COMO-GIANA ERMINIO 1-1

Terza giornata di ritorno allo Stadio Sinigaglia di Como, che si presenta con un campo completamente bianco e ghiacciato per una fascia di circa 8-10 metri di profondità davanti alle panchine, dove l’ombra della tribuna principale non consente al sole di sciogliere il ghiaccio residuo della neve spalata due giorni fa. Out per la Giana Viotti e Pinardi, mister Albè prova un modulo inedito con Bruno come unica punta e Chiarello alle sue spalle, davanti al centrocampo a cinque e alla difesa a tre, mentre il Como si schiera con il consueto modulo 3-5-2, con l’esordio dei nuovi acquisti Fissore in difesa e Cavalli a centrocampo.

La gara comincia subito ad alto ritmo e al 2’ il direttore di gara estrae il primo giallo per il capitano del Co,o, Fietta, per un fallo a centrocampo sul capitano della Giana Biraghi, costretto ad uscire dal campo per essere medicato alla testa. Il match prosegue con qualche tentativo d’incursione da parte della Giana, ma il campo ghiacciato e scivoloso rende difficoltoso il gioco. Al 20’ Le Noci recupera palla e lancia Chinellato in area, ma l’attaccante lariano non riesce a controllare il pallone e calcia malissimo. Bellissima cavalcata in contropiede di Iovine al 23’ che serve Biraghi, il quale crossa per la testa di Bruno, ma l’anticipo di Briganti manda la palla in angolo. Al 30’ occasione Como arrivata in modo fortuito: Cavalli fa un tiro cross sbilanciato per Chinellato, che non l’aggancia, e la palla va a colpire il palo. Al 35’ arriva però il gol del Como proprio grazie a Chinellato, che aggancia il cross di testa di Marconi e batte Sanchez con un tiro che fa rimbalzare la palla proprio davanti all’estremo difensore biancazzurro. Al 43’ un contropiede di Iovine viene stoppato da un fallo di mano di Briganti e la Giana guadagna una punizione centrale: il tiro di Bruno viene respinto dalla barriera e Solerio ribadisce in porta, ma Zanotti fa buona guardia.

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi. Al 6’ primo corner della ripresa per la Giana, con Solerio che aggancia di testa il cross di Biraghi e conclude in porta, ma Zanotti para. Al 7’ Giana vicina al vantaggio su punizione, con Bruno che conclude al volo di potenza ma la palla si ferma sull’esterno della rete. All’8’ è la volta di Marotta di avvicinarsi alla rete, agganciando il passaggio in avanti di Bruno, ma il suo tiro finisce di poco alto sopra la traversa. La gara prosegue ad alto ritmo e al 10’ con un contropiede dei padroni di casa la palla arriva a Cristiani, che viene anticipato di pochissimo da Sanchez. Al 13’ primo cambio per la Giana, con Okyere che entra al posto di Pinto a rinforzare il comparto d’attacco. Al 15’ altra occasione Giana con il cross di Augello per Bruno, che carica il destro ma la sua palla viene fermata dal corpo di Marconi sulla traiettoria. Al 18’ cambio anche per il Como, con l’ingresso di Sperotto per Cristiani. Al 20’ occasionissima Como per il raddoppio, con Cavalli che davanti alla porta prova una semirovesciata ma la palla si spegne poco oltre il secondo palo. Al 22’ tiro dalla distanza di Perico, deviato in corner in extremis da Zanotti. La Giana continua a pressare e al 29’ effettua il secondo cambio, con mister Albè che rinforza ulteriormente l’attacco inserendo Ferrari e richiamando in panchina il già ammonito Montesano. Cambio anche per il Como al 34’: entra Di Quinzio ed esce Cavalli. Al 40’ Marconi dalla destra prova la conclusione ma è alta sopra la traversa, mentre sul ribaltamento di fronte Okyere di testa, su cross di Augello, gira verso la porta ma non inquadra lo specchio di poco. La partita è viva più che mai e al 42’ Chinellato dalla distanza prova una conclusione di potenza che finisce fuori di poco. Al 45’ gol di Bruno per il pareggio: il numero nove biancazzurro raccoglie la punizione rasoterra di Biraghi e con un diagonale batte Zanotti.

COMO-GIANA ERMINIO 1-1

Como (3-5-2): Zanotti, Nossa, Briganti, Pessina, Chinellato, Le Noci, Cristiani (Sperotto 18’ st), Cavalli (Di Quinzio 34’ st)Fietta, Marconi, Fissore. A disp: Barlocco, Ciuoco, Cicconi, Antezza, Di Quinzio, Scaglione, Kolai, Cortesi, Piacentini, Peverelli, Sperotto, Damian. Allenatore: Fabio Gallo.

Giana Erminio (3-5-1-1): Sanchez, Perico, Solerio, Chiarello, Marotta, Pinto (Okyere 13’ pt), Biraghi, Bruno, Augello, Iovine, Montesano (Ferrari 29’ st). A disp: Capaccio, Tremolada, Bonalumi, Okyere, Greselin, Rocchi, Capano, Sosio, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Pasquale Boggi di Salerno. Assistenti: Signori: Maurizio Cartaino di Pavia e Antonio Vono di Soverato.

Marcatori: Chinellato 35’ pt, Bruno 45’ st

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Angoli: 2-7

Ammoniti: Fietta 2’ pt, Briganti 43’ pt, Montesano 18’ st, Marconi 26’ st, Biraghi 43’ st, Bruno 46′ st

 

 

 

Attachment

como