Bassano-GIANA Erminio 2-0

Dopo quasi 3 mesi d’imbattibilità (l’ultima sconfitta esterna è datata 28 novembre 2015 ad Alessandria), la Giana perde fuori casa. Il Bassano si conferma la bestia nera per i biancazzurri che in 4 incontri di campionato non sono mai riusciti a vincere e hanno collezionato 2 pareggi e 2 sconfitte.  Parte bene il Bassano che pressa la Giana nella sua metacampo riuscendo a concretizzare il possesso palla con un tiro di Momentè al 5’ che scheggia l’esterno del palo. Rispondono i biancazzuri con Gasbarroni al 13’, il suo tiro dal limite trova la pronta respinta di Rossi. Al 23’ Stevanin in mezzo all’area biancazzurra cerca la conclusione ma trova la schiena di un difensore lombardo. Al 32’ Il Bassano ci prova su punizione di Candido ma Paleari blocca senza problemi. Un minuto più tardi Gasbarroni serve Cogliati in area, la sua girata a rete trova la deviazione di Rossi in angolo. Al 36’ il Bassano passa in vantaggio con Cenetti, ma la Giana protesta perché il gol è stato realizzato mentre Polenghi, colpito alla testa da Momentè, è a terra fuori dall’area. Nella ripresa mister Albè manda in campo Perna e Solerio per Polenghi e Pinto e passa al 4-3-3. Al 7’ mischia davanti a Paleari, Misuraca prova il colpo di tacco, la difesa blocca e poi Paleari fa suo il pallone. Al 21’ il Bassano raddoppia su un altro cross di Falzerano che Misuraca, di testa, insacca alle spalle di Paleari. La Giana accusa il colpo e al 23’ il Bassano sfiora il 3 a 0. Ci vuole una gran parata di Paleari per impedire al colpo di testa di Momentè di entrare in porta. Al 33’ assist di Bruno per Perico che non riesce a calciare con forza, Rossi in uscita gli chiude lo specchio e rimpalla la sua conclusione. Occasione per Candido al 37’ st, il numero 7 giallorosso salta due uomini ed entra in area ma Paleari è bravo a respingere il suo tiro.

Tabellino

Marcatori: 36’ pt Cenetti, 21’ st Misuraca

BASSANO (4-2-3-1): Rossi, D’Ambrosio, Stevanin, Cenetti, Bizzotto, Barison, Falzerano, Proietti, Momentè (35’ st Fabbro), Misuraca (29’ st Gargiulo), Candido (39’ st Laurenti). A disp. Costa, Toninelli, Soprano, Martinelli, Semenzato, Laurenti, Gargiulo, Voltan, Piscitella, Fabbro, Pietribiasi. Allenatore: Stefano Sottili

GIANA Erminio (3-5-2): Paleari, Perico, Montesano, Marotta, Bonalumi (dal 23’ st Bruno), Polenghi (dal 1’ st Perna), Pinto (dal 1’ st Solerio), Biraghi, Cogliati, Gasbarroni, Augello. A disp. Sanchez, Sosio, Solerio, Grauso, Brambilla, Rossini, Perna, Bruno, Capano. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Marco Piccinini di Forlì. Assistenti: Giuseppe Macaddino di Rimini e Lorenzo Biasini di Cesena.

Recupero: 1′ pt, 3’ st

Angoli: 4-7

Ammoniti: 30’ pt Cenetti, 9’ st Momentè, 36′ pt Biraghi, 35’ st Perna, 47’ st Solerio