PRO PIACENZA-GIANA ERMINIO 3-1

PRO PIACENZA-GIANA ERMINIO 3-1

Prima giornata del neonato campionato di Serie C 2017/18 con la Giana che ha esordito con una bruciante sconfitta allo Stadio Garilli contro il Pro Piacenza, in una caldissima giornata di fine agosto dove il termometro ha toccato i 36°C.

Primo tempo 0-0, ma che occasioni!

Si parte dopo aver osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto che ha colpito l’isola di Ischia. Al 1′ c’è il primo corner per la Giana, battuto da Foglio un po’ lungo, la difesa di casa allontana, ma sugli sviluppi si avventa Marotta che tenta un rasoterra dalla distanza per sorprendere Gori, ma la palla sfila a lato di poco. Al 4′ è ancora la Giana in avanti, con Bonalumi che con un traversone manda la palla in area per Bruno: il numero 9 biancazzurro spizza di testa e la difesa del Pro Piacenza allontana la palla che viene però intercettata da Pinardi, in posizione centrale, che dalla distanza prova la conclusione tesa centrale, ma Gori c’è. Al 7′ grande conclusione di Bruno, che guadagna palla sulla trequarti e da posizione centrale lascia partire un destro di potenza che impegna Gori in tuffo. Al 13′ occasione per il Pro Piacenza con l’ottimo cross in area di Starita per Bazzoffio, che però non aggancia il pallone. Al 19′ l’occasione è sui piedi di Bardelloni, il quale da buona posizione raccoglie il passaggio all’indietro di Iovine e con il sinistro va alla conclusione, che però si spegne oltre il secondo palo. Al 21′ occasionissima per la Giana con Greselin, che sfugge sulla sinistra a Beduschi, si accentra e va al tiro, colpendo in pieno la traversa complice la lieve deviazione di Gori. Al 25′ il direttore di gara concede un minuto di time out per consentire alle squadre di rinfrescarsi per far fronte all’altissima temperatura in campo. Al 26′ c’è un’altra grande occasione targata Giana dove Gori è nuovamente protagonista sulla conclusione di testa di Bruno, servito da Iovine. Al 30′ il Pro Piacenza sfiora clamorosamente il vantaggio con Alessandro, che aggancia un cross di Mastroianni in area e da distanza ravvicinata conclude fuori di un soffio. Al 35′ su una ripartenza della Giana, Greselin è lanciato e passa a Iovine, che prova la conclusione tesa e potente dalla distanza, ma la palla si alza di poco sopra la traversa.

Secondo tempo 3-1, Perna illude la Giana

Stessi ventidue in campo per la ripresa, dove il calcio d’inizio è affidato al Pro Piacenza. Al 2′ la Giana va subito all’attacco e al termine di un’azione corale trova la conclusione con il sinistro di Pinardi, ma Gori non si lascia sorprendere. Al 5′ ecco però il bel gol di La Vigna che porta in vantaggio il Pro Piacenza: dal limite dell’area lascia partire un sinistro teso che batte Sanchez in tuffo. Al 7′ ennesima occasione per la Giana, con Foglio che crossa in mezzo per la testa di Bruno, ma l’attaccante viene anticipato in extremis da Abbate. Il Pro Piacenza beffa nuovamente la Giana un minuto più tardi: Alessandro dal limite scaglia in porta una palla che Sanchez respinge con una bella parata, ma non trattiene la palla e Starita è pronto ad avventarsi e a ribadire in rete. Al 17′ triplo cambio per mister Albè: Seck rileva Bonalumi, Caldirola sostituisce Greselin e Perna entra al posto di Bardelloni. Passa un minuto e Seck si presenta in una mischia in area di rigore con una conclusione di tacco sulla quale Gori d’istinto si avventa. Primo cambio per il Pro Piacenza al 21′, con Starita che lascia spazio a Belfasti. Al 23′ Perna accorcia le distanze dopo aver agganciato un passaggio di Marotta, servito di testa da Bruno, e aver dribblato Gori in uscita per depositare la palla in rete. Al 26′ secondo time out della gara per rinfrescarsi, dato che il caldo non accenna a lasciare tregua sul campo. Al 27′ cambio sia per la Giana che per il Pro Piacenza, con Capano che rileva Foglio e Pea che fa uscire Mastroianni per Monni. Al 30′ Alessandro dal limite trova la respinta di piede di Sanchez, sulla quale si avventa Monni per ribadire in rete, ma si era già alzata la bandierina dell’assistente. Al 37′ corner per la Giana, sul quale Perna di testa conclude di poco sopra la traversa e al 39′ si ripete con un sinistro fulmineo dal limite dell’area, che però Gori ancora una volta intercetta. Al 40′ esce Aspas per problemi muscolari ed entra Cavagna. Al 90′ Alessandro sfugge sulla sinistra e passa al centro per l’accorrente Monni, sui piedi del quale si avventa però Sanchez in uscita e per il direttore di gara è rigore: Alessandro trasforma nel 3-1 finale.

 

PRO PIACENZA-GIANA ERMINIO 3-1

Pro Piacenza (4-4-2): Gori, Starita (Belfasti 21′ st), Aspas (Cavagna 40′ st), Mastroianni (Monni 27′ st), Alessandro, Bazzoffia, Abbate, La Vigna, Ricci, Beduschi, Belotti. A disp: Bertozzi, Belfasti, Cavagna, Manini, Avanzini, Monni, Messina. Allenatore: Fulvio Pea

Giana Erminio (3-4-1-2): Sanchez, Bonalumi (Seck 17′ st), Rocchi, Montesano, Iovine, Pinardi, Marotta, Foglio (Capano 27′ st), Greselin (Caldirola 17′ st), Bruno, Bardelloni (Perna 17′ st). A disp: Taliento, Sosio, Sala, Concina, Seck, Pinto, Capano, Perna, Caldirola. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Matteo Marcenaro di Genova. Assistenti: Signori Giulio Fantino e Roberto Margheritino di Savona

Marcatori: La Vigna 5′ st, Starita 10′ st, Perna 23′ st, Alessandro 90′ (rig.)

Recupero: 2′ pt, 5′ st

Angoli: 3-6

Ammoniti: Bonalumi 12′ st