2° TURNO PLAY OFF PORDENONE-GIANA 3-1

Si ferma a Pordenone la corsa nei Play Off della Giana, che nella gara di ritorno del 2° turno allo Stadio Bottecchia trova i neroverdi, che passano al termine di una gara al cardiopalma.

Primo tempo 1-0, De Agostini da cineteca

Pordenone e Giana partono con formazioni speculari, anche se mister Albè deve fare a meno all’ultimo minuto di Fabio Perna, fermato precauzionalmente per un risentimento muscolare avvertito durante il riscaldamento. Al suo posto mister Albè propone Chiarello in posizione avanzata, mentre a centrocampo viene inserito Pinto. Mister Tedino recupera invece pienamente capitan Stefani, fermato da un problema alla caviglia nella gara di andata a Gorgonzola. Si parte e al 2’ il Pordenone guadagna una punizione centrale dai 25 metri: Stefani sulla palla calcia direttamente in porta con un tiro teso, Viotti respinge in tuffo e la difesa biancazzurra allontana il pericolo. Il Pordenone, partito bene e con un pressing molto alto, al 4’ si presenta con Cattaneo che ruba palla al limite dell’area e va alla conclusione, ma Viotti c’è. Al 15’ al termine di un bel possesso palla della Giana, ci prova Iovine con un rasoterra dalla distanza, ma la sua conclusione termina sul fondo. Al 17’ primo corner del match in favore della Giana, la difesa allontana ma Pinto tiene viva l’azione e Tomei è costretto ad uscire dai pali per bloccare il pallone. Al 22’ Padovan al centro dell’area piccola ha tra i piedi la palla del vantaggio, ma viene chiuso da due difensori biancazzurri e la palla sfila tra le mani di Viotti. Al 25’ l’occasione più nitida è per la Giana: Chiarello sfugge lungo un corridoio centrale e innesca l’azione che porta Augello a crossare per Bruno, che dalla destra crossa in mezzo, Iovine va alla conclusione respinta con una smanacciata e Augello di testa recupera, mandando a fil di palo. Sul ribaltamento di fronte, al 26’, Ingegneri lanciato a rete viene fermato in uscita da Viotti. Al 31’ Cattaneo sfugge sulla destra e crossa in mezzo per la testa di Misuraca, che da distanza ravvicinata manda alto sopra la traversa. Al 32’ Iovine passa all’indietro per Marotta, che con un traversone va a cercare la testa di Bruno, ma Tomei in uscita svetta e lo anticipa di poco. Al 33’ c’è il gol del vantaggio del Pordenone: De Agostini aggancia al volo un traversone dalla destra e dai 25 metri scaglia un bolide in diagonale che va ad infilarsi all’angolino, battendo Viotti con un gol da cineteca. Al 44’ un’altra occasione per il Pordenone: Cattaneo lancia in area Semenzato, il cui cross viene respinto a poca distanza dalla porta dalla difesa biancazzurra, con Padovan pronto ad agganciare.

Secondo tempo 3-1, pareggio Giana, ma è tris Pordenone

Al rientro dagli spogliatoi mister Albè fa il primo cambio, inserendo Appiah al posto di Pinto dal 1’. La Giana parte subito con un bel possesso palla e al 1’ un traversone di Augello per un soffio non viene agganciato da Iovine, a poca distanza dalla porta. Al 2’ l’occasione è per il Pordenone, con Arma lanciato a rete che al momento del tiro conclude con un sombrero a Viotti, ma non inquadra lo specchio della porta. Ancora Pordenone vicino al gol al 4’ con Cattaneo che aggancia un pallone vagante sulla trequarti e prova la conclusione di potenza, ma Viotti respinge. Al 7’ Giana in avanti con Chiarello, che crossa dalla destra per Marotta, il quale va alla conclusione di testa, ma Tomei blocca tra le mani. Al 10’ ancora Giana con Perico che crossa per Bruno, che di testa cerca la conclusione, ma Tomei c’è. Continuo ribaltamento di fronte: il Pordenone all’11 effettua il primo cambio, sostituendo Padovan con Martignago, mentre al 12’ c’è un gol di Arma annullato per fuorigioco. Al 13’ corner per la Giana: Pinardi dalla bandierina crossa in mezzo, Bruno fa sfilare e Appiah è pronto di testa, ma manda fuori di pochissimo. Al 15’ pareggio della Giana: Bruno raccoglie palla sul fondo e dalla destra crossa sul secondo palo, dove Chiarello di testa è pronto ad insaccare. Il Pordenone non si lascia intimidire e al 17’ ci prova nuovamente De Agostini con un rasoterra dalla distanza, ma la palla termina a lato. Al 19’ Arma raccoglie un traversone dalla sinistra, ma è in posizione troppo defilata, con Viotti a far da scudo e calcia sull’esterno della rete. Non passa un minuto però che il Pordenone trova il gol del vantaggio con Marchi, che aggancia di testa un corner e infila il pallone schiacciandolo sotto le gambe dei difensori biancazzurri. Al 22’ Cattaneo sfiora il tris con un tiro in diagonale, ma Viotti devia in angolo. Al 26’ Viotti ancora una volta fa il miracolo su un tiro dalla sinistra di Cattaneo, deviando in angolo, dove sul cross che ne scaturisce Viotti si immola ancora su una semirovesciata al volo di De Agostini. Secondo cambio per mister Albè, che al 29’ inserisce Biraghi per Chiarello. Al 30’ occasione per la Giana, con Iovine che crossa per Bruno, il quale scaglia a rete mandando fuori di un soffio. Non passa un minuto che è ancora la Giana in avanti, sempre con Bruno che dal vertice destro con un diagonale conclude a filo sul secondo palo. La Giana è costantemente in avanti adesso e mister Tedino al 34’ cambia, inserendo Buratto per Cattaneo. Al 38’ mister Albè tenta il tutto per tutto, inserendo un terzo attaccante, Ferrari e richiamando in panchina Iovine. Al 41’ il lancio di potenza di Appiah viene deviato in corner da un difensore neroverde e subito dopo Marotta raccoglie il rinvio del calcio d’angolo e scaglia in rete, ma Tomei blocca. Ma nei minuti di recupero il Pordenone passa una terza volta, con Misuraca che sfugge sulla destra e passa ad Arma, che davanti a Viotti non può sbagliare.

PORDENONE-GIANA ERMINIO 3-1

Pordenone (3-4-1-2): Tomei, Ingegneri, Stefani, Marchi, De Agostini, Semenzato, Suciu, Misuraca, Cattaneo (Buratto 34’ st), Padovan (Martignago 11’ st), Arma. A disp: D’Arsiè, Pellegrini, Martignago, Parodi, Zappa, Buratto, Gerbaudo, PIetribiasi, Bulevardi. Allenatore; Bruo Tedino

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine (Ferrari 38’ st), Pinardi, Marotta, Augello, Pinto (Appiah 1’ st), Chiarello (Biraghi 29’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Capaccio, Rocchi, Sosio, Tremolada, Biraghi, Greselin, Capano, Perna, Appiah, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Alessandro Prontera di Bologna. Assistenti: Signori Michele Falco di Bari e Lucia Abruzzese di Foggia. Quarto Ufficiale, Signor Andrea Capone di Palermo.

Marcatori: De Agostini 33’ pt, Chiarello 15’ st, Marchi 20’ st, Arma 46’ st

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Angoli: 5-8

Ammoniti: Ingegneri 24’ st, Viotti 35’ st

Attachment

pordenone