GIANA ERMINIO-PORDENONE 1-1

GIANA ERMINIO-PORDENONE 1-1

Si è giocata davanti al pubblico di casa la 18ª gara di campionato, la gara prenatalizia che ha visto la Giana ospitare il Pordenone capolista e dopo una gara ad altissimo ritmo, andare in svantaggio e terminare con un meritatissimo pareggio allo scadere.

Primo tempo 0-1, Bindi salva tutto e Berrettoni ne approfitta

Partenza a razzo dei biancazzurri, che al 2’ maturano una grandissima occasione: Perna appoggia per Lunetta, che dalla sinistra sibila un cross basso che Rocco di testa inzucca verso la rete, dove trova un super Bindi che con una mano incredibilmente salva la porta. Passa un minuto e Bindi è ancora protagonista con una prestazione incredibile: Palma su punizione calcia al limite dell’area dove Lanini aggancia e scaglia verso la porta, trovando nuovamente Bindi a respingere e Rocco a ribattere in rete, dove Bindi con una mano sotto la traversa manda in angolo. Al 4’ Iovine sugli sviluppi del corner tira a botta sicura mandando di pochissimo alto sopra la traversa. Al 14’ sugli sviluppi di una rimessa per la Giana, Lunetta dalla sinistra si libera di tre avversari e riesce ad effettuare un tiro cross in diagonale che sfiora il secondo palo. Al 17’ ancora Giana pericolosa in avanti con Lunetta che scende sulla sinistra e crossa in mezzo per Rocco, che al volo non inquadra lo specchio. Al 18’ gol annullato alla Giana: Iovine con un traversone pesca Perna in area, che al volo batte Bindi, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 23’ su contropiede il Pordenone si presenta al tiro con Bombagi, che salta Bonalumi e va al tiro, ma Leoni con i piedi salva la porta. Al 27’ altra occasione Giana: Lunetta in mezzo per Perna, che appoggia a Rocco, il quale dalla sinistra conclude sul primo palo, dove Bindi nuovamente si immola. Al 28’ Magnaghi dalla sinistra prova la conclusione tesa dal limite, ma Leoni blocca tra le mani. Al 30’ però è il Pordenone a sbloccare il risultato: su un cross dalla destra, Magnaghi aggancia e appoggia dietro per l’accorrente Berrettoni, il quale dal limite lascia partire un siluro rasoterra che Leoni in tuffo tocca con una mano, ma non riesce a trattenere. Al 38’ la Giana guadagna una punizione centrale dai 20 metri: Palma calcia bene direttamente in porta, ma Bindi si tuffa e respinge. Al 43’ la Giana guadagna un’altra punizione da posizione interessante, sempre per l’atterramento di Rocco lanciato in velocità verso la porta: Palma calcia sulla barriera, riaggancia la palla e dal limite ribatte un rasoterra che sfiora il palo.

Secondo tempo 1-1, Rocco meritatamente pareggia allo scadere

Stessi 22 in campo al rientro dagli spogliatoi. Al 5’ il Pordenone guadagna una punizione dai 25 metri: Burrai calcia direttamente in porta, ma Leoni para a terra. Al 14’ altra punizione per gli ospiti dalla destra: Burrai calcia in area a pescare Magnaghi, che di testa devia verso la rete dove però Leoni fa buona guardia. Primo cambio del match al 19’, con Dalla Bona che sostituisce Pinto. Dopo un avvio di ripresa più blando rispetto al primo tempo, dalla seconda metà della frazione di gioco le squadre si affrontano a viso aperto. Al 27’ ci prova Bombagi dalla sinistra e con un tiro ad incrociare sfiora il secondo palo. Al 28’ cambi: per la Giana entra Capano al posto di Iovine e per il Pordenone Damian per MIsuraca. Al 29’ punizione per gli ospiti da buona posizione, Burrai calcia rasoterra per Berrettoni, che non si coordina e manda alto. Al 33’ cambio neroverde: esce Magnaghi ed entra Ciurria. Al 34’ per la Giana doppio cambio: fuori Lanini per Perico e dentro Piccoli per Rocchi. Al 37’ gran cross di Rocco dalla sinistra per Lunetta, che salta per colpire di testa, ma si scontra con un difensore avversario e resta a terra. Per fortuna nulla di grave. Al 38’ altro cambio per mister Tesser, che inserisce Germinale per Berrettoni. Al 44’ Palma crossa in mezzo, Rocco viene atterrato in area, ma per l’arbitro è fallo in attacco. Al 45’ finalmente la Giana matura il meritatissimo pareggio: su calcio d’angolo calciato da Palma, la difesa neroverde respinge, la palla rimane in area e Rocco è più lesto di tutti ad agganciare il pallone e a scaraventarlo rabbiosamente in rete.

GIANA ERMINIO-PORDENONE 1-1

Giana Erminio (4-4-2): Leoni, Lanini (Perico 34’ st), Bonalumi, Rocchi (Piccoli 34’ st), Montesano, Iovine (Capano 28’ st), Palma, Pinto (Dalla Bona 19’ st), Rocco, Lunetta, Perna. A disp: Taliento, Sosio, Seck, Pirola, Ababio, Mandelli, Mutton. Allenatore: Raul Bertarelli 

Pordenone (4-3-1-2): Bindi, Semenzato, Stefani, Barison, De Agostini, Misuraca (Damian 28’ st),, Burrai, Bombagi, Berrettoni (Germinale 38’ st), Magnaghi (Ciurria33’ st), Candellone. A disp: Meneghetti, , De Anna, Bertoli, Cotroneo, Florio, Bassoli, Cotali. Allenatore: Attilio Tesser

Direttore di gara: Daniele De Santis di Lecce. Assistenti: Paolo Laudato di Taranto e Francesco Bruni di Brindisi

Marcatori: Berrettoni 30’ pt, Rocco 45’ st

Recupero: 0’ pt, 4’ st

Angoli: 4-4

Ammoniti: Bombagi 37’ pt, Misuraca 43’ pt, Rocchi 5’ st, Bonalumi 27’ st

Espulsi: nessuno

Attachment

GORGONZOLA - CALCIO GIANA CANALI