Paleari medaglia d’oro alle Universiadi

11233266_904968142875480_256448164422971271_n

Si è conclusa con una medaglia d’oro l’esperienza del nostro portiere Alberto Paleari alla XXVIII Universiade “Gwangju 2015″ in Corea del Sud. Dopo aver giocato da titolare nella Nazionale U21 Lega Pro del CT Valerio Bertotto per tutta la stagione 2014/15, è arrivata anche la convocazione di Massimo Piscedda – CT della Nazionale B Italia, l’Under 21 del campionato cadetto – per l’avventura nella Nazionale Universitaria, le Olimpiadi degli studenti universitari. Tre i portieri convocati: oltre a Paleari, anche Savelloni del Pescara e Manfredini del Modena. Quest’ultimo ha giocato titolare, mentre Paleari è sempre figurato come secondo in panchina, ma l’A.S. Giana Erminio vuole esprimere tutto il proprio orgoglio e il proprio ringraziamento ad Alberto, per aver sacrificato gran parte delle proprie vacanze, essersi messo a disposizione del CT Piscedda ed aver portato il nome della Giana sul gradino più alto del podio di questa importantissima competizione internazionale.

«Sono contentissimo per tutto – ha commentato Paleari al termine della finale vinta 3-0 dall’Italia contro la Corea del Sud – Il risultato è comunque il coronamento di un percorso iniziato a giugno con il primo ritiro. Mentre vedevo le foto di amici e compagni divertirsi in spiaggia al mare, noi qui ci siamo dati forza per poter trionfare e per permettere anche all’Italia di informarsi e conoscere questa manifestazione internazionale, che sfortunatamente da noi viene poco pubblicizzata. Ho anche avuto la fortuna di conoscere tanti atleti di diverse nazioni, che sono venuti a gareggiare qui per aumentare i loro punteggi per accedere ai campionati Mondiali e questo vi può far capire l’agonismo e la competitività che si trova giorno dopo giorno. Torno a casa con un ottimo bagaglio e con una medaglia che fa curriculum e dà risalto a noi come squadra. Sono felice di aver rappresentato la società Giana Erminio del presidente Bamonte nel mondo e spero che sia lui, la dirigenza e lo staff siano fieri di me. Domani passerò tutta la giornata volando per tornare a casa e poi si ricomincerà l’avventura in Lega Pro. Un abbraccio a tutti.»

Il cammino della Nazionale in Corea del Sud

L’Italia Universitaria, dopo aver battuto il Canada 5-2 nella gara d’esordio, aver subito un ko per 1-0 contro la Corea del Sud e ottenuto uno 0-0 con la Cina Taipei, è approdati ai quarti di finale, dove ha battuto l’Irlanda 1-0 e il Giappone ai rigori per 3-1. La finalissima contro i padroni di casa della Corea del Sud, super favoriti sulla carta, è finita 3-0 per l’Italia, con i gol di Biasci, Regoli e Morosini. La medaglia d’oro è tornata quindi in Italia dopo 18 anni, dopo l’oro conquistato nel 1997 a Palermo e l’argento delle edizioni 1999, 2003, 2005, 2007 e 2009.

Attachment

11233266_904968142875480_256448164422971271_n C_2_ContenutoGenerico_2528856_Dettaglio_upiImageNewsTop