GIANA ERMINIO-ALBINOLEFFE 0-0

Ventottesima giornata di campionato Lega Pro, undicesima di ritorno, dove la Giana ha ospitato l’Albinoleffe in una gara chiusa a reti inviolate.

Prima del fischio d’inizio si osserva il minuto di silenzio, per ricordare le vittime degli attacchi terroristici di ieri a Bruxelles. Dopo qualche istante di studio, la Giana comincia ad alzare il pressing e al 4′ si registra un miracolo del portiere ospite su tiro ravvicinato di Cogliati dalla sinistra . All’8′ risponde l’Albinoleffe con un contropiede, che trova l’aggancio di testa da parte di Girardi, che però non inquadra lo specchio della porta. Al 15′ su calcio d’angolo e su ribattuta del portiere, Biraghi scaglia verso la rete, ma Amadori ancora una volta para d’istinto. Al 19′ sul terzo calcio d’angolo per la Giana è Montesano ad agganciare e scagliare di potenza la palla verso la rete e a trovare ancora una volta Amadori pronto a respingere. Siamo al 23′ quando il quarto corner per i biancazzurri trova Bonalumi di testa, ma il suo tiro è centrale e Amadori in elevazione blocca tra le mani. Al 29′ punizione per gli ospiti dal limite dell’area, che Girardi gira di testa verso la rete e Paleari alza sopra la traversa deviando in corner. Allo scadere brivido per la Giana con Girardi che crossa per Stronati, il quale a pochissima distanza dalla porta spreca la più clamorosa delle ocacsioni buttando la palla sull’esterno della rete.

Stessi effettivi in campo per la ripresa e al 1′ l’Albinoleffe guadagna un corner: Dalla Bona dalla bandierina mette in mezzo per Nichetti, che aggancia al volo e tira a fil di palo. Il ritmo cala un po’ rispetto al primo tempo e al 12′ mister Albè inserisce Bruno al posto di Pinto, ma al 15′ è Perna che sfiora il gol con un diagonale dalla destra che si spegne pochissimo oltre il secondo palo. Al 18′ primo cambio anche per mister Facciolo, che inserisce Ravasio al posto di Stronati. Alla mezz’ora secondo cambio per la Giana, con Capano che rileva Perico. Al 32′ Giana in avanti con Marotta dalla sinistra che crossa in mezzo per Perna, il quale spizza di testa ma la palla esce di poco oltre il secondo palo. Corner per gli ospiti al 35′, con la palla che finisce nella mischia in area e di un soffio si conclude sul fondo, toccata da un attaccante bergamasco. Al 38′ l’Albinoleffe rimasne in dieci uomini per l’espulsione di Legras, che riceve il secondo giallo nel giro di due minuti; mister Facciolo effettua quindi il terzo cambio, inserendo Calì per Girardi. Al 42′ anche mister Albè procede all’ultimo cambio, facendo entrare Sanzeni per Biraghi. Al 46′ occasionissima per la Giana, con Bruno che aggancia un preciso passaggio di Perna, ma il suo tiro arriva diretto tra le braccia del portiere.

«Potevamo far gol nel primo tempo, quando abbiamo spinto abbastanza anche perché la vittoria in casa manca da tanto tempo– analizza Cesare Albè in sala stampa – poi siamo calati nella ripresa dal punto di vista atletico, forse anche per la distanza ravvicinata con la gara di sabato scorso, dove abbiamo giocato in dieci per un tempo e abbiamo speso molto. Nel finale abbiamo avuto l’occasione clamorosa con Bruno, ma il loro portiere è stato bravo ad intercettare la palla. Dobbiamo restare molto uniti per venire a capo di questa situazione, perchè non è finita e nessuna delle squadre che sono dietro di noi vuole mollare».

GIANA ERMINIO-ALBINOLEFFE 0-0

Giana Erminio: Paleari, Perico (Capano 31′ st), Solerio, Marotta, Bonalumi, Montesano, Pinto (Bruno 12′ st), Biraghi (Sanzeni 42′ st), Perna, Cogliati, Augello. A disp: Sanchez, Sosio, Costa, Greselin, Grauso, Sanzeni, Brambilla, Rossini, Romanini, Capano, Bruno. Allenatore: Cesare Albè

Albinoleffe: Amadori, Checcussi, Ferretti, Dalla Bona, Vinetot, Magli, Legras, Muchetti, Girardi (Calì 39′ st), Soncin (Martino 47′ st), Stronati (Ravasio 18′ st). A disp: Cortinovis S., Cortinovis M, Paris, Mandelli, Nichetti, Calì, Martino, Ravasio. Allenatore: Michele Facciolo

Direttore di gara: Signor Nicola De Tullio di Bari. Assistenti: Signori Stefano Lipizer di Udine e Giulio Bassutti di Maniago.

Recupero: 1′ pt, 4′ st

Angoli: 8-4

Ammoniti: Soncin 14′ pt, Cogliati 17′ pt, Marotta 42′ pt, Biraghi 31′ st, Legras 36′ st, Muchetti 44′ st

Espulsi: Legras 38′ st

Attachment

20160323_171703_resized