Monza-Giana Erminio 3-0

Monza-Giana Erminio 3-0

La 15ª giornata di campionato coincide con il derby Monza-Giana, con le squadre che entrano in campo accompagnate dalla squadra della Onlus Arcobaleno, che sorregge lo striscione del Progetto “Quarta Categoria – calcio e Disabilità”, il torneo nazionale di calcio a 7 riservato ad atleti con disabilità promosso per il terzo anno consecutivo dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio con il sostegno del Centro Sportivo Italiano e di tutte le componenti del mondo del calcio. Su tutti i campi di calcio di serie A, serie B e Lega Pro in questo turno si fa gol INSIEME, perché #ILCALCIOE’DITUTTI e perché basta un pallone per andare oltre l’impossibile.

Primo tempo 2-0, rigore e un gol fortunoso

Prima del calcio d’inizio, un minuto di silenzio per la scomparsa dell’ex allenatore Gigi Radice e dell’assistente arbitrale Riccardo Pelegatti. Dopo qualche iniziale reciproco tentativo d’incursione nelle rispettive aree, al 6’ la Giana guadagna una punizione centrale dalla trequarti del campo, ma la difesa biancorossa spazza via.  Al 9’ prima occasione per il Monza, con una palla che da Giudici arriva a Ceccarelli per una conclusione a fil di palo, ma una deviazione manda in corner. Al 14’ l’episodio che cambia la partita: Barba viene in contatto con Rocchi in area e per l’arbitro è rigore, che D’Errico di incarica di trasformare nel gol del vantaggio. La Giana si rovescia in avanti e nel giro di 4 minuti guadagna due corner e una punizione dalla destra, chiamando Guarna all’uscita coraggiosa coi pugni sul secondo corner. Al 22’ mister Brocchi è costretto a inserire Adorni al posto di Giudici, rimasto a terra dopo uno scontro di gioco. Al 25’ Ceccarelli, servito con un bel traversone, va alla conclusione dalla distanza, chiamando Taliento all’uscita coi pugni. Al 28’ punizione poco oltre il limite dell’area per la Giana: Chiarello calcia di potenza direttamente in porta, ma Guarna salta e blocca tra le mani. Al 32’ altra punizione per la Giana dai 25 metri: Palma calcia in area, la difesa respinge ma Lunetta riaggancia il pallone e lascia partire un bolide che si spegne di un soffio alla destra di Guarna. Al 37’ raddoppio del Monza con Reginaldo, che aggancia al volo un pallone crossato da Ceccarelli e mentre stava per cadere, riesce incredibilmente a mandare la palla in rete con una parabola, sorprendendo Taliento.

Secondo tempo 3-0, Ceccarelli per il tris

Al rientro dagli spogliatoi mister Bertarelli effettua un doppio cambio, inserendo Dalla Bona e Seck per i già ammoniti Piccoli e Rocchi. Al 2’ un pericoloso tiro dal limite di Reginaldo chiama Taliento a distendersi e a parare con una mano. Al 7’ Ceccarelli dalla destra crossa in mezzo a cercare Reginaldo, che conclude di un soffio oltre il secondo palo. Sul ribaltamento di fronte, una rimessa laterale di Seck va a pescare Lunetta, che da posizione centrale in area spreca concludendo alto, seppur di poco. Al 15’ terzo cambio per la Giana: fuori Lunetta e dentro Mutton. Al 18’ tris del Monza con Ceccarelli, che dalla sinistra batte Taliento in uscita. Al 20’ ci prova anche D’Errico con un rasoterra dalla distanza, ma Taliento si distende e allontana alla propria destra. Doppio cambio per mister Brocchi al 25’: fuori Reginaldo per Jefferson e dentro Galli per Palesi. Al 31’ Giana vicina al gol con un’azione concitata: Rocco recupera palla sulla riga di fondo campo e cerca la porta, Guarna gli sbarra lo specchio ma non trattiene, Iovine ribatte ma colpisce il palo e la difesa biancorossa devia in corner, dove Guarna fa una bella uscita coi pugni ad allontanare. Al 34’ altro doppio cambio per la Giana: Capano entra al posto di Iovine e Mandelli per Mutton, che non riesce a proseguire ed esce accompagnato dal medico. Al 39’ st doppio cambio per il Monza: fuori Ceccarelli per Tomaselli e fuori anche Barba per Giorno. Al 40’ occasione sprecata da D’Errico, che si invola sulla destra e dopo aver superato Taliento in uscita, conclude sull’esterno della rete.

MONZA-GIANA ERMINIO 3-0

Monza (4-3-2-1): Guarna, Riva, Palesi (Galli 25’ st), Origlio, Guidetti,D’Errico, Reginaldo (Jefferson 25’ st), Barba (Giorno 39’ st), Negro, Giudici (Adorni 22’ pt), Ceccarelli (Tomaselli 39’ st). A disp: Sommariva, Brero, Tentardini, Otelè, Iocolano. Allenatore: Cristian Brocchi

Giana Erminio (4-4-2): Taliento, Perico, Rocchi (Seck 1’ st), Bonalumi, Montesano, Iovine (Capano 34’ st), Piccoli (Dalla Bona 1’ st), Palma, Chiarello, Lunetta (Mutton 15’ st, Mandelli 34’ st), Rocco. A disp: Sanchez, Sosio, Pirola, Lanini. Allenatore: Raul Bertarelli

Direttore di gara: Francesco Cosso di Reggio Calabria. Assistenti: Francesco D’apice di Castellammare di Stabia e Andrea Nasti di Napoli

Marcatori: D’Errico 14’ pt (rig.), Reginaldo 37’ pt, Ceccarelli 18’ st

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Angoli: 2-4

Ammoniti: Piccoli 9’ pt, Rocchi 13’ pt, Palesi 35’ pt, Negro 13’ st

Espulsi: nessuno

 

Attachment

IMG_1984