Giana Erminio-Prato 0-0

La 18a giornata di campionato, ultima gara casalinga del girone di andata contro il Prato, si è conclusa a reti inviolate.

Dopo qualche minuto di studio la gara entra nel vivo e al 5’ c’è una punizione centrale per il Prato dai 25 metri, con Di Molfetta al tiro, ma la sua conclusione finisce ampiamente sopra la traversa. All’8’ occasione per la Giana con Okyere in cavalcata solitaria che lancia Bruno a tu per tu col portiere avversario, ma il direttore di gara fischia il fuorigioco. Al 9’ altra occasione biancazzurra con Iovine che crossa dalla destra per l’accorrente Chiarello, che non ci arriva per un soffio e Melgrati blocca. Al 16’ Catacchini mette in mezzo dalla destra una palla tesa, Moncini in tuffo cerca la conclusione e spedisce a lato di poco. Ancora Prato intraprendente su contropiede un minuto più tardi con Di Molfetta da solo, che conclude in diagonale dal limite, ma Viotti devia in corner. Niente di fatto ed è l’occasione per la Giana di ripartire in contropiede, con Marotta che in spaccata cerca la porta, ma Malgrati non si lascia sorprendere. Al 42’ corner per il Prato che la difesa allontana, ma la palla rimane in gioco e dalla sinistra aggancia Monfini, ma la sua conclusione viene parata da Viotti. Al 43’ è la Giana vicinissima al vantaggio con Marotta che crossa per Bruno, il quale si gira e conclude a rete, ma Malgrati ci mette la mano in extremis e la difesa toscana manda in angolo. La gara è viva e al 44’ Malotti di prima intenzione aggancia al volo un cross dalla destra e di potenza scaglia verso la porta, ma Viotti è pronto a bloccare.

Stessi undici in campo da ambo le parti al rientro dagli spogliatoi, mentre sul campo inizia a calare la nebbia. Al 4’ Moncini di testa conclude sulla sommità della rete, dopo aver agganciato l’assist di Toni in mezzo all’area. Al 7’ su contropiede ancora Moncini a botta sicura, ma Viotti gli dice di no e sulla ribattuta è Sowe che ribadisce verso la porta, ma Marotta devia in corner. Al 16’ il primo cambio della gara è per il Prato, che sostituisce Malotti con Benucci. Al 19’ c’è il primo cambio anche per la Giana: esce l’acciaccato Perico ed entra Sosio al suo posto. Al 24’ bella palla di Sosio dalla destra per Okyere, che aggancia e va alla conclusione, ma la palla termina di poco a lato. Al 29’ doppio cambio per la Giana, con Biraghi che rileva Chiarello e Perna per Okyere. Al 31’ occasione Giana con Perna, che raccoglie l’assist di Marotta ma dal limite dell’area piccola calcia oltre il secondo palo. Al 33’ Di Molfetta lascia il campo per Ogunseye Ibukun e da questo momento è assedio Giana. Al 37’ punizione battuta da Augello sulla sinistra, la palla finisce in area, si impenna e finisce in corner, sugli sviluppi del quale la Giana guadagna un secondo corner. Al 38’ ancora Marotta per Bruno, che di testa cerca la girata, ma la palla termina sul fondo. Al 43’ ci prova Iovine dal limite con un tiro teso che Malgrati in tuffo respinge, quando la nebbia è sempre più fitta e ormai si fatica a scorgere le azioni.

Francesco Monaco, allenatore del Prato, a fine gara: “Bella prestazione, non era facile dopo tre sconfitte di fila, dove le prestazioni le avevamo fatte, ma i risultati non erano arrivati. Abbiamo fatto una buona partita e abbiamo anche cercato di mettere in difficoltà la Giana, riuscendoci a volte. Da segnalare il nostro portiere Malgrati, che ha fatto una grande parata su Bruno”.

Cesare Albè, allenatore della Giana: “Confermo le parole di Monaco: un buon Prato. Ci aspettavamo di più dai nostri, ma è un periodo che siamo poco brillanti, senza drammatizzare, ma il momento è così, nonostante qualche opportunità ci sia stata. La voglia c’era tutta, non siamo riusciti a fare gol… bisogna creare di più ed essere più brillanti, con meno frenesia: l’azione simbolo da cercare è per esempio la girata di Bruno parata dal portiere del Prato: un’azione cercata e ben orchestrata”.

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico (Sosio 19’ st), Bonalumi, Montesano, Iovine, Pinardi, Marotta, Augello, Chiarello (Biraghi 29’ st), Okyere (Perna 29’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Rocchi, Sosio, Pinto, Biraghi, Greselin, Capano, Perna, Lella, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Prato (4-2-3-1): Melgrati, Catacchini, Ghidotti, Danese, Tomi, Carcuro, Checchin, Sowe (De Micheli 39’ st), Malotti (Benucci 16’ pt), Di Molfetta (Ogunseye Ibukun 33’ st), Moncini. A disp: Iuliano, De Micheli, Tavano, Ogunseye Ibukun, Cavagna, Benucci, Marie-Sainte. Allenatore: Francesco Monaco.

Direttore di gara: Nicolò Marini di Trieste. Assistenti: Alberto zampese di Bassano del Grappa e Salvatore Emilio Bonocore di Marsala.

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Angoli: 4-5

Ammoniti: Montesano 29’ pt, Tomi 31’ pt, Pinardi 21’ st, Iovine 25’ st, Danese 28’ st

 

Attachment

img-20161211-wa0017