Teramo-Giana Erminio 0-1

Teramo-Giana Erminio 0-1

Seconda trasferta consecutiva per gli uomini di mister Bertarelli, che oggi a Teramo hanno giocato la 13ª giornata di campionato contro una diretta concorrente, hanno espugnato il Gaetano Bonolis, ancora inviolato quest’anno, mettendo a segno la seconda vittoria in trasferta e scavalcando gli avversari in classifica.

Primo tempo 0-0, sostanziale equilibrio

Ritorna Sanchez tra i pali, all’esordio quest’anno in campionato, mentre per la formazione mister Bertarelli schiera un 4-4-2 per contrastare il 3-5-2 degli avversari. Si parte sotto la pioggia e al 4’ Rocchi rimedia un primo cartellino giallo per aver bloccato una ripartenza avversaria, ma la Giana è molto propositiva sin dall’avvio di gara, con un pressing intenso che mette in difficoltà gli avversari nell’uscire dalla propria metà campo. Al 15’ arriva il primo squillo del Teramo, che in contropiede fa arrivare palla a Zecca, che crossa per l’accorrente Barbuti, bloccato in extremis da Rocchi. Al 18’ primo corner del match per la Giana, dopo una ripartenza pericolosa che ha visto la palla arrivare a Perna, il quale appoggia al limite dell’area a Lunetta, il cui tiro è stato appunto deviato in corner. Bella occasione al 27’ per la Giana, in continuo pressing, con Iovine che al termine di un’azione insistita aggancia il pallone al limite dell’area e conclude al volo con una gran botta, che però fa finire il pallone alto. Al 30’ bel cross di Lunetta dalla sinistra per Perna, che di un soffio non riesce ad arpionare la palla. Al 32’ angolo per il Teramo, con Perico che devia in un secondo corner dalla parte opposta: Ranieri dalla bandierina chiama lo schema, ma un fallo in attacco fa riprendere il gioco con una punizione calciata da Sanchez. Nell’ultimo quarto d’ora di gioco la partita, seppur sostanzialmente equilibrata, si accende e porta all’espulsione dalla panchina del vice allenatore del Teramo De Amicis e poco dopo ad un giallo a Piacentini per un’entrata molto pesante su Montesano. Al 42’ una punizione centrale in favore della Giana vede Dalla Bona sul pallone toccare per Rocchi, che con rasoterra insidioso conclude fuori non di molto.

Secondo tempo 0-1, la decide Perna

Stessi 22 in campo al rientro dagli spogliatoi e al 1’ c’è un colpo di tacco di Barbuti, che aggancia una rimessa laterale e conclude inaspettatamente in rete, dove Sanchez con un colpo di reni riesce a sventare il gol deviando con una mano. Al 4’ angolo per il Teramo, De Grazia calcia in area a cercare Mastrilli, ma Lunetta gli soffia il pallone e allontana. Al 7’ grande occasione per il Teramo, che dopo una rimessa laterale fa arrivare palla a De Grazia, che riesce a girarsi e a concludere dal limite con un sinistro pericolosissimo che chiama Sanchez alla prodezza per deviare sopra la traversa e in angolo. Al 10’ è Chiarello che, servito in verticale da Iovine, riesce ad arrivare alla conclusione dalla destra, ma la sua conclusione è un po’ troppo debole e arriva tra le braccia di Lewandowski. Al 13’ altro pericolo per la Giana, con un traversone dalla sinistra sventato in extremis davanti alla porta da Rocchi, che devia in angolo. Al 20’ primo cambio per mister Maurizi, che sostituisce Zecca con Bacio Terracino. Al 22’ si sblocca la gara con il gol della Giana: sull’angolo battuto da Chiarello, Perna devia nell’angolino il suo quinto gol stagionale. Un minuto dopo doppio cambio per mister Bertarelli: dentro Palma per Piccoli e Pinto per Lunetta. Al 25’ Perna spreca un’occasione grandiosa, concludendo a lato da distanza ravvicinata. Al 27’ doppio cambio per il Teramo: dentro Piccioni e Proietti per Barbuti e Persia. Al 33’ fuori Fiordaliso per Ventola e al 34’ occasione per il Teramo, con De Grazia che si aggiusta il pallone al limite dell’area e lascia partire un destro che sorvola di poco la traversa. Subito dopo un cambio anche per la Giana, con Seck che rileva Montesano. Al 37’ su angolo per il Teramo, Dalla Bona salva sulla linea la conclusione di testa di Piccioni. Al 39’ Chiarello ci prova dalla lunga distanza, ma la palla è alta sopra la traversa e al 41’ mister Bertarelli lo sostituisce con Mutton. Al 44’ angolo per il Teramo, con una palla pericolosa che viene calciata in area da Ranieri, ma in presa alta viene bloccata da Sanchez. Al 48’ altra occasione per la Giana con Perna, che aggancia un suggerimento di Palma ma da buona posizione non inquadra lo specchio.

TERAMO-GIANA ERMINIO 0-1

Teramo (3-5-2): Lewandowski, Fiordaliso (Ventola 33’ st), Vitale, Ranieri, Speranza, De Grazia, Mastrilli, Zecca (Bacio Terracino 20’ st), Persia (Proietti 27’ st), Barbuti (Piccioni 27’ st), Piacentini. A disp: Pacini, Natale, Zenuni, Spighi, Cappa, Altobelli, Mantini. Allenatore: Agenore Maurizi

Giana Erminio (4-4-2): Sanchez, Perico, Bonalumi, Rocchi, Montesano (Seck 34’ st), Iovine, Dalla Bona, Piccoli (Palma 23’ st), Chiarello (Mutton 41’ st), Perna, Lunetta (Pinto 23’ st). A disp: Taliento, Pirola, Ababio, Capano, Rocco. Allenatore: Raul Bertarelli

Direttore di gara: Marco Ricci di Firenze. Assistenti: Tiziana Trasciatti di Foligno e Mirco Carpi Melchiorre di Orvieto

Marcatori: Perna 22’ st

Recupero: 3’ pt, 6’ st

Angoli: 8-3

Ammoniti: Rocchi 4’ pt, Piacentini 39’ pt, Bonalumi 16’ st, Barbuti 16’ st, Iovine 35’ st

Espulsi: nessuno

 

 

Attachment

comunicato