Cremonese-Giana Erminio 1-1

Quattordicesima giornata di campionato giocata in notturna allo Stadio Zini di Cremona, dove la Giana spreca in extremis il vantaggio mantenuto sino al 93′ ed è costretta a dividere con gli avversari la posta in palio.

La gara parte con un 3-5-2 speculare per entrambe le formazioni e dopo una fase di studio molto tattica al 7′ c’è la prima netta occasione da gol per i padroni di casa, con Brighenti che aggancia di testa un cross di Crialese e colpisce in pieno la traversa di Sanchez. Con lo scorrere dei minuti la Cremonese alza il baricentro e al 15′ un pericoloso cross di Guglielmotti arriva dritto in area, ma nessuno degli attaccanti grigiorossi ci arriva. Al 19′ Perna prova la conclusione con un tiro da fuori, ma Ravaglia para senza problemi. Al 20′ gran parata d’istinto di Sanchez su tiro di Bianchi, che da distanza ravvicinata raccoglie un altro cross di Crialese dalla sinistra. Al 27′ su punizione dalla trequarti di Biraghi, Rossini cerca la conclusione al volo, ma la palla finisce ampiamente al di sopra della traversa. Al 30′ su corner per la Cremonese, battuto da Crialese, Marconi di testa butta fuori non di molto. Al 37′ punizione da posizione pericolosa per la Cremonese, guadagnata da Brighenti al limite dell’area e battuta dallo stesso giocatore, con la palla che finisce sulla barriera. Al 44′ un calcio di punizione battuto da Biraghi, da posizione centrale e da fuori area, finisce poco al di sopra della traversa.

Nessun cambio all’inizio della ripresa, mentre la foschia inizia a calare sul campo dello Zini. All’11’ Rossini scende sulla sinistra e riesce a concludere con un tiro cross che solo in extremis viene deviato in corner da Marconi. Al 13′ primo cambio per mister Pea, che inserisce Pacilli al posto del già ammonito Rosso e il neoentrato si rende subito pericoloso al 15′, con un destro dal limite che impegna Sanchez alla parata. Al 18′ arriva il secondo cambio di marca Cremonese, con Maiorino che prende il posto di Forte e va a rafforzare ulteriormente il comparto d’attacco grigiorosso. Al 21′ però è Pinto che porta in vantaggio la Giana, raccogliendo un passaggio di Rossini e beffando di piatto l’estremo difensore grigiorosso con un rasoterra sul secondo palo: è l’esordio in gol per il centrocampista biancazzurro, che al 24′ si rende nuovamente pericoloso dal limite, con un tiro cross che Ravaglia in tuffo devia in angolo. Al 35′ mister Albè effettua il primo cambio, scegliendo di aumentare la copertura difensiva e inserendo Sosio al posto del già ammonito Perna. Al 38′ entra in gioco anche Grauso in sostituzione di Biraghi. Al settimo corner per la gara, al 39′, Rossini svetta su tutti di testa, ma la palla termina alta sopra la traversa. La Cremonese prova l’assedio: al 40′ con una conclusione centrale di Bianchi dal limite dell’area, che Sanchez blocca tra le braccia; al 44′ c’è una grandissima parata di Sanchez a tu per tu con Bianchi, che di testa aggancia un altro cross di Crialese e prova la conclusione; al 48′, infine, la Cremonese trova il pareggio con Brighenti, che aggancia il cross di Maiorino e d’esterno destro appoggia in porta, con Sanchez che riesce a deviare il pallone ma non abbastanza per scongiurare il gol.

«Abbiamo subito un po’ troppo nel primo tempo – ammette mister Cesrae Albè a fine gara – con questo modulo non riuscivamo ad aggredire e abbiamo lasciato il pallino del gioco in mano agli avversari, ai quali tuttavia va dato il merito di essere riusciti a farsi valere sul proprio terreno di gioco. Nel secondo tempo è accaduto esattamente l’opposto: abbiamo trovato il bandolo della matassa e un bel gol, per finire facendo una “frittata” su una palla che non sembrava particolarmente pericolosa. Ora, a caldo, c’è una grossa delusione dal punto di vista emotivo, perchè sembravano tre punti fatti, ma giustamente la Cremonese ha provato il tutto per tutto nel recupero, non avendo nulla da perdere».

CREMONESE-GIANA ERMINIO 1-1

CREMONESE: Ravaglia, Russo, Marconi, Bianchi, Briganti, Crialese, Guglielmotti, Rosso (Pacilli 13′ st), Brighenti, Forte (Maiorino 18′ st), Perpetuini. A disp: Galli, Zullo, Gambaretti, Eguelfi, Ndiaye, Gargiulo, Maiorino, Magnaghi, Ciccone, Pacilli. Allenatore: Fulvio Pea.

GIANA ERMINIO: Sanchez, Perico, Solerio, Pinto, Polenghi, Montesano, Rossini, Biraghi (Grauso 38′ st), Bruno, Perna (Sosio 35′ st), Augello. A disp: Dini, Sosio, Costa, Bonalumi, Brambilla, Sanzeni, Grauso, Marotta, Capano, Romanini. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Signor Stefano Giovani di Grosseto. Assistenti: Signori Lorenzo Li Volsi di Firenze e Andrea Trovatelli di Pistoia.

Marcatori: Pinto 21′ st, Brighenti 48′ st

Recupero: 1′ pt, 4′ st

Angoli: 2-7

Ammoniti: Rosso 30′ pt, Perna 32′ pt, Polenghi 33′ pt, Bianchi 9′ st, Perpetuini 27′ st

Attachment

CIGE_323-2