Giana Erminio-Pordenone 2-0

Il recupero infrasettimanale della 24a giornata di campionato, sospesa a causa della neve il 6 febbraio scorso, ha portato tre punti pesantissimi in casa Giana. Contro il Pordenone i biancazzurri tornano alla vittoria, la prima del girone di ritorno, con l’esordio in gol in stagione e con la maglia della Giana per il nuovo acquisto Gasbarroni e il secondo centro stagionale per Solerio.

Primi due corner in successione in favore della Giana nel giro dei primi 2′ di gara, ai quali segue una fase di studio dove si gioca prevalentemente a centrocampo. Al 13′ il Pordenone guadagna una punizione dal limite, calciata da Migliorini, che arriva direttamente tra le braccia di Paleari. Bisogna arrivare al 25′ per sbloccare il risultato in favore della Giana con il gol di Gasbarroni, che di testa insacca agganciando il cross di Rossini e mettendo un’ipoteca pesante sull’andamento della gara. Al 30′ occasione per il Pordenone con Maracchi che sfugge alla difesa biancazzurra e arriva a tu per tu con Paleari, che in uscita para coi piedi. La gara entra decisamente nel vivo e 1′ più tardi è ancora Gasbarroni a trovare un corridoio centrale e, dribblando tre difensori, a tirare senza però centrare la porta. Il Pordenone alza il pressing, ma per il quarto d’ora finale non riesce a bucare la difesa biancazzurra e la prima frazione di gioco termina, senza minuti di recupero, con la Giana in vantaggio 1-0.

Nella ripresa il Pordenone effettua subito un cambio, facendo uscire il capitano Mattielig, già ammonito, e sostituendolo con Paladin. I neroverdi partono subito all’attacco, ma al 2′ c’è una grossa occasione per la Giana con una prodezza di Augello, che scende sula sinistra, si accentra e sibila un tiro di potenza che esce di un soffio alla destra di Careri. Gli ospiti pressano, ma all’11 è Solerio a scendere sulla sinistra in contropiede e ad insaccare per il raddoppio. Al 13′ è Migliorini a cercare la conclusione da posizione centrale, ma Paleari c’è. Arriva a questo punto il primo cambio per la Giana: esce tra gli applausi Gasbarroni ed entra Crotti. Al 14′ c’è ancora Migliorini a ripetere lo stesso tiro di due minuti prima, con un rasoterra inisiosissimo che viene bloccato da Solerio a pochi metri dalla linea di porta. Al 16′ incredibile azione della Giana con Crotti che scende in mezzo e passa ad Augello sulla sinistra, il quale ripassa a Crotti, che da distanza ravvicinata non riesce a scavalcare il portiere: nella ribattuta di Careri Recino è pronto a ribadire in rete, ma l’estremo difensore neroverde fa il miracolo. Alla mezz’ora esatta mister Albè effettua il secondo cambio, inserendo Sinigaglia al posto di Recino. Al 36′ pericolo per la Giana, con Paladin che crossa in mezzo e Perico che allontana di testa, ma ci vuole Paleari ad alzare sopra la traversa. Al 38′ grossa occasione per il pordenone con Ravasi che calcia di potenza un bellissimo tiro, che Paleari in tuffo allontana con una mano. Al 42′ Rossini si accentra e passa a Sinigaglia, che Careri anticipa di pochissimo. Al 44′ esce tra i cori del pubblico il capitano della Giana Marco Biraghi, alla prima partita dopo uno stop di un mese, sostitutendolo con Di Lauri. Nel recupero c’è ancora spazio per una rovesciata di Rossini, ma il pallone finisce sulla rete.

«Oggi contava solo la vittoria, altrimenti saremmo stati risucchiati nella zona playout e soprattutto il Pordenone avrebbe pericolosamente guadagnato terreno su di noi – è l’analisi di Raul Bertarelli, vice di Cesare Albè, in sala stampa a fine gara al posto del mister – Siamo stati determinati, abbiamo fatto una partita tosta e dopo un mese di stop abbiamo recuperato Biraghi, che per questa squadra è un giocatore fondamentale».

Giana Erminio-Pordenone 2-0

Giana Erminio: Paleari, Perico, Solerio, Marotta, Polenghi, Montesano, Rossini, Biraghi (Di Lauri 44′ st), Recino (Sinigaglia 30′ st), Gasbarroni (Crotti 13′ st), Augello. A disp: Ghislanzoni, Bonalumi, Di Lauri, Crotti, Sanzeni, Spiranelli, Sinigaglia. Allenatore: Cesare Albè.

Pordenone: Careri, Placido, Fissore, Mattielig (Paladin 1′ st), Ferrani, Bertolucci, Simoncelli (Buratto 19′ st), Migliorini (Gatto 39’st), Ravasi, Fortunato, Maracchi. A disp: Bazzicchetto, Salvatori, Buratto, Ghinassi, Pranparo, Paladin, Gatto. Allenatore: Fabio Rossitto.

Direttore di gara: Sig. Marco Serra di Torino. Assistenti: Sig.ri Marcello Rossi di Novara e Salvatore Affatato di Verbano Cusio Ossola.

Marcatori: Gasbarroni 25′ pt, Solerio 11′ st

Recupero: 0′ pt, 3′ st

Angoli: 7-6

Ammoniti: Placido 29′ pt, Mattielig 35′ pt, Fortunato 42′ pt, Polenghi 33′ st, Ravasi 40′ st

Attachment

20150218_165931(0)