I risultati del settore giovanile 30 e 31 marzo

I risultati del settore giovanile 30 e 31 marzo

BERRETTI Giana Erminio-Pro Piacenza 3-0 tav.

Tre punti senza scendere in campo quelli guadagnati dalla squadra di mister Andrea Chiappella nell’11ª giornata di ritorno, a causa dell’esclusione dal campionato del Pro Piacenza con delib. G.S. C.U. 92/TB del 06/02/2019, che da allora ha conferito la vittoria a tavolino a tutte le squadre che avrebbero dovuto incontrare la società emiliana. Con il pareggio del Novara con l’Atalanta, la Giana scavalca i piemontesi di un punto e si porta in terza posizione in classifica, nell’attesa della prossima gara di campionato: i biancazzurri affronteranno l’Inter, mentre il Novara ha in calendario la vittoria a tavolino con il Pro Piacenza.

Classifica 11ª giornata di ritorno: Atalanta 65, Albinoleffe 51, Giana Erminio 45, Novara 44, Inter 42, Monza 36, Renate 34, Pro Patria 30, Sudtirol 26, Piacenza 24, Pro Vercelli 22, Alessandria 21, Gozzano 13, Pro Piacenza –*. * delib. G.S. C.U. 92/TB del 06/02/2019

UNDER 16 Sudtirol-Giana Erminio 4-3

Nell’anticipo della 6ª giornata di ritorno, che le restanti squadre del girone disputeranno domenica 7 aprile, i ragazzi di mister Tommaso Fajdiga giocano una gara dai due volti sul campo del Sudtirol. Dopo il primo quarto d’ora di gioco sostanzialmente equilibrato, che ha visto il vantaggio dei padroni di casa al 5’ con Vinciguerra e il pareggio biancazzurro al 13’ con Rizzi, il Sudtirol è salito in cattedra mettendo a segno altri due gol tra il 26’ e il 27’ (Morina e Vinciguerra), senza che la Giana riuscisse a reagire adeguatamente prima del duplice fischio. Nella ripresa i biancazzurri sono invece tornati in campo con piglio decisamente diverso e nonostante il quarto gol di un Vinciguerra in grande spolvero, tra il 26’ e il 41’ sono riusciti ad accorciare le distanze con le reti di Falleni e Ghilardi, mettendo in scena una rimonta a cui è mancato poco per essere completa. Il Sudtirol stacca dunque la Giana di tre punti, portandosi a quota 16 e lasciando i biancazzurri a 13. “Un passo indietro, purtroppo – analizza mister Fajdiga – Risultato a parte, abbiamo disputato un primo tempo non adeguato alla categoria dal punto di vista tecnico e dell’intensità, commettendo troppi errori in costruzione e perdendo i duelli a tutto campo. Buona, invece, la reazione nel secondo tempo, dove per poco non abbiamo agguantato un clamoroso pareggio. Credo che la partita ci regali però molti spunti su cui lavorare e principi da approfondire”.

 

Attachment

sudtirol