Mantova-Giana 1-2

Seconda vittoria consecutiva in trasferta e passo importantissimo verso la salvezza per la Giana che a Mantova fa una gara di grande fatica ma conquista 3 punti pesantissimi. Il Mantova vuole vincere a tutti i costi per mettere al sicuro la salvezza diretta e parte subito forte, al 2’ subito un pericolo per la porta di Paleari, cross dalla destra di Sartore ma Beleck non riesce ad arrivare alla deviazione. Al 17’ pt conclusione diretta in porta di Pondaco che trova Paleari pronto a respingere con i pugni. Al 27’ si fa vedere la Giana nella metà campo biancorossa, la conclusione di Pinto su cross dalla destra di Perico, termina sul fondo.

Al 29’ la Giana passa, Sinigaglia fa fuori il suo diretto avversario e serve filtrante in area per Rossini che non lascia scampo a Zima e infila il gol dell’1 a 0. Il Mantova reagisce subito ma è la Giana, al 33’ con un tiro dalla distanza di Marotta a sfiorare il raddoppio, Zima è attento e alza in angolo. Al 42’ conclusione dai 25 metri di Zanetti che sorvola la traversa. Si va al riposo con la Giana in vantaggio. Nella ripresa il Moantova va alla ricerca del gol del pareggio. Al 14’ la conclusione di Podaco trova Paleari pronto a bloccare in due tempi. Al 15’ il Mantova pareggia, pallone che spiove in area Beleck e Montesano saltano, la palla resta lì e il centravanti biancoscudato mette alle spalle di Paleari. Al 22’ Caridi va a botta sicura, ma trova la respinta in angolo con i pugni del numero uno biancazzurro. Al 25’ Mantova vicinissimo al raddoppio, solo il muro delle gambe dei difensori della Giana impediscono alla conclusione di Beleck di entrare in porta. Al 33’ Perico riporta in vantaggio la Giana, un eurogol quello del difensore biancazzurro che dai 30 metri colpisce al volo e mette il pallone all’incrocio dei pali. Al 36’ Giana vicino al terzo gol con Bonalumi che su torre di Rossini colpisce il palo. Il finale è tutto di marca biancorossa, al 45’ Di Santantonio prova dal limite ma conclude fuori. Al 46’ st ancora Mantova ancora con un tiro dal limite di Pondaco parato a terra da Paleari. Il triplice fischio finale arriva al 94’ ed è una vera liberazione, la zona play-out ora è a 3 punti di distanza e la gara contro l’AlbinoLeffe alla ripresa sarà di fondamentale importanza.

Tabellino

Marcatori: 29’ pt Rossini (G), 15’ st Beleck (M), 33’ st Perico.

MANTOVA: Zima, Pondaco, Zanetti (dal 29’ st Boniperti), Scrosta, Trainotti, Siniscalchi (36’ st Di Santantonio), Sartore (dall’8’ st Zammarini), Raggio Garibaldi, Beleck, Paro, Caridi. A disp. Festa, Todisco, Blaze, Marchiori, Di Santantonio, Zammarini, Boniperti. Allenatore: Ivan Jurick

GIANA ERMINIO: Paleari, Perico, Augello, Marotta, Bonalumi, Montesano, Pinto, Di Lauri (al 20’ st Solerio), Sinigaglia (41’ st Polenghi), Gasbarroni (24’ st Perna), Rossini. A disp. Ghislanzoni, Polenghi, Solerio, Crotti, Perna, Spiranelli, Recino. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Luca Massimi di Termoli. Assistenti: Marco Dal Borgo e Alessio Bertasi di Verona.

Recupero: 0′ pt, 4’ st

Angoli: 7-5 per il Mantova 

Ammoniti: 2’ st Trainotti (M), 17’ st Caridi (M), 20’ st Perico (G), al 37’ st Zammarini

Attachment

20150402_225541