Presentati i nuovi giocatori e Umbro

Oggi pomeriggio presso la sala stampa dello stadio Comunale Città di Gorgonzola sono stati presentati alla stampa Salvatore Bruno, Pietro Cogliati e Claudio Grauso, i tre nuovi calciatori che faranno parte della rosa 2015/16. Insieme a loro è stato presentato ufficialmente anche il nuovo sponsor tecnico, l’azienda inglese Umbro.

«È un piacere e un onore per Umbro italia essere qui a questa giornata di presentazione – ha affermato Mauro Redaelli, general manager Umbro Italia – Per Umbro quella di affiancare la Giana Erminio in qualità di sponsor tecnico con un accordo triennale è stata una scelta strategica, poiché i valori perseguiti dalla Giana sono affini a quello che il nostro brand rappresenta. Recentemente abbiamo siglato accordi importanti con PSV Eindoven e West Ham, in Italia lavoreremo a livello di marketing affinchè la Giana abbia un’ottima rilevanza a livello nazionale».

Perchè la Giana Erminio?

«Abbiamo chiuso l’accordo in un’ora – spiega il nuovo attaccante Salvatore Bruno, capocannoniere del girone A nella stagione 2014/15, con 16 gol segnati con il Real Vicenza – mi hanno convinto in tutto, con un progetto importante e persone bellissime».

Pietro Cogliati, il giovane attaccante proveniente dal Pavia: «Ho accettato in poco tempo perchè oltre al progetto ci sono persone “belle” intorno alla società, che ti fanno sentire quasi in famiglia. Ho ricevuto varie chiamate da giocatori della squadra e il gesto è stata una cosa bella. Il fatto che abbiano puntato su di me mi ha fatto molto piacere».

«Nonostante un anno in Serie D, per la prima volta tra i dilettanti, al Chieri mi trovavo benissimo e sono stato molto combattuto nel fare questa scelta – ha ammesso l’esperto centrocampista Claudio Grauso – Mi rendevo conto tuttavia che questa era un’opportunità incredibile e alla fine ho parlato col mister e il direttore, con Gasbarroni e Polenghi, che mi hanno convinto. Una volta deciso non bisogna più guardare indietro. Se per una presentazione come questa c’è già tutto questo entusiasmo ci sono tutti i presupposti per fare bene.

Il benvenuto del mister

«Sono arrivati tre giocatori importanti, che spero facciano vedere cosa hanno saputo fare nelle altre squadre – il benvenuto di mister Cesare Albè – Bruno e Grauso sono già esperti e spero finiscano qui alla Giana la loro carriera, mentre Cogliati ha tutti i presupposti per crescere e fare bene. Giocatori ultratrentenni hanno senso in uno spogliatoio anche come contributo per i giovani. Campagna acquisti finita? Sì, anche se in realtà non è mai finita. Nulla è fermo, ma abbiamo fatto abbastanza in fretta a fare una buona squadra. Pensavamo di aver bisogno di un giocatore importante in mezzo al campo ed ecco Grauso; avevamo bisogno di un bomber ed ecco Bruno, che l’anno scorso ci ha fatto un gol pazzesco, con un tocco di prima che ricordo ancora; Cogliati nel campionato scorso all’andata mi ha mandato in crisi il terzino destro, al ritorno mi ha mandato in crisi il terzino sinistro, poi il suo allenatore l’ha messo in mezzo al campo e lui ha trovato degli spazi comunque. Eccoli qui, dunque. Il sogno è quello di avere Bruno e Gasbarroni alla Giana, il sogno è quello di competere e “mettere in crisi” le altre squadre. Il sogno è quello che ti fa andare avanti».

Attachment

Giana_031