LUCCHESE-GIANA ERMINIO 1-2

Diciannovesima ed ultima giornata del girone di andata giocata a Lucca e conclusasi con una vittoria per la squadra di Cesare Albè, che al giro di boa si ritrova con un bottino di 27 punti, record degli ultimi tre anni di presenza il Lega Pro.

Si parte e dopo 30 secondi la Giana conquista il primo corner, la difesa allontana ma la palla rimane viva e dopo un possesso palla al limite dell’area la sfera arriva a Okyere, che di testa la appoggia per Bruno, ma la sua conclusione è alta sopra la traversa. Al 3’ c’è una punizione per la Lucchese dai 30 metri dalla destra, con la difesa biancazzurra che allontana, ma Forte raccoglie e insacca in diagonale un palo-gol, che però il direttore di gara annulla per fuorigioco. Al 9’ la Giana vicina al gol con un diagonale di Okyere, servito da Greselin, ma Nobile in tuffo gli dice di no. Al 13’ ancora Okyere vicinissimo al vantaggio: dopo aver agganciato un assist di Marotta ed aver addomesticato il pallone al tiro, conclude sfiorando la traversa. Ma il gol è nell’aria e infatti al 15’ c’è il vantaggio della Giana: Bruno aggancia un traversone di Augello e scaglia in porta, Nobile respinge senza trattenere e sulla palla vicina alla linea di fondo si avventa Marotta che insacca addosso a Nobile, ma il pallone oltrepassa la linea di porta e la rete viene convalidata. Anche per il capitano, la cui presenza in questa gara è stata in forse sino a pochi minuti prima del fischio d’inizio, è arrivata la prima rete della stagione. Al 33’ punizione per la Lucchese da posizione centrale intorno ai 25 metri: Bruccini crossa sulla sinistra a servire Forte, che conclude sul secondo palo ma Viotti in tuffo allontana il pericolo. Al 38’ ci prova Greselin dalla distanza a botta sicura, ma il suo tiro viene bloccato in due tempi da Nobile.

Nessun cambio nelle due squadre al rientro dagli spogliatoi. Al 3’ c’è il primo corner della ripresa per la Lucchese, con Capuano che anticipa tutti e aggancia il pallone in area e di testa cerca la porta, ma Viotti è bravo a bloccare. Al 7’ sugli sviluppi di un corner per la Giana, Iovine prova la conclusione dalla distanza, ma Nobile riesce a bloccare. Ribaltamento di fronte e al 9’ c’è una bella triangolazione della Lucchese al limite dell’area, con Terrani che con un rasoterra va a cercare il primo palo, ma Viotti blocca a terra. La Lucchese alza sensibilmente il pressing e all’11’ ha un’occasione d’oro con Fanucchi che serve Bruccini, il quale però trova la parata di Viotti e subito dopo la difesa biancazzurra che devia in angolo. Primo cambio per la Lucchese al 15’, con Zecchinato che sostituisce Fanucchi. Al 17’ occasionissima Giana con Okyere, che dal limite dell’area tira una botta che termina di un soffio sopra la traversa. La Giana avanza e un minuto più tardi l’occasione per il raddoppio è sui piedi di Augello, che con un diagonale conclude oltre il secondo palo. Al 23’ è Forte che arriva alla conclusione dal limite, ma Viotti fa sua la sfera bloccando a terra. La partita è accesa da ambo le parti e al 28’ c’è il primo cambio anche in casa Giana, con Chiarello che rileva Greselin. Al 31’ ancora Viotti a bloccare un’insidiosa spizzata di testa di Forte e un minuto dopo sempre Forte aggancia di testa un cross dalla sinistra, ma la sua conclusione è alta sopra la traversa. Al 33’ grande sgroppata di Iovine sulla fascia destra, passaggio al centro per Okyere che di prima conclude di potenza, ma Nobile d’istinto respinge. Al 34’ una punizione per la Lucchese arriva in area e Zecchinato di testa conclude, ma Viotti in elevazione blocca la palla. Al 35’ però arriva il pareggio firmato proprio da Zecchinato, che al termine di un’azione convulsa in area biancazzurra fa sua la palla e batte Viotti. Cambio Giana: Biraghi al posto di Okyere al 37’. Al 41’ Chiarello dalla sinistra ha l’occasione sui piedi, ma la sua conclusione sul primo palo esce di poco. Mister Albè dà spazio a Ferrari al posto di Iovine al 43’, per cercare il guizzo vincente in attacco. Al 46’ ecco il guizzo vincente per la Giana, ma con Sasà Bruno, che raccoglie un assist al bacio di Pinardi e con un diagonale dalla destra segna l’ottavo gol in campionato. Quello della vittoria odierna al Porta Elisa di Lucca, espugnato sinora solo dalla capolista Alessandria.

“Partita giocata molto bene, sofferta il giusto quando c’era da soffrire, ma anche nel momento della sofferenza, quando gli avversari cercavano il pareggio, avremmo potuto fare il secondo gol – commenta Cesare Albè a fine gara – Poi il gol l’abbiamo preso, ma anche a quel punto non abbiamo mai subito, anzi abbiamo sfiorato il gol con Chiarello prima e poi realizzato il vantaggio con Bruno. A conclusione del girone di andata posso dire che non siamo certo imbattibili, ma siamo un’ottima squadra, che anche se nelle ultime prestazioni è stata leggermente in calo, non per questo ha perso la propria identità. Ora dobbiamo mettere dei mattoncini per arrivare al nostro primo obiettivo, la salvezza e una volta raggiunto metterne altri per arrivare oltre”.

LUCCHESE-GIANA ERMINIO 1-2

Lucchese (3-4-3): Nobile, Capuano, Merlonghi, Mingazzini, Forte, Fanucchi (Zecchinato 15’ st), Terrani, Bruccini, Espeche, Cecchini, Dermaku. A disp: Di Masi, Florio, Maini, Rinaldi, Fratini, Nolè, Bragadin, Gargiulo, Zecchinato, De Martino, De Feo. Allenatore: Giuseppe Galderisi

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine (Ferrari 43? St), Pinardi, Marotta, Augello, Greselin (Chiarello 28’ st), Okyere (Biraghi 37’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Sosio, Rocchi, Biraghi, Capano, Chiarello, Pinto, Ferrari, Lella.

Direttore di gara: Signor Matteo Marchetti di Ostia. Assistenti: Signori Tiziana Trasciatti di Foligno e Francesco Gentileschi di Terni.

Marcatori: Marotta 15’ pt, Zecchinato 35’ st, Bruno 45’ st

Recupero: 0’ pt, 3’ st

Angoli: 8-3

Ammoniti: Bruno 27’ st, Zecchinato 42’ st

 

 

 

Attachment

lucchese-giana-3