SAMBENEDETTESE-GIANA ERMINIO 1-1

SAMBENEDETTESE-GIANA ERMINIO 1-1

Si è giocato allo Stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto il 23° turno di campionato, 4ª giornata del girone di ritorno, dal quale la Giana è uscita con un preziosissimo punto salvezza, sfiorando la vittoria in inferiorità numerica al termine di una vera e propria battaglia.

Primo tempo 0-0 e sostanziale equilibrio in campo

La Giana si presenta in campo con uno schieramento 3-5-2 speculare a quello degli avversari, ma orfana di Andrea Montesano in difesa e dell’allenatore Cesare Albè in panchina, entrambi fermati per un improvviso attacco febbrile; alla guida della squadra c’è il vice William Sala. Parte subito forte la Samb, con l’inserimento di Russotto e il primo calcio d’angolo guadagnato dopo 40 secondi dalla squadra di Roselli, ma sugli sviluppi interviene la parata a terra di Leoni. Al 4’ ci prova Iovine dalla distanza con un tiro da fuori, che però sfila di poco alla sinistra di Pegorin. Al 5’ un lancio di Dalla Bona pesca Jefferson di spalle in area: l’attaccante biancazzurro viene tirato giù dall’accerchiamento di tre difensori, ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 6’ è ancora la Giana in avanti con uno scambio Pinto – Iovine per il cross in area, dove la retroguardia rossoblù allontana in extremis. Pericolo al 7’ in area biancazzurra, dove Russotto si libera per il tiro, ribattuto da Bonalumi. Punizione per la Samb dai 25 metri: Russotto calcia direttamente in porta, ma Leoni mette la mano sotto la traversa e devia in angolo. Sugli sviluppi del corner calciato corto, Calderini con un tiro cross colpisce la traversa, anche se Leoni si trovava sulla traiettoria della palla. Al 12’ su fallo laterale di Lanini, la palla arriva in area della Samb dove Iovine appoggia per Pinto, che con uno stacco di testa impegna Pegorin. Al 16’ ci prova Pinto da fuori area ad alzare il pallone per la conclusione diretta in porta, ma non inquadra lo specchio. Al 27’ occasione per la Giana con Iovine, che dalla lunga distanza prova una conclusione che sfila di pochissimo sopra la traversa. Al 36’ Piccoli se ne va tutto solo per 30 metri palla al piede, ma una volta arrivato in area viene atterrato: inutili le proteste della Giana, per l’arbitro è tutto regolare. La gara si caratterizza ora per un po’ di nervosismo in campo, al punto che i due capitani al 42’ devono andare a colloquio con l’arbitro, che ammonisce sia Rocchi che Russotto, fra i quali era scattata qualche scintilla. Al 43’ punizione centrale per la Samb sulla trequarti, con Rocchi che va a cercare Russotto in area, ma esce bene Leoni. Al 44’ azione insistita della Samb in area biancazzurra, che si conclude con un tiro cross di Calderini, ma la palla viene prima allontanata di testa da Dalla Bona e poi deviata in fallo laterale da Pinto, che poi rimane a terra vittima di un fallo. L’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco senza recupero.

