GIANA ERMINIO-PIACENZA 3-2

GIANA ERMINIO-PIACENZA 3-2

La 33a giornata di campionato, disputata al Comunale “Città di Gorgonzola”, è caratterizzata dalla presenza in tribuna degli alunni e delle alunne del Corso di Italiano per Stranieri organizzato dalla Caritas di Gorgonzola, in collaborazione con Acli e Manitese e il patrocinio del Comune. “Come Città di Gorgonzola ci stiamo impegnando per un’accoglienza diffusa, ordinata e che non crei tensioni all’interno della nostra comunità – ha commentato l’iniziativa Nicola Basile, assessore alle Politiche sociali e Servizi alla persona del Comune di Gorgonzola - In quest’ottica ci tengo a ringraziare il Presidente Bamonte e tutto lo Staff dell’A.S. Giana Erminio per aver scelto di invitare i ragazzi richiedenti asilo e gli studenti della scuola di italiano per stranieri, mostrando ancora una volta con quanta serietà, impegno e passione la società utilizzi il Calcio – e la visibilità che da esso ne deriva – anche come vettore di sensibilizzazione sociale e di integrazione”.

Primo tempo 3-0, devastante Giana

Mister Albè schiera una formazione con il turnover di alcuni giocatori, a causa delle quattro gare ravvicinate nello spazio di dieci giorni. Primi minuti di studio a centrocampo e al 5’ arriva il primo affondo degli ospiti, con Matteassi che sfugge alla difesa della Giana e con un diagonale dalla destra impegna Viotti, disteso a deviare in corner. All’8’ risponde la Giana: Perna appoggia per Bruno che scende con una cavalcata sulla sinistra e accentra per Perna, che di testa chiama Miori alla parata in tuffo. Al 9’ punizione dai 28 metri per il Piacenza: Taugourdeau sul pallone scaglia un tiro teso, che viene deviato in angolo dalla retroguardia biancazzurra. Al 21’ Giana vicinissima al vantaggio: gran lancio di Biraghi per Bruno, che crossa per Perna, ma Miori fa il miracolo anticipandolo sui piedi; non passa un minuto che Bruno dal vertice dell’area scaglia una bomba che Miori devia in corner tuffandosi. La Giana aumenta ancora il pressing e al 24’ Bruno serve Chiarello, che dal limite lascia partire un destro che sfiora il palo. Ma il gol è nell’aria e 25’ lo realizza Pinto dal limite, con un sinistro rasoterra centrale che si infila all’angolino basso alle spalle di Miori. Al 28’ occasione per il Piacenza, con un passaggio filtrante per Razzitti che si invola a rete, ma viene anticipato di un soffio da Viotti. La Giana però torna protagonista e al 29’ raddoppia con Iovine, che si avventa su una respinta di Miori su tiro di Augello e aggancia il pallone scagliandolo sotto la traversa. Al 35’ corner per il Piacenza, che Pergreffi di testa manda di poco sopra la traversa. La Giana è però in una forma devastante e al 39’ sigla il terzo gol con capitan Biraghi, che dal limite raccoglie l’appoggio di tacco di Chiarello e scaglia in rete. Al 41’ Bruno sfiora il quarto gol con una conclusione di potenza da fuori, che termina a lato di pochissimo. Al 42’ Piacenza vicina al gol con Matteassi, che al termine di un’azione insistita del Piacenza arriva alla conclusione dal limite dell’area piccola, ma Viotti si supera.

Secondo tempo 3-2, il Piacenza esce nel finale

Al rientro dagli spogliatoi mister Franzini effettua subito due cambi, inserendo Cazzamalli e Romero al posto di Dossena e Franchi. Il Piacenza prova a reagire con una migliore organizzazione di gioco rispetto al primo tempo, ma al 10’ Perna approfitta di un errore della difesa biancorossa e dalla sinistra arriva a tu per tu con Miori, che si immola sul primo palo e sventa il poker biancazzurro. Al 19’ mister Albè effettua il primo cambio, inserendo Sosio al posto di Rocchi. Al 23’ Pinto si accentra e va alla conclusione, fuori di poco, ma il centrocampista biancazzurro subito dopo il tiro viene fermato dai crampi e mister Albè è costretto a sostituirlo, inserendo al suo posto Greselin. Terzo ed ultimo cambio per mister Franzini al 26’ inserendo Tulissi al posto di Matteasssi. Punizione per la Giana al 28’ con Augello che dai 25 metri crossa in area e Greselin di testa manca l’aggancio di pochissimo. Al 29’ angolo per la Giana e sulla respinta aggancia Biraghi al limite dell’area, lasciando partire un destro che finisce di poco sopra la traversa. Al 34’ Romero vince un contrasto con Perico e s’invola verso la porta, ma il suo cross viene intercettato in extremis da Sosio, che devia in angolo. Al 36’ incredibile slalom di Chiarello, il cui tiro viene bloccato in extremis da Hraiech, che fa impennare la palla in angolo. Al 38’ ultimo cambio per mister Albè, che richiama in panchina Chiarello e inserisce Capano. Al 42’ incredibile parata di Viotti su tiro ravvicinato di Cazzamalli, che aggancia il cross dalla destra di Romero e di potenza gira a rete, ma l’estremo difensore biancazzurro di reazione respinge. Al 44’ il Piacenza accorcia le distanze con il giovane Segre, che di testa gira in gol un cross dalla sinistra di Tulissi. Al 45’ Razzitti sfiora il bis trovando un corridoio centrale, ma la sua conclusione si spegne a lato di pochissimo. Al 48’ infine il Piacenza trova il secondo gol proprio con Razzitti, anche se la sua rete sembra viziata da un tocco di mano, che solo le immagini potranno confermare o smentire.

GIANA ERMINIO-PIACENZA 3-2

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Rocchi (Sosio 19’ st), Iovine, Biraghi, Pinto (Greselin 24’ st), Augello, Chiarello (Capano 38’ st), Perna, Bruno. A disp: Sanchez, Sosio, Montesano, Pinardi, Marotta, Greselin, Appiah, Capano, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Piacenza (3-5-2): Miori, Sciacca, Silva, Pegreffi, Segre, Matteassi (Tulissi 26’ st), Taugourdeau, Hraiech, Dossena (Cazzamalli 1’ st), Razzitti, Franchi (Romero 1’ st). A disp: Lanzano, Cazzamalli, Masullo, La Vigna, Bertoli, Debeljuh, Romero, Nobile, Tulissi. Allenatore: Arnaldo Franzini

Direttore di gara: Signor Riccardo Annaloro di Collegno. Assistenti: Signori Mattia Massimino di Cuneo e Vittorio Pappalardo di Parma

Marcatori: Pinto 25’ pt, Iovine 29’ pt, Biraghi 39’ pt, Segre 44’ st, Razzitti 48’ st

Recupero: 0’ pt, 3’ st

Angoli: 3-8

Ammoniti: nessuno

 

Attachment

GORGONZOLA - CALCIO GIANA CANALI