ALESSANDRIA-GIANA ERMINIO 2-2

ALESSANDRIA-GIANA ERMINIO 2-2

30a di campionato sotto una pioggia battente sul campo del Moccagatta di Alessandria, che ancora una volta vede una partita rocambolesca tra Alessandria e Giana.

Primo tempo 2-0, uno-due Alessandria

Si parte su un campo reso un pesante dall’abbondante pioggia e al 1’ l’Alessandria guadagna una punizione sulla trequarti, con Sestu sul pallone che cerca direttamente la porta, ma la difesa biancazzurra spazza via e favorisce la ripartenza, che si conclude con un primo tentativo ad opera di Degeri, che in girata conclude alla destra di Vannucchi. Al 4’ primo squillo Alessandria, che con Sestu trova un’incursione, ma la sua conclusione è debole e arriva facilmente tra le braccia di Taliento. Al 6’ però l’Alessandria sblocca la partita: su rimessa laterale dalla destra, Nicco aggancia il pallone e serve un cross al bacio a Sestu, che con un diagonale infila la porta della Giana. I ragazzi di Albè reagiscono subito e all’8’ è Chiarello che trova l’incursione e gira di testa verso la rete, ma la palla esce di poco. Al 10’ raddoppio dell’Alessandria: su una ripartenza dei Grigi, Marconi lancia Gonzalez che sfugge a Montesano e arriva completamente solo davanti a Taliento e ovviamente non sbaglia la conclusione a rete. Primo angolo della gara al 19’, in favore della Giana, ma la retroguardia grigia allontana e riparte, beffando la difesa della Giana, ma quando la palla arriva sui piedi di Marconi, lanciato da Sestu, il numero nove di casa la manda incredibilmente alta. Ribaltamento di fronte immediato e al 20’ c’è una clamorosa occasione per la Giana, con Bruno che controlla in area e conclude a rete, ma Giosa salva sulla linea di porta. Altra occasionissima Giana: Degeri raccoglie la rimessa dal fondo di Vannucchi e appoggia per Chiarello, che vince un contrasto con Piccolo e dalla sinistra crossa per Bruno, il quale aggancia e conclude in mezza girata centrando in pieno la traversa. Al 38’ ancora Giana in avanti con Foglio, che crossa in mezzo per la testa di Perna, che però manda di pochissimo sopra la traversa. Punizione per l’Alessandria al 40’, con la palla che finisce in mezzo all’area, Foglio devia per anticipare Piccolo, ma la palla carambola all’indietro e per poco non beffa Taliento, per fortuna Iovine salva sulla linea.

Secondo tempo 2-2, la Giana ci crede

Dal 1’ Greselin rileva Degeri, per il primo cambio a disposizione di mister Albè. Al 4’ occasione per i padroni di casa con Gonzalez, che trova l’incursione ma viene accerchiato dalla difesa e non calibra bene il tiro, che risulta troppo angolato e sfuma di poco oltre il secondo palo, dove Marconi in agguato non riesce ad arrivare. Ci prova la Giana, prima con una conclusione rasoterra di Marotta dal limite dell’area, finita fuori di non molto e poi con Chiarello, che dal limite calcia troppo alto.  Al 12’ bella azione insistita per la Giana, con Iovine che controlla in area e appoggia per Chiarello, il quale al volo conclude con un rimbalzo che sfuma di un soffio oltre il secondo palo, mentre Iovine non ci arriva per un nonnulla. Al 17’ Chiarello accorcia le distanze, concretizzando un’altra azione insistita della Giana, che dopo il cross di Foglio deviato da Gatto e recuperato da Perico, aggancia e batte Vannucchi. Punizione dalla sinistra al 20’ per la Giana: Chiarello calcia in area, la difesa allontana, ma Foglio recupera e crossa in mezzo per Bruno, che di testa manda fuori davvero di un soffio. Sul ribaltamento di fronte Taliento fa un vero e proprio miracolo su tiro di Gonzalez, mandato sopra la traversa con un colpo di reni. Doppio cambio per la Giana al 23’ con Seck che rileva Foglio e Okyere per Perna; cambio anche per mister Marcolini, che fa uscire Ranieri per Gazzi. Al 27’ ripartenza Alessandria finalizzata da Sestu, che s’invola sulla fascia destra, ma dal limite dell’area conclude scheggiando il palo. Punizione per la Giana dal limite dell’area al 31’: Bruno calcia sulla barriera, ma la palla resta viva e finisce in angolo: sul cross Bonalumi di testa gira a rete, ma Vannucchi c’è. Al 32’ cambio Alessandria: esce Marconi entra Chinellato, mentre al 37’ c’è un altro doppio cambio per i Grigi: Bellazzini per Nicco e Fischnaller per Gonzalez. Cambio anche per la Giana, con Capano che rileva Iovine. Cambio che non poteva essere più azzeccato, perché al 40’ è proprio Capano ad acciuffare il pareggio, siglando la sua prima rete in campionato da quando veste la maglia della Giana: Bruno controlla una palla al limite dell’area, allarga per Okyere che appoggia all’accorrente Capano, che batte Vannucchi. Al 45’ altro miracolo di piede di Taliento su conclusione ravvicinata di Fischnaller. Espulso dalla panchina Bertarelli, il vice di Albè, al 48’ per proteste. Finisce così, con un punto più che meritato per la Giana, che ha il merito di crederci fino in fondo.

 

 

ALESSANDRIA-GIANA ERMINIO 2-2

Alessandria (4-3-3): Vannucchi, Celjak, Ranieri (Gazzi 22’ st), Sestu, Nicco (Bellazzini 37’ st), Marconi (Chinellato 32’ st), Piccolo, Giosa, Gonzalez (Fischnaller 37’ st), Gatto, Barlocco. A disp: Pop, Lovric, Sciacca, Fischnaller, Fissore, Russini, Bellazzini, Ragni, Chinellato, Gazzi, Ahmed. Allenatore: Michele Marcolini.

Giana Erminio (4-4-1-1): Taliento, Perico, Bonalumi, Montesano, Foglio (Seck 23’ st), Chiarello, Marotta, Degeri (Greselin 1’ st), Iovine (Capano 37’ st), Perna (Okyere 23’ st), Bruno. A disp: Dudiez, Concina, Seck, Sosio, Greselin, Capano, Okyere. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di Gara: Saniele De Remigis di Teramo. Assistenti: Dario Gregorio e Giovanni Mittica di Bari.

Marcatori: Sestu 6’ pt, Gonzalez 10’ pt, Chiarello 17’ st, Capano 40’ st

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Angoli: 2-6

Ammoniti: Fissore 7’ pt, Marconi 16’ pt, Chiarello 23’ pt, Degeri 42’ pt, Gonzalez, 10’ st, Vannucchi 36’ st

 

Attachment

comunicato