Renate-Giana Erminio 1-1

Seconda giornata di campionato in trasferta allo Stadio Città di Meda, casa del Renate, che la Giana riesce a pareggiare a pochi minuti dalla fine, portando a casa un punto prezioso che continua a muovere la classifica.

Assenti tra i biancazzurri Gasbarroni per un attacco di mal di schiena e Perico per un torcicollo, i padroni di casa partono all’attacco e al 4′ Valagussa prova la conclusione dalla destra direttamente in porta, ma la palla arriva tra le braccia di Paleari. Al 13′ primi tre corner in successione consecutiva per il Renate, con Scaccabarozzi sempre dalla bandierina, ma la palla non arriva mai ad impensierire Paleari. I padroni di casa intensificano il pressing e al 19′ attiva la prima occasione con Ekuban, che riceve palla dalla sinistra e dal limite dell’area sibila un diagonale che esce di poco oltre il secondo palo. Al 22′ ancora Renate al tiro, con Paleari che respinge un palla di pugno e Scaccabarozzi che da posizione centrale spreca tirando altissimo sopra la traversa. Al 31′ la Giana si fa vedere e Marotta prova la conclusione dalla distanza, ma Castelli blocca tra le braccia. Al 33′ un tiro-cross di Augello viene allontanato da Castelli con la mano. Subito dopo, al 34′, Ekuban lanciato da solo verso la rete insacca a portiere battuto il gol del vantaggio casalingo. La Giana reagisce subito e al 36′ Augello cross per Bruno che di testa cerca la rete: Castelli d’istinto riesce a metterci una mano, mentre Solerio cerca di ribadire in porta in extremis senza riuscirci. Al 40′ Biraghi dalla trequarti batte un calcio di punizione che viene raccolto da Perna, che chiama Castelli al miracolo alzando la palla sulla traversa. Al 43′ Augello dalla sinistra riesce a sfuggire alla difesa e a calciare, ma la palla finisce sull’esterno della rete.

La ripresa comincia con gli stessi undici in campo in entrambe le formazioni. Al 1′ una punizione di Biraghi dalla trequarti sfuma di poco sul fondo, mentre al 12′ è Solerio che prova la conclusione dalla sinistra, ma la palla rimbalza tra le braccia di Castelli. Allo scadere del quarto d’ora mister Boldini esegue un doppio cambio, inserendo Romanò e Valotti al posto di Di Gennaro e Napoli. Al 19′ anche mister Albè procede al primo cambio, sostituendo il già ammonito Montesano con Sanzeni. Al 24′ occasione Giana: Bruno appoggia per Rossini sulla destra, che crossa per l’accorrente Perna, ma il numero dieci biancazzurro di un soffio non aggancia il pallone. Al 28′ si presenta un’altra occasione per la Giana con Sanzeni che, in posizione centrale in mezzo a tre avversari, riesce a passare a Biraghi, la cui conclusione scheggia il palo della porta difesa da Castelli. Al 30′ è invece Valotti che riesce a presentarsi al tiro dal limite dell’area, ma Paleari blocca senza problemi. Al 34′ doppio cambio per mister Albè, che inserisce Romanini e Pinto al posto di Polenghi e Biraghi, mentre al 38′ anche msiter Boldini effettua l’ultimo cambio a disposizione, sostituendo Scacabarozzi con Chimenti. Al 41′ arriva il pareggio della Giana: Bruno in area riesce a mettere giù una palla, da terra a difenderla con il corpo e a fare un pallonetto incredibile che sbatte sull’inctocio dei pali, mentre Perna è pronto a ribadire in rete per il gol del pareggio. Finisce così, dopo 4′ di recupero, la prima trasferta del campionato.

«Pareggio sofferto – analizza mister Albè al termine della gara – sapevamo che si trattava di una gara insidiosa e abbiamo adeguato l’assetto tattico con un 3-5-2 alla loro velocità. Nonostante questo abbiamo preso quel gol che ha messo la gara in salita, ma il pareggio è tutto sommato giusto».

Renate-Giana Erminio 1-1

Renate: Castelli, Di Gennaro (Romanò 16′ pt), Iovine, Teso, Malgrati, Riva, Anghileri, Valagussa, Napoli (Valotti 16′ st), Scaccabarozzi (Chimenti 38′ st), Ekuban. A disp: Moschin, Migliavacca, Sciacca, Solini, Chimenti, N’Diaye, Graziano, Romanò, Valotti, Kondogbia. Allenatore: Simone Boldini

Giana Erminio: Paleari, Bonalumi, Soleiro, Marotta, Polenghi (Romanini 34′ st), Montesano, Rossini, Biraghi (Pinto 34′ st), Bruno, Perna, Augello. A disp: Sanchez, Sosio, Costa, Grauso, Greselin, Romanini, Sanzeni, Pinto, Brambilla, Capano. Allenatore: Cesare Albè.

Arbitro: Sig. Manuel Volpi di Arezzo. Assistenti: Sig.ri Danilo Ruggeri di Palermo e Maurizio Cartaino di Pavia.

Marcatori: Ekuban 34′ pt, Perna 41′ st

Recupero: 1′ pt, 4′ st

Angoli: 4-2

Ammoniti: Iovine 24′ pt, Bonalumi 3′ st, Montesano 15′ st, Sanzeni 20′ st, Pinto 44′ st, Chimenti 48′ st

Attachment

20150913_171603_resized