Giana Erminio-Cremonese 2-1

Trentunesima giornata di campionato, quattordicesima di ritorno e penultima gara casalinga al Comunale Città di Gorgonzola, dove la Giana batte la Cremonese sfatando la maledizione del Comunale Città di Gorgonzola: la vittoria casalinga mancava dal 18 settembre 2015.

Dopo qualche minuto di studio, al 5′ Sansovini aggancia un pallone al limite dell’area e, disturbato da Paleari in uscita, calcia alto sopra la traversa. Al 7′ punizione dalla trequarti per la Cremonese, con Maiorino che cerca direttamente il tiro teso in porta, ma la palla si spegne sul fondo. Al 9′ prima vera occasione per la Cremonese con Suciu, che scaglia un diagonale dal limite dell’area che Paleari sfiora e Augello devia in angolo in extremis, prima che l’accorrente Maiorino potesse raggiungere la palla. Al 12′ ci prova Pesce dalla distanza, ma il pallone finisce di poco alto sopra la traversa. Al 14′ Sansovini dal limite aggancia un cross dalla destra e scaglia al volo in porta, ma Paleari c’è. Al 18′ il primo corner per la Giana, battuto da Gasbarroni, trova l’uscita di Ravaglia a bloccare la palla tra le mani. Al 21′ ancora Giana avanti con Gasbarroni, che dalla sinistra scarta la difesa grigiorossa e cerca il tiro in porta, ma la palla attraversa alta l’area ed esce oltre il secondo palo. Al 24′ due azioni in succesisone della Giana, che alza sensibilmente il pressing: Solerio ruba palla a centrocampo e passa a Gasbarroni, che viene atterrato al limite dell’area, ma l’arbitro lascia proseguire; subito dopo è Bruno che appoggia per Gasbarroni, il quale viene trattenuto per la maglia al limite dell’area, ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 28′ è Pinto al volo a scaldare i guanti di Ravaglia, mentre con il calcio d’angolo che ne consegue gli sforzi della Giana si concretizzano: Gasbarroni dalla bandierina calcia in area e Perico al volo di destro scaglia in rete il suo sesto gol stagionale. Al 32′ la Giana continua a spingere e Bruno aggancia al volo un cross di Gasbarroni e scaglia verso la porta, ma la palla esce di poco. La gara prosegue ad alto ritmo e al 34′ un calcio di punizione di Maiorino, calciato di potenza, arriva direttamente tra le braccaia di Paleari. Al 40′ occasionissima Cremonese con Pesce, che da fuori area scaglia di potenza una palla che rimbalza sul palo; Suciu aggancia e tira alto sopra la traversa. Al 44′ un’altro calcio di punizione per la Cremonese viene battuto centrale dai 28 metri da Sansovini, che scheggia la traversa.

Nella ripresa entrano in campo gli stessi effettivi del primo tempo e al 6′ arriva il pareggio della Cremonese con capitan Bighenti, che raccoglie l’assist di Bianchi e appoggia in rete per il suo quindicesimo gol stagionale. Al 13′ la Cremonese è ancora in avanti con Pesce, che scaglia di potenza in porta, ma Paleari blocca. Al 15′ spettacolare occasione per la Giana: Perico dalla destra crossa in mezzo e Bruno aggancia al volo in rovesciata e colpisce in pieno la traversa. Subito dopo su corner di Gasbarroni, Polenghi di testa manda fuori di un soffio. Al 18′ è una cavalcata in contropiede di Gasbarroni che porta in numero dieci biancazzurro ad arrivare sino al limite sinistro dell’area e a calciare, ma Ravaglia c’è. Al 22′ si sblocca di nuovo il risultato in favore della Giana con Sasà Bruno, che raccoglie un assist di Pinto e scatta sul filo del fuorigioco ad insaccare alle spalle di Ravaglia il gol del 2-1 e la sua ottava rete stagionale. Al 24′ primo cambio per mister Albè, che sostituisce un dolorante Polenghi con il pari ruolo Bonalumi. Al 28′ Brighenti dalla destra riesce a calciare un diagonale rasoterra dal limite che impegna Paleari in tuffo. Subito dopo mister Rossitto effettua un doppio cambio, richiemando Maiorino e Bianchi in favore di Magnaghi e Pacilli. Al 30′ altra occasione targata Giana con Pinto, che aggancia un cross di Gasbarroni e scaglia verso la rete un potentissimo tiro che si spegne di pochissimo oltre il secondo palo. Al 41′ mister Rossitto effettua il terzo ed ultimo cambio sostituendo Brighenti con Ciccone, mentre mister Albè sostituisce Gasbarroni con Cogliati. Al 43′ terzo cambio anche per la Giana, con Rossini che rileva Bruno, mentre al 44′ si registra un gran tiro di Marotta dalla destra, che esce di un soffio oltre la traversa.

«Bella partita, complimenti ai ragazzi. Tutti – esordisce mister Albè in sala stampa – Il modo di lottare di Pinto mi è piaciuto molto, così come Bruno: il gol che ha fatto è strepitoso, ma anche quello che gli ha parato il portiere sulla traversa! E poi Perico, oggi davvero alla grande. I primi dieci minuti da incubo, ci hanno messo davvero in difficoltà, ma dopo i nostri ragazzi sono riusciti a uscir fuori molto bene, contro una squadra di grandi palleggiatori. A livello psicologico – e di punti – è una vittoria che vale moltissimo».

GIANA ERMINIO-CREMONESE 2-1

Giana Erminio: Paleari, Perico, Augello, Marotta, Solerio, Polenghi (Bonalumi 24′ st), Pinto, Biraghi, Bruno (Rossini 43′ st), Gasbarroni (Cogliati 41′ st), Perna. A disp: Sanchez, Sosio, Costa, Bonalumi, Sanzeni, Brambilla, Greselin, Rossini, Capano, Romanini, Cogliati, Remuzzi. Allenatore: Cesare Albè

Cremonese: Ravaglia, Ganbaretti, Crialese, Pesce, Russo, Marconi, Bianchi (Pacilli 29′ st), Suciu, Brighenti (Ciccone 41′ st), Sansovini, Maiorino (Magnaghi 28′ st). A disp: Aiolfi, Zullo, Formiconi, Briganti, Bianco, Ferrara, Magnaghi, Ciccone, Pacilli, Guglielmotti. Allenatore: Fabio Rossitto

Direttore di gara: Signor Giovanni Nicoletti di Catanzaro. Assistenti: Signori Michele Lombardi di Brescia e Gamal Mokhtar di Lecco.

Marcatori: Perico 28′ pt, Bighenti 6′ st, Bruno 22′ st

Recupero: 1′ pt, 3′ st

Angoli: 3-3

Ammoniti: Pesce 35′ pt, Bianchi 14′ st, Ciccone 46′ st

Attachment

13015636_962747153841513_272309485228544084_n