RACING ROMA-GIANA ERMINIO 1-1

RACING ROMA-GIANA ERMINIO 1-1

La 30a giornata di campionato, 11a di ritorno, disputata allo Stadio Casal del Marmo contro la Racing Roma è iniziata con 15 minuti di ritardo, così come tutte le altre gare del campionato Lega Pro, in segno di solidarietà ai calciatori vittime di violenze. Due gol annullati alla Giana e due traverse colpite in pieno da Okyere e Bruno regalano il pareggio ai padroni di casa.

Primo tempo 1-1, traversa di Okyere poi tutto nel finale

La gara si disputa su un terreno in pessime condizioni e per il primo quarto d’ora le due formazioni, schierate in maniera speculare, si studiano senza riuscire a giocare palla a terra. Al 25’ al secondo di due calci d’angolo in successione, il cross di Augello pesca Bonalumi in area, che svetta su tutti e di testa schiaccia a fil di palo, sfiorando il gol del vantaggio. Al 27’ punizione per la Giana sulla trequarti: Augello calcia in mezzo, la difesa romana allontana, ma Pinardi riaggancia e crossa in area, dove Bonalumi è pronto a deviare in rete, ma l’assistente aveva già alzato la bandierina del fuorigioco. Al 31’ Perico ruba palla a centrocampo e appoggia per Iovine, che crossa in mezzo per la testa di Okyere ma il numero 16 biancazzurro centra in pieno la traversa, sfiorando il gol in maniera clamorosa. La partita aumenta di ritmo e al 36’ c’è un velo di Bruno per Okyere al limite dell’area, la palla arriva a Iovine che dalla distanza prova la conclusione, che sfila a lato. L’insistenza del centrocampista viene premiata: al 40’ Pinardi lancia lungo per Bruno, che spalle alla porta protegge palla e appoggia a Iovine, il quale dal limite con un tiro teso beffa Reinholds all’incrocio dei pali e timbra il suo primo gol in maglia Giana. Al 42’ punizione per il Racing Roma dalla trequarti: Ricciardi calcia direttamente in porta con un tiro non irresistibile, che però effettua un rimbalzo anomalo davanti a Viotti, il quale, ingannato dalla traiettoria della palla, la respinge senza riuscire a bloccarla e De Sousa è pronto ad avventarcisi sopra e a ribatterla in rete per il gol del pareggio.

Secondo tempo 1-1, due gol annullati e una traversa di Bruno

Stessi ventidue in campo al rientro dagli spogliatoi e al 2’ il Racing guadagna il suo primo corner della gara, ma la retroguardia della Giana allontana senza problemi. Al 3’ la palla arriva a Bruno, che dal limite lascia partire un sinistro che termina di poco oltre il secondo palo. Al 6’ quarto corner per la Giana con Pinardi che crossa in area e Bonalumi di testa schiaccia in area, aggancia Perico che insacca in rete, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Al 9’ è Montesano che dai 35 metri prova la conclusione tesa che coglie di sorpresa Reihnolds, che d’istinto alza sopra la traversa, deviando in angolo. All’11’ De Sousa parte in velocità, ma Viotti lo anticipa arrivando sino al limite dell’area. Al 12’ ancora Iovine prova la conclusione dal limite, ma quasi sulla linea la palla viene fermata di testa da un difensore romano. Al 21’ punizione dalla destra per la Giana al termine di una bella azione corale di pressing in area avversaria: Pinardi calcia in area per la testa di Okyere, ma la palla termina alta. Al 23’ primi cambi del match: mister Giannichedda richiama D’Attilio per Selvaggio e mister Albè fa uscire Okyere e inserisce Perna. Al 26’ occasione per la Giana con Bruno, che si gira e al volo scaglia di potenza in rete un cross di Marotta, ma Reinholds è pronto ad alzare e deviare in corner. Bruno è scatenato e al 29’ raccoglie l’assist di Perna e da posizione defilata colpisce in pieno la traversa; sul rimbalzo cerca di ribattere in rete, ma il portiere ospite reagisce prontamente e respinge miracolosamente di piede. Al 31’ punizione di Augello da posizione interessante e Iovine nella mischia batte la palla in rete, ma anche questo gol viene annullato per fuorigioco. Al 33’ altro doppio cambio: il Racing Roma cambia Corticchia con Pollace e la Giana Chiarello con Appiah. Al 37’ grande aggancio di testa di Bonalumi su cross di Pinardi dalla destra, ma il portiere avversario riesce nuovamente a bloccare, nonostante la distanza ravvicinata. Ultimo cambio per gli avversari: esce Majtan ed entra Calabrese. Al 42’ punizione per il Racing dai 25 metri: Ricciardi tocca per De Sousa, che scaglia di potenza in porta e Viotti con una grandissima parata proprio sotto la traversa manda in angolo. Il Racing Roma chiude all’attacco, ma al termine dei 3’ di recupero le due formazioni si dividono la posta in palio.

Mister Cesare Albè al termine della gara: È un vero peccato, perché secondo me l’abbiamo interpretata bene, su un campo che era quello che è… Siamo passati meritatamente in vantaggio, poi abbiamo preso un gol incredibile! Nel secondo tempo abbiamo fatto quel che dovevamo fare, tirando in porta, colpendo traverse, gol annullati e anche qualche occasione sbagliata. Un vero peccato, io non ho niente da rimproverare alla squadra, che ha fatto quello che doveva fare”.

 

RACING ROMA-GIANA ERMINIO 1-1

Racing Roma (4-3-1-2): Reinholds, De Sousa, Ungaro, Vastola, Majtan (Calabrese 38’ st), Bigoni, Ricciardi, Caldore, Corticchia (Pollace 33’ st), Paparusso, D’Attilio (Selvaggio 23’ st). A disp: Savelloni, Macellari, Selvaggio, Steri, Massimo, Calabrese, Testi, Pollace, Maestrelli, Loglio, Frison. Allenatore: Giuliano Giannichedda

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine, Marotta, Pinardi, Augello, Chiarello (Appiah 33’ st), Bruno, Okyere (Perna 24’ st). A disp: Sanchez, Sosio, Rocchi, Biraghi, Capano, Pinto, Perna, Ferrari, Appiah. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Giosué Mauro D’apice di Arezzo. Assistenti: Signori Lorenzo Li Volsi di Firenze e Alessio Berti di Prato

Marcatori: Iovine 40’ pt, De Sosusa 43’ pt

Recupero: 0’ pt, 3’ st

Angoli: 4-12

Ammoniti: Bigoni 15’ st, Caldore 27’ st

 

 

Attachment

IMG-20170318-WA0026