GUBBIO-GIANA ERMINIO 1-1

GUBBIO-GIANA ERMINIO 1-1

Trasferta inedita per la Giana, che per la 12ª giornata di campionato è stata ospitata dal Gubbio nello scontro diretto che vede le due squadre dividersi la posta in palio, pareggiando 1-1.

Primo tempo 0-1, equilibrio spezzato da Iovine

In una giornata fredda e ventosa al 2’ si fa vedere la Giana con Perna, che prova la conclusione dal limite sul primo palo, ma Marchegiani è pronto a bloccare. Dopo qualche schermaglia a centrocampo, all’8’ Marchi dal limite dell’area lascia partire un destro in diagonale che però sfila oltre il secondo palo. Dopo i primi 20’ di gioco la gara si rivela piuttosto equilibrata, con le difese attente a concedere pochissimo. Il primo angolo della gara arriva al 22’ in favore del Gubbio, ma Perna di testa allontana il pallone. La Giana prova a fare la partita, andando in pressing nell’area avversaria, mentre il Gubbio è bravo a ripartire, ma sino alla mezz’ora non si registra alcuna occasione netta. Al 32’ un pallone mandato in avanti da Tofanari viene agganciato da Casiraghi, che approfitta di un’uscita di Leoni e va alla conclusione, ma il suo tiro si spegne sull’esterno della rete. Al 35’ Casoli aggancia di testa un lancio lungo dalla destra e appoggia per Plescia, che all’interno dell’area stoppa di petto e prova la girata, ma la sua conclusione è alta. Al 37’ arriva il gol per la Giana: Dalla Bona calcia in avanti per Rocco, che scambia veloce con Perna, il quale appoggia a Iovine, che scatta in avanti a scartare il diretto marcatore e a tu per tu con il portiere avversario insacca sotto la traversa il suo primo gol stagionale. Al 44’ occasione per la Giana! Perna guadagna un pallone sulla trequarti e si invola verso la porta, scambia con Rocco accorrente sulla sinistra e conclude in porta, dove trova Marchegiani che da terra riesce a respingere, negando il raddoppio. Al 46’ punizione per la Giana dalla destra, Dalla Bona calcia in area per Rocchi, che svetta di testa ma non inquadra lo specchio.

Secondo tempo 1-1, Plescia pareggia in modo rocambolesco

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi e al 1’ la Giana guadagna il primo corner della gara: Dalla Bona calcia sul primo palo, ma Perna conclude sul fondo. Sul ribaltamento di fronte, dopo un’azione insistita dei padroni di casa, arriva il rocambolesco gol del pareggio con Plescia, che aggancia in rovesciata un pallone sul quale Leoni si avventa, ma contrastato da un giocatore avversario non riesce a far sua la sfera; seguono le ovvie proteste dei giocatori della Giana per fallo in attacco, ma per l’arbitro la rete è regolare. Al 6’ Benedetti calcia una lunghissima punizione da centrocampo provando a sorprendere addirittura Leoni, ma la palla carambola sulla sommità della rete. Galvanizzato dal gol, il Gubbio si butta in avanti e la gara si accende. Al 12’ un cross di Marchi dalla sinistra viene spizzato di testa da Plescia, ma la palla sfila oltre il secondo palo. Al 14’ Iovine dal limite dell’area, servito da Dalla Bona, lascia partire un destro di potenza che viene leggermente deviato con la schiena da un giocatore avversario e la palla può essere bloccata da Marchegiani in due tempi. Al 15’ ci prova Lunetta inserendosi dalla sinistra servito da Perna e va alla conclusione dal limite dell’area piccola, ma Marchegiani è reattivo e para. Al 17’ primo cambio per il Gubbio: fuori Tofanari per Paolelli. Al 20’ Perico con un tiro cross dalla lunga distanza manda la palla sull’esterno della rete. Al 23’ punizione per il Gubbio sulla trequarti di sinistra: Casiraghi calcia in area e dopo una sponda di Marchi, il colpo di testa di Casoli fa arrivare la palla tra le braccia di Leoni. Al 25’ altri cambi da ambo le parti: per i padroni di casa fuori Plescia per Malaccari e per la Giana entra Chiarello per Rocco. Al 28’ occasione per il Gubbio: Casiraghi sfugge centralmente e dal limite calcia di potenza un rasoterra che chiama Leoni ad una gran parata. Al 31’ tre angoli in successione per il Gubbio, ma nulla di fatto. Al 32’ doppio cambio per mister Bertarelli: Palma per Dalla Bona e Seck per Lunetta. Al 37’ Marchi dal limite per Casiraghi, che dal fondo riesce a crossare in mezzo per Conti, che si gira ma calcia alto. Al 38’ entra Battista al posto di Conti e Campagnacci per Casiraghi, mentre al 41’ Perna lascia il posto a Mutton. Al 42’ dopo un bel possesso palla della Giana nell’area avversaria, Palma prova la conclusione da fuori, troppo centrale per impensierire Marchegiani. Al 47’ punizione per la Giana dal lato corto dell’area di destra: Palma sul pallone calcia sul secondo palo, dove di testa svetta Piccoli, ma la sua conclusione esce di pochissimo.

GUBBIO-GIANA ERMINIO 1-1

Gubbio (4-3-1-2): Marchegiani, Espeche, Tofanari (Paolelli 17’ st), Piccinni, Pedrelli, Casoli, Benedetti, Casiraghi (Campagnacci 38’ st), Conti (Battista 38’ st), Plescia (Malaccari 25’ st), Marchi. A disposizione: Battaiola, Lo Porto, Schiaroli, Paramatti, Nuti, Ricci, De Silvestro. Allenatore: Alessandro Sandreani

Giana Erminio (4-4-2): Leoni, Perico, Bonalumi, Rocchi, Montesano, Iovine, Dalla Bona (Palma 32’ st), Piccoli, Lunetta (Seck 32’ st), Perna (Mutton 41’ st), Rocco (Chiarello 25’ st). A disp: Sanchez, Taliento, Sosio, Pirola, , Lanini, Capano, Pinto, Mandelli. Allenatore: Raul Bertarelli

Direttore di gara: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna. Assistenti: Khaled Bahri di Sassari e Paolo Massimo Maria Campogrande di Roma 1

Marcatori: Iovine 37’ pt, Plescia 2’ st

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Angoli: 4-1

Ammoniti: Malaccari 35’ st

Espulsi: nessuno

 

Attachment

WhatsApp Image 2018-11-18 at 14.39.07