PONTEDERA-GIANA ERMINIO 1-1

PONTEDERA-GIANA ERMINIO 1-1

Terza giornata di campionato disputata sul sintetico dello Stadio Mannucci di Pontedera, che si è conclusa con un pareggio e il primo punto stagionale per la Giana Erminio. Il terreno da gioco in erba sintetica ha permesso di giocare nonostante le violente precipitazioni che hanno investito la città durante la notte e che nella vicina Livorno hanno scatenato un nubifragio che, proprio nei pressi dello stadio, ha provocato alcune vittime: la gara Livorno-Lucchese è stata rinviata ed è stata disposta l’osservazione di un minuto di silenzio prima delle gare in programma oggi e domani, in memoria delle vittime livornesi.

Primo tempo 1-1, a Pesenti risponde Bruno

Assente dell’ultim’ora tra le fila della Giana l’attaccante Fabio Perna, che ha usufruito di un permesso speciale dovuto al lieto evento accadutogli ieri sera: la nascita del suo primogenito, Stefano. La gara comincia sotto una discreta pioggerella che rende il campo scivoloso e al 1’ c’è un primo tentativo della Giana, con l’incursione di Pinto che si libera dei diretti marcatori e va alla conclusione, ma Contini è pronto a bloccare. Al 3’ primo corner per i padroni di casa, con Caponi dalla bandierina: sul lancio in area Pesenti colpisce di testa, ma la palla sfila fuori di poco. Al 12’ su contropiede il Pontedera si porta in vantaggio: Pesenti aggancia il passaggio corto di Gargiulo, liberatosi dei difensori della Giana, e s’invola verso la porta, dove arriva con un tiro ad incrociare che colpisce il secondo palo interno e fa carambolare la palla in rete. La Giana al 19’ guadagna una punizione sulla trequarti, che Chiarello calcia in area per la testa di Bonalumi, il quale la colpisce senza però inquadrare lo specchio. Al 26’ su angolo per la Giana calciato da Foglio, la palla viene respinta dalla difesa di casa, ma Iovine è pronto ad avventarsi con un tiro di potenza che piega le mani a Contini, che in tuffo devia in corner. Al 29’ arriva il meritato pareggio della Giana ad opera di Bruno: dopo una respinta di pugno di Contini in uscita, Iovine aggancia al volo e con un traversone va a pescare Bruno, solo sul secondo palo e il bomber biancazzurro è pronto ad agganciare al volo e ad infilare a fil di palo. Il primo tempo termina con la Giana in buona gestione del possesso palla, con un’occasione al 40’: Iovine crossa al volo e butta la palla in una mischia in area, dalla quale la retroguardia del Pontedera si libera deviando in corner.

Secondo tempo 1-1 e molte occasioni

Nessun cambio nella ripresa, ma la Giana parte forte sin dal 1’ con Bardelloni che aggancia un pallone in area, ma ha un contrasto in aria con Risaliti; la palla finisce in calcio d’angolo, ma i giocatori biancazzurri reclamano il rigore. Al 5’ grande azione della Giana innescata da Iovine, che sfugge alla marcatura avversaria con una serie di palleggi, serve sulla sinistra Foglio che crossa sul secondo palo, dove arriva lo stesso Iovine per la deviazione al volo verso la rete, ma la palla finisce alta. Al 18’ c’è il primo cambio tra le fila del Pontedera, con Gargiulo che lascia il posto a Calcagni. Al 20’ c’è una punizione per la Giana dai 20 metri che Bruno pennella sotto la traversa, ma Contini fa il miracolo alzando sopra la traversa. Al 26’ altra punizione per la Giana dai 28 metri, che Pinto scaglia in area e sulla ribattuta Perico si avventa con un rasoterra, ma la difesa di casa devia in corner in extremis. Al 29’ altra occasione Giana, con Pinto che sfugge centralmente e passa a destra a Chiarello che conclude in diagonale sul primo palo, ma Contini d’istinto si frappone e nega il vantaggio ai biancazzurri. Sul ribaltamento di fronte è Calcagni che sfugge e passa a Grassi, la cui conclusione di potenza dalla distanza viene bloccata in due tempi da Sanchez. Al 35’ mister Maraia sostituisce Grassi con un altro attaccante, il neoacquisto Cassani. Al 39’ occasione per il Pontedera con Corsinelli che aggancia di testa un traversone di Tofanari, ma non si coordina bene e la palla finisce fuori. Al 40’ primo cambio per la Giana, con Caldirola che sostituisce Chiarello. Al 46’ occasionissima per il Pontedera con Pesenti lanciato a rete in contropiede, ma la sua conclusione finisce alta di poco.

PONTEDERA-GIANA ERMINIO 1-1

Pontedera (3-5-1-1): Contini, Tofanari, Risaliti, Vettori, Spinozzi, Caponi, Pesenti, Grassi (Cassani 35’ st), Corsinelli, Gargiulo (Calcagni 18’ st), Frare. A disp: Biggeri, Marinca, Romiti, Borri, Pinzauti, Mastrilli, Pandolfi, Bonaventura, Ferrari, Calcagni, Cassani. Allenatore: Ivan Maraia

Giana Erminio (3-4-1-2): Sanchez, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine, Marotta, Pinto, Foglio, Chiarello (Caldirola 40’ st), Bruno, Bardelloni. A disp: Taliento, Sosio, Concina, Seck, Rocchi, Greselin, Capano, Caldirola. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Eduart Pashuku di Albano Laziale. Assistenti: Signori Francesco Rizzotto di Roma 2 e Claudio Barone di Roma 1

Marcatori: Pesenti 12’ pt, Bruno 29’ pt

Recupero: 0’ pt, 2’ st

Angoli: 1-8

Ammoniti: Grassi 26’ st, Caponi 31’ st, Pinto 35’ st. Iovine 40’ st

 

 

 

Attachment

IMG-20170910-WA0010