GIANA ERMINIO-MANTOVA 0-0

Nona giornata del girone di ritorno giocata nell’anticipo serale contro il Mantova, davanti al pubblico del Comunale Città di Gorgonzola e conclusa con un pareggio a reti inviolate, nonostante un gol allo scadere di Bruno che il direttore di gara annulla per un fuorigioco quantomeno dubbio.

Subito al 1′ c’è la prima conclusione in porta da parte di Raggio Garibaldi, che raccoglie palla al limite dell’area e scaglia verso lo specchio, ma Paleari respinge deviando in angolo. All’8′ arriva il primo corner anche per la Giana, con Gasbarroni che crossa in mezzo e la palla viene raccolta da Perico di testa, ma Bonato blocca. Al 10′ calcio di punizione da posizione interessante per la Giana, per l’atterramento di Solerio: dai 25 metri ci prova Gasbarroni, ma la palla finisce sulla barriera. Non passa che un minuto e lo stesso Gasbarroni guadagna un’altra punizione da posizione centrale, ma stavolta il suo tiro finisce alto sopra la traversa. La gara prosegue a ritmi abbastanza sostenuti e al 24′ c’è un altro fallo su Gasbarroni, con un conseguente calcio di punizione centrale dai 35 metri, ma il suo cross in mezzo viene neutralizzato dalla difesa biancorossa. Al 27′ occasione Giana su calcio d’angolo: Gasbarroni dalla bandierina calcia nel mezzo e Bonalumi aggancia di testa da distanza ravvicinata, ma Bonato d’istinto riesce a neutralizzare con un’ottima parata. Al 37′ punizione per il Mantova poco al di fuori del limite dell’area, con Gonzi che sbatte la palla sulla barriera e sulla ribattuta il numero 10 biancorosso ci riprova, ma il suo tiro è troppo debole e Paleari può bloccare a terra senza problemi. Al 44′ una punizione dalla trequarti per la Giana viene battuta da Augello in mezzo all’area e raccolta da Polenghi di testa, ma la palla finisce fuori di un soffio.

Al 1′ della ripresa mister Javorcic sostituisce Perpetuini con Zammarini. Al 3′ punizione dalla destra per il Mantova, con la palla che finisce in mezzo all’area e chiama Paleari alla respinta coi pugni. Al 4′ altra punizione per gli ospiti dai 25 metri, con Sereni sulla palla che cerca direttamente la porta e impegna Paleari alla parata in tuffo. Subito un ribaltamento di fronte e Gasbarroni sfugge a tre difensori riuscendo ad effettuare un bel pallonetto che esce di poco alla destra di Bonato. Al 10′ bellissima occasione per la Giana, con Rossini che scende sulla destra e crossa per Perna, che di testa impegna Bonato ad una grande parata. Al 15′ altra occasionisisma Giana con Rossini che serve Gasbarroni con un preciso traversone e il fantasista di prima intenzione scaglia verso la porta: Bonato solo in extremis riesce a deviare in angolo. Al 21′ mister Albè inserisce il centrocampista Biraghi al posto del difensore già ammonito Polenghi e contemporaneamente mister Javorcic sostituisce Longo con Lo Bue. Al 24′ ancora la Giana in avanti, con Augello che da fallo laterale passa a Perna al limite dell’area e il numero 9 si gira e scaglia verso la porta, ma Bonato c’è. Al 27′ doppio cambio per mister Albè, che richiama Rossini per inserire Cogliati e Gasbarroni per far spazio a Bruno. Al 32′ Marchi sfugge alla difesa biancazzurra e da poca distanza dalla linea di fondo riesce a trovare una conclusione in porta, sventata da Paleari. Al 41′ arriva anche l’ultimo cambio per il Mantova, quando Maggio rileva Samb Falou. Al 45′ la Giana riparte con Augello che serve Bruno al centro il quale, leggermente trattenuto da un difensore biancorosso, riesce a liberarsi e da 20 metri a scagliare un perfetto pallonetto in rete scavalcando Bonato, ma il direttore di gara annulla per un fuorigioco quantomeno dubbio.

«Sono comunque soddisfatto della prestazione di questa sera – commenta mister Albè in sala stampa – Il problema è che facciamo fatica a segnare, ma il Mantova si è difeso bene ed è riuscito anche a pressarci».

GIANA ERMINIO-MANTOVA 0-0

Giana Erminio: Paleari, Perico, Solerio, Marotta, Bonalumi, Polenghi (Biraghi 21′ st), Rossini (Cogliati 27′ st), Pinto, Perna, Gasbarroni (Bruno 27′ st), Augello. A disp: Sanchez, Sosio, Costa, Biraghi, Grauso, Sanzeni, Romanini, Capano, Cogliati, Bruno, Montesano. Allenatore: Cesare Albè

Mantova: Bonato, Scalise, Sereni, Perpetuini (Zammarini 1′ st), Cristini, Carini, Longo (Lo Bue 22′ st), Raggio Garibaldi, Marchi, Gonzi, Samb Falou (Maggio 41′ st). A disp: Pane, Scrosta, Lo Bue, Zammarini, Tripoli, Ungaro, Maggio, Caridi. Allenatore: Ivan Javorcic

Direttore di gara: Signor Vito Mastrodonato di Molfetta. Assistenti: Signori Luca Cassarà di Cuneo e Riccardo Locatelli di Novara.

Recupero: 0′ pt, 2′ st

Angoli: 6-2

Ammoniti: Scalise 33′ pt, Polenghi 37′ pt, Solerio 3′ st, Cristini 17′ st, Bonato 36′ st, Raggio Garibaldi 38′ st

Attachment

IMG-20160312-WA0013