Giana erminio-cremonese 2-1

La 23a giornata di Campionato, in casa contro la Cremonese, si apre con il minuto di silenzio disposto dal presidente federale Carlo Tavecchio per ricordare le vittime della tragedia di Rigopiano e dell’incidente occorso ai soccorritori del 118. La Giana al cospetto della seconda in classifica, vince in rimonta nei minuti di recupero, facendo saltare in aria il Comunale Città di Gorgonzola nella prima gara casalinga del 2017.

Al 1’ c’è subito un corner per la Cremonese con Perrulli dalla bandierina: il suo tiro cross viene bloccato da Sanchez, al quale però scivola la palla e Scarsella è pronto a ribattere, ma la palla termina ampiamente fuori. Al 4’ secondo corner per gli ospiti e sugli sviluppi dell’azione è affidato a Moro il traversone, che però Sanchez blocca in uscita su tutti. Al 10’ occasione Giana con Augello che riceve palla da Okyere e crossa per Biraghi al limite dell’area, il quale lascia partire un destro potente che Ravaglia in tuffo miracolosamente devia in corner. Al 24’ la Cremonese è in avanti con Perrulli, che serve Ferretti: esce Sanchez a parare ma non trattiene, la palla rimane lì e Solerio provvidenziale allontana. Al 26’ un rimpallo al limite dell’area favorevole alla Giana lascia palla a Chiarello che serve Bruno, il quale prova il tiro di potenza, deviato in corner da un difensore grigiorosso. Al 37’ una cavalcata di Solerio sulla fascia sinistra viene prima bloccata visibilmente da Brighenti che gli tira la maglia e poi lo atterra al limite dell’area, ma per il direttore di gara è tutto regolare. La gara, così come il pubblico del Comunale, inevitabilmente si scalda. Al 44’ una punizione dalla destra calciata da Perrulli pesca Scappini di testa, che cerca la traversa e Sanchez con la mano tocca e devia in angolo. Sul corner battuto dal solito Perrulli è proprio Scappini che aggancia e insacca in rete, nonostante Sanchez intuisca ma non ci arrivi che con la punta delle dita.

Nella ripresa nessun cambio, ma subito un cartellino giallo a Marconi, che atterra Chiarello a centrocampo. Al 6’ pericolo per la Giana con Brighenti tallonato da Marotta, ma l’attaccante grigiorosso riesce ad arrivare alla conclusione da pochi passi: Sanchez ci mette un piede e manda in fallo laterale. Un minuto più tardi sempre Brighenti di testa raccoglie un cross e di testa manda di pochissimo sopra la traversa. Al 14’ primo cambio per la Giana, che inserisce Pinardi al posto di Bonalumi. Al 15’ su angolo battuto dal neo entrato Pinardi, Bruno di testa manda sulla sommità della rete. Al 17’ Iovine da fuori mette in mezzo un traversone che Bruno appoggia in rete, ma l’attaccante era in fuorigioco. Al 18’ su una ripartenza della Giana, Okyere appoggia all’indietro per Biraghi, che dal limite scaglia di potenza un tiro che sibila di poco fuori. Al 21’ cambio sia in casa Cremonese che Giana: gli ospiti inseriscono Stanco al posto di Scappini e Porcari al posto di Pesce, mentre mister Albè richiama in panchina Chiarello per far entrare Greselin. Al 28’ un tiro cross di Iovine viene bloccato in uscita da Ravaglia, che anticipa i tre uomini biancazzurri pronti a raccogliere. Al 35’ terzo cambio per la Cremonese, che fa uscire Perrulli per Bastrini. Al 37’ terzo ed ultimo cambio anche per la Giana, con Ferrari che rileva Biraghi. La Giana è ormai all’assedio dell’area grigiorossa e al 47’ il forcing viene premiato con il gol del pareggio: Perico aggancia di testa un traversone di Iovine, appoggia a Okyere che stoppa di petto e mette la palla a terra, dove lo stesso Perico aggancia per il rasoterra vincente. Non passa un giro di lancette che Marotta trova il gol del vantaggio, su un traversone agganciato male da Greselin e ribattuto in rete dal vicecapitano biancazzurro, che fa letteralmente esplodere il Comunale.

GIANA ERMINIO-CREMONESE 2-1

Giana Erminio (3-4-1-2): Sanchez, Perico, Bonalumi (Pinardi 14’ st), Solerio, Iovine, Marotta, Biraghi (Ferrari 37’ st), Chiarello (Greselin 21’ st) Augello, Bruno, Okyere. A disp: Capaccio, Rocchi, Sosio, Pinardi, Pinto, Greselin, Capano, Perna, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Cremonese (4-3-1-2): Ravaglia, Salviato, Polak, Marconi, Ferretti, Scarsella, Pesce (Porcari 22’ st), Moro, Perrulli (Bastrini 5’ st), Scappini (Stanco 22′ st), Brighenti. A disp: Bellucci, Galli, Procopio, Gemiti, Belingheri, Cavion, Maiorino, Stanco, Porcari, Bastrini, Redolfi. Allenatore: Attilio Tesser

Direttore di gara: Signor Edoardo Paolini di Ascoli Piceno. Assistenti: Signori Lorenzo Biasini di Cesena e Giuseppe Macaddino di Pesaro.

Marcatori: Scappini 45’ pt, Perico 47′ st, Marotta 48′ st

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Angoli: 6-3

Ammoniti: Pesce 35’ pt, Marconi 1’ st, Biraghi 8’ st, Bruno 36’ st

 

 

Attachment

giana-cremonese