PLAYOFF: PIACENZA-GIANA ERMINIO 4-2

PLAYOFF: PIACENZA-GIANA ERMINIO 4-2

Finisce a Piacenza il cammino della Giana nei playoff 2017/18, dopo un primo tempo chiuso in vantaggio. Al 90′ passano i biancorossi di mister Franzini, per la prima volta vittoriosi contro la Giana. Un cammino breve, ma intenso, che chiude una stagione dove la Giana ha fatto vedere anima e cuore.

Primo tempo 0-1, Marotta al volo

Qualche minuto di studio prima che la gara, turno secco da dentro-fuori, entri nel vivo e al 7’ con un’incursione in profondità Montesano serve Foglio sulla sinistra, che crossa per Sosio, il quale cerca la giocata di tacco ma invano. Un minuto più tardi però arriva il gol ad opera di capitan Marotta, che all’8’ raccoglie l’assist di Okyere – incuneatosi sulla sinistra tra le fila della retroguardia biancorossa – e davanti alla porta insacca al volo battendo Fumagalli. Al 12’ c’è la reazione del Piacenza, con Della Latta che trova l’incursione giusta e va alla conclusione dalla sinistra, ma Bonalumi devia nel primo corner della gara. Al 17’ Foglio guadagna un pallone sulla trequarti e si invola sulla fascia sinistra crossando al centro per l’accorrente Perna, che per un soffio non ci arriva. Al 19’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Castellana di testa sfiora il gol, mandando di pochissimo fuori, complice una deviazione biancazzurra. Il Piacenza attacca con una manovra avvolgente, ma la Giana è attenta ad organizzare la difesa. Al 26’ una conclusione da fuori area di Segre termina di poco sopra la traversa. Azione fotocopia al 27’, questa volta con una conclusione centrale ad opera di Corradi. Al 30’ azione in contropiede della Giana, con Okyere che vince un contrasto e passa a Perna, che da fuori conclude con un rasoterra velenoso che chiama Fumagalli alla parata in tuffo e al primo corner per la Giana. Al 37’ un pallone al limite dell’area viene intercettato di testa da Segre, che va alla conclusione, ma non inquadra lo specchio. Al 45’ un gran tiro da fuori di Masciangelo e gran parata di Taliento. Immediato contropiede della Giana, con Okyere che allarga per Foglio, il quale arriva a tu per tu con Fumagalli, ma il portiere biancorosso in uscita riesce a respingere in angolo.

Secondo tempo 4-2, Piacenza qualificato

Al rientro dagli spogliatoi mister Franzini sostituisce Corazza con Romero. Al 3’ punizione per il Piacenza dai 25 metri: Silva calcia direttamente sulla barriera, ma colpisce in pieno volto Okyere, che rimane a terra. La partita si fa nervosa, con il Piacenza che attacca a testa bassa e al 12’ mister Franzini fa entrare Taugourdeau al posto di Bini per battere una punizione dal limite: il neoentrato con una conclusione perfetta che passa in mezzo a tutti batte Taliento per il pareggio biancorosso. Al 15’ Piacenza vicina al vantaggio con Pesenti, solo al limite dell’area piccola, che aggancia di petto un cross dalla destra di Della Latta, ma Sosio gli ruba la palla sul rimbalzo. Al 15’ scintille tra Bonalumi e Pesenti, che allontana la palla per ritardare una punizione in favore della Giana, ma l’arbitro estrae il cartellino giallo per Bonalumi. Ora è la Giana che alza il pressing, riversandosi nell’area biancorossa e al 21’ c’è un bel cross di Marotta per Chiarello, che non riesce ad agganciare bene la palla e la manda fuori. Al 22’ ci prova Okyere dal vertice destro dell’area, con un rasoterra angolato che chiama Fumagalli alla parata in distensione a terra. Al 25’ il Piacenza raddoppia con una buona dose di fortuna e contemporaneamente di sfortuna per la Giana: una palla lunga che arriva in area biancazzurra viene ribattuta da Bonalumi, ma rimbalza sulla schiena di Romero, che si gira e riesce ad agganciarla e a concludere direttamente in porta, sorprendendo Taliento. Al 28’ doppio cambio per mister Albè, che sostituisce Sosio con Seck e Pinto con Capano. La Giana prova nuovamente a riversarsi in avanti e al 30’ ci prova Okyere dalla distanza, ma la palla termina alta. Al 31’ ancora Okyere di testa, a tu per tu col portiere, viene anticipato di pochissimo da Fumagalli, che smanaccia via il pallone. Al 33’ è Foglio dalla sinistra che va alla conclusione sul secondo palo, fuori di pochissimo. Al 34’ è un altro rimpallo che incredibilmente favorisce il Piacenza: Montesano chiude il numero sette biancorosso passando a Bonalumi, che respinge ma nuovamente dalle parti di Pesenti, per il quale è facile concludere in diagonale battendo Taliento. Nemmeno un minuto dopo sarebbe stato Romero a insaccare una respinta di Taliento, ma il gol è annullato per fuorigioco. Al 36’ Pesenti lascia posto a Di Molfetta e al 38’ Greselin rileva Foglio. Al 41’ esce Corrado ed entra Franchi per il Piacenza e al 43’ per la Giana Degeri rileva Chiarello. Al 46’ un cross di Franchi dalla sinistra arriva perfetto sulla testa di Romero, al quale non rimane che appoggiare la palla in rete per il poker. Al 47’ c’è una clamorosa traversa di Okyere, la cui conclusione colpisce il legno perché deviata da un rimpallo della difesa biancorossa. Al 49’ su calcio d’angolo per la Giana, Greselin da distanza ravvicinata insacca la sua prima rete stagionale per il 4-2, ma purtroppo non serve.

PIACENZA-GIANA ERMINIO 4-2

PIACENZA (3-5-2): Fumagalli, Pegreffi, Masciangelo, Silva, Pesenti (Di Molfetta 36’ st), Corazza (Romero 1’ st), Bini (Taugourdeau 12’ st), Corrado (Franchi 42’ st), Della Latta, Castellana, Segre. A disp: Basile, Lanzano, Di Cecco, Mora, Romero, Masullo, Di Molfetta, Taugourdeau, Zecca, Franchi. Allenatore: Arnaldo Franzini.

GIANA ERMINIO (3-5-2): Taliento, Perico, Bonalumi, Montesano, Sosio (Seck 28’ st), Pinto (Capano 28’ st), Marotta. Chiarello (Degeri 43’ st), Foglio (Greselin 38’ st), Pena, Okyere. A disp: Sanchez, Concina, Seck, Rocchi, Sala, Degeri, Greselin, Capano, Corti. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Andrea Zingarelli di Siena. Assistenti: Nicola Mariottini di Arezzo e Gabriele Nuzzi di Valdarno. Quarto uomo: Francesco Meraviglia di Pistoia.

Marcatori: Marotta 8’ pt, Taugourdeau 13’ st, Romero 26’ e 46’ st, Pesenti 34’ st, Greselin 49’ st

Recupero: 2’ pt, 4’ st

Angoli: 5 -2

Ammoniti: Pesenti 46’ pt, Sosio 11’ st, Bonalumi 15’ st, Corradi 18’ st

Note: espulso Raul Bertarelli, vice di Cesare Albè, nel tunnel tra il primo e secondo tempo

Attachment

IMG-20180511-WA0010