TORRES-GIANA ERMINIO 0-0

Ventisettesima giornata di campionato, ottava di ritorno, che ha visto i ragazzi di Cesare Albè impegnati nella trasferta più lunga della stagione, a Sassari, tornare a casa dopo una gara a reti bianche, che ha allungato la striscia positiva e portato un ottimo punto ai fini della salvezza.

Sotto un cielo molto nuvoloso e un terreno che non si presenta in ottime condizioni, la Torres cerca di fare subito la partita e al 2′ Maiorino si presenta alla conclusione con un rasoterra dal limite dell’area, che Paleari blocca in tuffo. Al 6′ contropiede di Gasbarroni che passa ad Augello, il quale appoggia a Biraghi per provare il tiro dalla distanza, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Un minuto più tardi occasionissima per la Giana con Gasbarroni che, lasciato solo, arriva in area di rigore, ma invece di tirare cerca il passaggio centrale per un compagno, che però viene intercettato da Migliaccio. Al 10′ è ancora Gasbarroni a rendersi protagonista di una conclusione dal limite dell’area, ma il tiro è centrale e arriva tra le braccia di Testa. Al 12′ il primo corner per la Giana, che si affaccia sempre più spesso in area rossoblù : sugli sviluppi dell’azione Polenghi, in buona posizione, per un soffio non aggancia di testa un cross di Gasbarroni. Possesso palla di marca biancazzurra nei primi 20′ di gioco, con Augello al 21′ che sfugge alla difesa rossoblù e si rende pericoloso alla destra di Testa, il quale devia per il secondo corner della gara. Al 32′ Testa sventa un tiro-cross di Solerio dalla sinistra e un minuto più tardi, sulla ripartenza dei padroni di casa, arriva un calcio di punizione in favore della Torres da battere poco oltre la linea del limite dell’area, ma bomber Maiorino calcia abbondantemente al di sopra la traversa. Al 41′ Rossini di testa aggancia un cross in area, ma il tiro è troppo debole e Testa blocca tra le braccia. Finisce senza minuti di recupero la prima frazione di gioco.

Secondo tempo che parte con un cambio dal 1′ da parte della Torres: fuori Buonaiuto e dentro Baraye a sostegno del tridente d’attacco rossoblù. Baraye subito in partita e al 2′ prova una debole conclusione dal limite, che non impensierisce Paleari. Al 7′ Sinigaglia viene atterrato da Migliaccio al limite dell’area e sul calcio di punizione Gasbarroni, con un bolide teso, impegna Testa ad una grande parata. Al 9′ Solerio dalla sinistra mette in mezzo per Rossini, che prova ad arrivare di testa ma viene anticipato di pochissimo da Minarini. Al 12′ secondo cambio per la Torres, con l’esordio con la maglia rossoblù per Marinaro, che rileva Petermann. Al 16′ Maiorino prova la conclusione diretta in porta dalla distanza, ma la palla è decisamente troppo alta. Subito dopo mister Albè fa il primo cambio, inserendo Spiranelli al posto di Rossini. Al 18′ primo corner per la Torres con Marinaro al tiro, ma il pallone termina sul fondo. Al 25′ Pinto rileva Augello, in una fase dove scarseggiano le occasioni da ambo le parti, anche se la Giana sta mostrando una migliore presatazione rispetto ai padroni di casa. Al 32′ Baraye dal limite prova il rasoterra, che però finisce a lato, complice una deviazione biancazzurra che manda in corner. Sugli sviluppi dell’azione, ancora Baraye trova l’occasionissima colpendo da pochi metri il palo alla sinistra di Paleari e creando il più grande pericolo corso dalla Giana sino a questo momento. Al 35′ altra clamorosa occasione per la Torres con Baraye e un destro insidioso sul secondo palo, che sfila di pochissimo sul fondo. Momento di difficoltà per la Giana, con mister Albè che al 40′ effettua il terzo cambio, sostituendo Marotta con Crotti. Al 45′ Crotti scende sulla destra e crossa in mezzo per Spiranelli, che in posizione scomoda dalla sisistra riesce comunque ad impegnare seriamente Testa. Finisce a reti inviolate dopo 4′ di recupero.

«La gare le giochiamo sempre alla pari. La prima mezzora è stata tutta nostra, ma se non fai gol vale poco – ha commentato mister Albè a fine gara – Il secondo tempo è stato più equilibrato, con una prevalenza loro nell’ultimo quarto d’ora. Complessivamente sul piano del gioco e della personalità direi che sono soddisfatto, ma come lo sono stato ad Alessandria e a Como. Questo risultato è comunque positivo, sia perchè è stato guadagnato in trasferta e ci permette di lavorare con serenità in settimana, sia per la continuità dei risultati, sia perchè manteniamo la Torres a +4 e. Certo i 3 punti sono un’altra cosa, ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno».

TORRES-GIANA ERMINIO 0-0

Torres: Testa, Imparato, Minarini, Peretmann (Marinaro 56′ st), Migliaccio, Aya, Foglia, Bottone, Barbuti, Maiorino, Buonaiuto (Baraye 1′ st). A disp: Costantino, Ugorio, Schiavino, Marinaro, Cerone, Baraye, Colombi. Allenatore: Cristian Bucchi.

Giana Erminio: Paleari, Perico, Solerio, Marotta (Crotti 40′ st), Polenghi, Montesano, Rossini (Spiranelli 16′ st), Biraghi, Sinigaglia, Gasbarroni, Augello (Pinto 25′). A disp: Ghislanzoni, Bonalumi, Pinto, Crotti, Perna, Spiranelli, Recino. Allenatore: Cesare Albè.

Arbitro: Sig. Aristide Capraro di Cassino. Assistenti: Sig.ri Giovanni Baccini di Conegliano e Flavio Zancanaro di Treviso.

Recupero: 0′ pt, 4′ st

Angoli: 2-2

Ammoniti: Imparato 24′ pt, Montesano 32′ pt,

Attachment

11021184_1423336857964585_7218505219622300765_n