni sblocca il risultato con un gran gol in corsa dal limite dell’area sinistra e al 42’ Defendi raddoppia raccogliendo palla sulla trequarti, accentrandosi e lasciando partire un sinistro dal limite dell’area, che chiude definitivamente la gara. Nell’attesa della prossima gara di campionato, domenica in casa con la capolista, il recupero della gara Giana-Mestre, valido per la 9a giornata, è fissato per mercoledì 11 aprile alle ore 15.00 presso il campo sintetico “Salvatore Missaglia di Via Archimede 12 ad Agrate Brianza. “Sono orgoglioso e onorato per quello che stiamo facendo. Spesso ci troviamo ad essere in emergenza per infortuni e assenze, ma a quel punto vengono fuori i valori morali di questo gruppo – commenta mister Barzaghi – Nella partita di ieri, per esempio, nel secondo tempo avevamo solamente un centrocampista titolare in campo e siamo stati costretti a giocare con un sistema di gioco inusuale e con diversi giocatori fuori ruolo. In queste condizioni siamo riusciti a trovare la rete del vantaggio a metà del secondo tempo, abbiamo saputo soffrire e difenderci con ordine e trovare nel finale il raddoppio. Bravi a tutti e testa già alle ultime tre partite”.

Classifica 12a ritorno: Pordenone* 55, FeralpiSalò* 48, Renate* e Monza* 47, Sudtirol* 45, Bassano* 41, Vicenza* e Giana Erminio° 38, Padova* 36, Albinoleffe* 34, Santarcangelo* 24, Mestre*° 18, San Marino* 17, Ravenna 15, Triestina 10. *già riposato; °una gara in meno

UNDER 16 Bassano-Giana Erminio 2-1

Ultima di campionato che lascia l’amaro in bocca alla squadra di mister Tommaso Fajdiga, scesa sul campo del fanalino di coda Bassano senza la necessaria concentrazione per giocare sino al termine della gara. Dopo il vantaggio siglato da Cereda al 31’ pt, nel corso di tre minuti della ripresa i padroni di casa sono riusciti a ribaltare il risultato, con i gol di Scapolan al 25’ e di Miele al 28’. Nonostante la sconfitta, tuttavia, si chiude positivamente con 23 punti e il 5° posto in classifica il primo campionato sperimentale Under 16 della Giana Erminio. “Speravo di chiudere il campionato con una prestazione diversa, ma la trasferta di Bassano ci lascia un po’ di amaro in bocca – è l’analisi di mister Fajdiga – È stata una partita giocata sotto ritmo, complice probabilmente anche il primo caldo, con pochi contenuti o giocate di rilievo. Penso che la motivazione del Bassano di non terminare il campionato da fanalino di coda abbia giocato un ruolo importante nel secondo tempo, in cui gli avversari sono riusciti a penetrare con troppa facilità nella nostra linea difensiva e a rimontare il nostro vantaggio del primo tempo. Mi è parsa una questione di attenzione, un’attitudine più da gita che da partita di campionato. Ho sottolineato questo punto alla squadra e spero serva da lezione per il proseguo del percorso. Il mio personale bilancio sul campionato concluso resta comunque positivo. Tra alti e bassi di risultato, ho visto da agosto ad oggi un gruppo di ragazzi fare passi e miglioramenti importanti nel percorso di giovani calciatori. Penso sia la soddisfazione più appagante per chi allena nel settore giovanile”.

CLASSIFICA FINALE 9a ritorno: Renate 40, Pordenone, Monza e Cuneo 35, Giana Erminio 23, Padova 21, Sudtirol 19, Vicenza e Mestre 14, Bassano 13.

UNDER 15 Padova-Giana Erminio 1-1

Una gara che poteva chiudersi diversamente per i ragazzi di mister Matteo Castelnovo, che sul campo della capolista hanno disputato la gara quasi perfetta, portandosi in vantaggio al 27’ pt con Oggionni e gestendo il risultato sino alla fine, salvo subire il gol del pareggio proprio nei minuti di recupero (Sartori 37’ st). “Onestamente il pareggio è un risultato che ci va stretto – commenta mister Castelnovo – I ragazzi hanno lavorato molto molto bene in settimana ed hanno raccolto troppo poco per quanto dimostrato in campo. Abbiamo affrontato la prima in classifica e fino ad un minuto dalla fine della partita eravamo meritatamente in vantaggio. L’unico rammarico è stato quello di non aver chiuso prima la partita, sfruttando alcune ripartenze e colpendo un palo. Abbiamo pagato a caro prezzo l’unica distrazione del match. Ancora una volta questo gruppo ha dimostrato di poter competere con chiunque, soddisfazione sì, ma anche grande rammarico per quanto raccolto in questo campionato”.

Classifica 12a ritorno: Padova* 57, Renate* 55, Albinoleffe* 49, Pordenone* 48, Bassano* 46, Monza* 45, Vicenza* 42, FeralpiSalò* 38, Giana Erminio 34, Sudtirol* 23, Santarcangelo* 20, San Marino* 19, Triestina 18, Mestre* 15, Ravenna 14. *già riposato

Attachment

giana-cuneo