Olbia calcio: alla scoperta degli avversari

Olbia calcio: alla scoperta degli avversari

La prima trasferta della stagione coincide con il viaggio più lungo in programma in questo nuovo campionato Serie C 2019/20: la seconda giornata di campionato coincide infatti con OLBIA-GIANA ERMINIO, che si giocherà domenica 1° settembre alle ore 15.00 allo Stadio Bruno Nespoli della città sarda.

Precedenti

Sono quattro in totale i precedenti fra le due squadre: nessun pareggio, ma una perfetta simmetria di risultati con due vittorie e due sconfitte a testa. La Giana Erminio torna ad incontrare l’Olbia in casa dopo quasi due anni dall’ultima volta, quando entrambe le squadre erano inserite nel Girone A nel campionato 2017/18: nella gara di andata al Bruno Nespoli, disputata il 4 novembre 2017, i sardi guidati allora da mister Mereu si imposero 3-0 con i gol di Ogunseye (l’unico in rosa ancora oggi), Ragatzu e Feola, mentre al ritorno disputato a Gorgonzola il 20 marzo 2018 il risultato fu identico ma ribaltato in favore della Giana, con i gol di Okyere, Bruno e Perna. Nella stagione 2016/17 la gara di andata ad Olbia, giocata il 9 ottobre, finì 3-2 al termine di una partita a dir poco rocambolesca, dove i sardi allenati da mister Mignani rimontarono il doppio svantaggio firmato da Okyere e Bruno nel primo tempo con i gol di Geroni, Piredda e Capello nel secondo: nel mezzo, un rigore parato dall’allora portiere della Giana Viotti e un’espulsione per parte nel finale. Anche in questo campionato però, nel ritorno, i tre punti rimasero nelle mani della Giana, che il 26 febbraio si impose 1-0 al Città di Gorgonzola con il gol di Chiarello.

L’Olbia 2019/20

L’Olbia ha chiuso il campionato 2018/19 al 13° posto del girone A con 38 punti, 4 in meno rispetto alla Giana, che però nel girone B si ritrovò in 16ª posizione. L’allenatore dei sardi Michele Filippi, esonerato all’11ª giornata e richiamato alla 20ª, portando la squadra alla salvezza, è stato riconfermato anche per questa stagione. In Coppa Italia, dopo la sconfitta 3-2 all’esordio con la Ternana il 4 agosto e la successiva ampia vittoria 4-1 con il Rieti l’11 agosto, l’Olbia ha però dovuto salutare la competizione lasciando il primo posto del girone alla Ternana, che ha passato il turno. La prima di campionato in trasferta a Siena ha invece sorriso agli uomini di Mignani, che si sono imposti 1-2 grazie ai gol del vantaggio di Ogunseye e a quello di Pisano, arrivato dopo il pareggio dei toscani. “Siamo venuti qua con il forte desiderio di provare a vincere – le parole di mister Mignani al termine della gara – Insieme al Monza, il Siena è la squadra candidata a imporsi in questo campionato e noi abbiamo avuto il merito e il privilegio di uscire da questo stadio con un successo. Penso che le gare si possano vincere in tanti modi e che con la voglia si riesca anche a compensare la differenza di valori. La fase della gara che ho apprezzato di più – rivela il mister – è stata quella degli ultimi 25 minuti, quando il Siena attaccava con veemenza e noi abbiamo saputo resistere e soffrire con le unghie e con i denti, ricorrendo a quel lavoro sporco che dà valore a quanto produci”.

Il calciomercato estivo ha visto arrivare alla corte di Mignani 11 giocatori, molti dei quali come di consueto dal Cagliari: a partire dalla porta con l’arrivo del ’98 Crosta proprio dal Cagliari (ma l’anno scorso al Livorno) alla retroguardia, con l’esperto difensore centrale La Rosa (’88) dall’Arzachena e una serie di giovani, quali il terzino destro classe ’99 Mastino rientrato dal prestito al Gavorrano, il centrale ’99 Dalla Berardina in prestito dal Cittadella, il terzino sinistro classe 2000 Pitzalis di scuola Cagliari e un altro sinistro classe 2000, Zugaro, proveniente dal Pescara via Inter; a centrocampo sono arrivati due centrali classe 2000: dal Bari (via Cagliari) Lella e direttamente dal settore giovanile cagliaritano Biancu; tre, per il momento, gli acquisti in attacco, che vanno ad aggiungersi al reparto guidato da bomber Ogunseye, con già 5 gol all’attivo tra Coppa Italia e campionato: dalla Paganese (via Atalanta) la punta centrale classe ’96 Parigi, già a segno con un gol e un assist nella gara di Coppa con la Ternana; dalla Primavera del Cagliari l’ala sinistra del ’99 Doratiotto, anche lui a segno in Coppa, ma con il Rieti e dalla Primavera del Brescia il centrale ’99 Verde.