Albinoleffe-Giana Erminio 0-2

Undicesima giornata di campionato allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, casa dell’Albinoleffe, dove il prepartita è caratterizzato dal minuto di silenzio, osservato in memoria delle vittime dei tragici attentati terroristici di Parigi del 13 novembre e sottolineato anche da uno striscione dei sostenitori della Giana: “Vicini ai Francesi. Basta terrorismo”.

La Giana parte subito all’attacco, ma la prima conclusione in porta è di marca bergamasca, con Girardi che aggancia un pallone al limite dell’area e in girata cerca la porta di Sanchez, ma il tiro è decisamente debole. Al 15′ ecco però il vantaggio biancazzurro: Perico accorrente sulla destra aggancia un passaggio di Gasbarroni e crossa in mezzo per Bruno, che di testa trafigge la porta di Cortinovis. Al 26′ un passaggio di Augello dalla sinistra arriva a Gasbarroni, che si accentra e con una giocata magistrale prova la conclusione, ma un miracolo in tuffo di Cortinovis sventa il raddoppio biancazzurro. Un minuto più tardi un corner tirato da Gasbarroni chiama il giovane portiere dell’Albinoleffe all’uscita e a smanacciare via la palla. Al 31′ rischio per la Giana: Sanchez afferra una palla che gli sfugge dalle mani e Kanis è pronto ad approfittarne, ma solo un provvidenziale anticipo con i piedi dello stesso Sanchez scongiura il pareggio. Al 33′ è Vinetot che si rende protagonista di un bolide dalla distanza, che termina alto sopra la traversa. Al 35′ Perico sulla destra riesce a smarcarsi sulla linea di fondo e a crossare in mezzo per Rossini, che di testa in tuffo cerca la conclusione, ma la palla colpisce il secondo palo. Al 39′ Bruno dal limite dell’area aggancia un pallone e scaglia verso la porta un tiro di potenza che sfiora il palo e si conclude sul fondo. Siamo al 41′ e la Giana sfiora nuovamente il raddoppio con Polenghi che, da distanza ravvicinata, per un soffio manca l’aggancio ad un cross di Gasbarroni.

La ripresa si apre con un cambio per l’Albinoleffe, che sostituisce Danti per Muchetti. La squadra di casa si mostra subito più intraprendente e al 5′ Gianola dal limite dell’area prova un tiro che finisce di poco alto sopra la traversa. All’11’ calcio di punizione per l’Albinoleffe, da posizione centrale, con Girardi che cerca la porta di potenza, ma una deviazione manda la palla in angolo. Al 18′ secondo cambio per mister Sassarini, che inserisce D’Iglio al posto di Kanis, mentre al 20′ Polenghi è costretto ad uscire per un problema muscolare rimediato in scivolata e al suo posto mister Albè inserisce Sosio. Al 28′ Pinto riesce a trovare un inserimento e a calciare dal limite, ma la palla trova Cortinovis a sbarrare la porta. Al 30′ corner per i padroni di casa, con la palla che arriva in area e Magli a svettare su tutti, ma il suo colpo di testa finisce poco oltre la traversa. Al 31′ secondo cambio per la Giana, con Perna che rileva Gasbarroni, mentre mister Sassarini effettua il terzo ed ultimo cambio sostituendo Girardi con Stronati. Al 35′ è Rossini che aggancia un passaggio a centrocampo di Bruno e dalla distanza prova la conclusione, troppo alta sopra la traversa. Al 39′ pericolo con Sonici, che tira un destro rasoterra dal limite dell’area, che esce di un metro oltre il secondo palo. Al 44′ arriva il raddoppio biancazzurro e la doppietta di Bruno che, lanciato da Grauso, solo davanti al portiere insacca di piatto. Nel recupero terzo cambio anche per mister Albè, che fa entrare Sanzeni al posto di Rossini.

«Dopo un buon primo tempo, dove avremmo dovuto chiudere con un po’ più di cattiveria, il secondo tempo l’abbiamo sofferto parecchio – commenta mister Albè in sala stampa – poi ci siamo assestati, cambiando magari un po’ in ritardo, perchè comunque loro sono stati bravi e determinati e il cambio di modulo gli ha giovato molto».

ALBINOLEFFE-GIANA ERMINIO 0-2

Albinoleffe: Cortinovis S., Paris, Mureno, Gianola, Magli, Vinetot, Danti (Muchetti 1′ st), Perini, Girardi (Stronati 31′ st), Soncin, Kanis (D’Iglio 18′ st). A disp: Amadori, Cortinovis M., Muchetti, Nichetti, Bentley, Calì, D’Iglio, Brega, Stronati. Allenatore: David Sassarini

Giana Erminio: Sanchez, Perico, Solerio, Pinto, Polenghi (Sosio 20′ st), Montesano, Rossini (Sanzeni 47′ st), Grauso, Bruno, Gasbarroni (Perna 31′ st), Augello. A disp: Dini, Sosio, Costa, Greselin, Sanzeni, Brambilla, Marotta, Capano, Romanini, Cogliati, Perna. Allenatore: Cesare Albè

Arbitro: Sig. Nicolò Sprezzola di Mestre. Assistenti: Felice Marinenza dell’Aquila e Luca Solazzi di Avezzano.

Marcatori: Bruno 15′ pt e 45′ st

Recupero: 1′ pt, 3′ st

Angoli: 4-3

Ammoniti: Gianola 8′ st, Polenghi 11′ st, Girardi 24′ st, Perini 34′ st

Attachment

20151115_165224_resized