Secondo tempo 1-1, ancora Jefferson, ma Miceli recupera in extremis

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi. Al 3’ punizione per la Samb dai 25 metri, con Russotto che calcia direttamente in area a cercare Celiak, ma c’è fallo in attacco e si riparte da Leoni. Al 5’ c’è il gol della Giana ancora con Jefferson, che di testa aggancia il cross di Dalla Bona, dalla sinistra e inzucca sul palo la palla che rimbalza oltre la linea di porta e anche se Pegorin la riprende, l’arbitro assegna il gol. Al 7’ punizione dalla sinistra per la Samb, ma il pallone viene spazzato via dalla retroguardia biancazzurra. Al 9’ altra occasione per la Giana con l’inserimento di Perna, ma il numero 10 spara alto. Al 10’ primo cambio per mister Roselli, che inserisce Stanco al posto di L. Rocchi, a formare un tridente offensivo in attacco. Al 12’ G. Rocchi stende Russotto al limite dell’area e per lui arriva il secondo cartellino giallo, che si trasforma di conseguenza in rosso, lasciando la Giana in dieci uomini. Russotto si incarica di battere la punizione e calcia in area, dove Stanco colpisce di testa facendo impennare la palla e Leoni in presa alta fa sua la palla. Al 15’ su punizione per la Samb la palla arriva a Miceli, che scaraventa un bolide sul primo palo, ma Leoni è pronto a respingere. Al 18’ primo cambio per la Giana, con Seck che rileva Jefferson e va a rinforzare il comparto difensivo biancazzurro. Al 19’ occasione Samb con l’inserimento di Calderini dalla destra, ma Bonalumi allontana. Al 23’ tiro cross dalla destra di Calderini, ma ancora una volta Leoni c’è. Al 24’ al termine di una manovra avvolgente della Samb, Russotto prova a girarsi e a concludere, ma il suo tiro è alto. Al 25’ fuori Biondi per Caccetta tra le fila della Samb. Al 27’ angolo per la Samb calciato ancora da Russotto, ma Leoni svetta su tutti. Al 29’ Giana vicinissima al raddoppio con Seck, che aggancia il passaggio filtrante di Dalla Bona e dalla sinistra va alla conclusione, parata d’istinto da Pegorin; sul pallone si riavventa Piccoli, ma Pegorin ancora una volta si supera. La Samb si spaventa e spinge sull’acceleratore e guadagna tre corner a distanza di pochissimi minuti. Al 31’ Leoni invece si supera sul potente tiro di Stanco, distendendosi e deviando in angolo. Al 33’ fuori Celiak per D’Ignazio e Calderini per Di Massimo. Al 37’ ancora Stanco, servito da Di Massimo, da distanza ravvicinata spara alto. Al 42’ su calcio d’angolo calciato da Di Massimo, il pressing della Samb si concretizza con Miceli, che trova la deviazione vincente per il pareggio. Al 43’ ancora Miceli sugli sviluppi dell’ennesimo corner, ma stavolta spara alto. Al 44’ fuori Piccoli per Barba, all’esordio in maglia biancazzurra e fuori anche Perna per Rocco. Ora è assedio Samb e al 47’ Russotto su punizione centrale calcia in area, ma Leoni anticipa tutti. Al 49’ rosso diretto per Miceli, reo di aver platealmente spinto a terra Pinto.

SAMBENEDETTESE-GIANA ERMINIO 1-1

Sambenedettese (3-5-2): Pegorin, Biondi (Caccetta 25’ st), Miceli, Zaffagnini, Celjak (D’Ignazio 33’ st), L. Rocchi (Stanco 10’ st), Ilari, Signori, Rapisarda, Calderini (Di Massimo 33’ st), Russotto. A disp. Rinaldi, Sala, Gelonese, Bove, Brunetti, Fissore, De Paoli, Panaioli. Allenatore: Giorgio Roselli

Giana Erminio (3-5-2): Leoni, Perico, Bonalumi, G. Rocchi, Iovine, Piccoli (Barba 44’ st), Dalla Bona, Pinto, Lanini, Perna (Rocco 44’ st), Jefferson (Seck 18’ st). A disp. Taliento, Sosio, Ababio, Pirola, Mandelli, Capano, Mutton. All. William Sala

Direttore di gara: Nicolò Cipriani di Empoli. Assistenti: Gabriele Nuzzi della sezione di Valdarno e Luca Testi di Livorno

Marcatori: Jefferson 5’ st, Miceli 42’ st

Recupero: 0’ pt, 5’ st

Angoli: 10-0

Ammoniti: Perico 23’ pt, Rapisarda 37’ pt, Rocchi 42’ pt, Russotto 42’ pt, Pegorin 6’ st, Iovine 8’ st, Bonalumi 46’ st

Espulsi: Rocchi 12’ st, Miceli 49’

Attachment

WhatsApp Image 2019-01-26 at 14.38.35