Rimini-Giana Erminio 0-0

Rimini-Giana Erminio 0-0

La seconda gara consecutiva in trasferta, valida per la 24ª giornata di campionato – 5ª di ritorno – si è giocata oggi allo stadio Romeo Neri di Rimini, dal quale la Giana è uscita con un altro punto importante in chiave salvezza, riuscendo a contrastare con una difesa ordinata gli assalti dei padroni di casa nel secondo tempo.

Primo tempo 0-0, con una chiara occasione a testa

Nel 3-5-2 schierato da mister Albè debutta nell’undici iniziale il nuovo difensore centrale Giorgio Gianola, affiancato da Bonalumi a destra e Montesano a sinistra, mentre Lanini avanza e prende il posto dello squalificato Iovine come quinto a destra, con Piccoli, Dalla Bona e Pinto centrali, Origlio a sinistra, Perna e Jefferson in attacco. Si schiera a specchio la formazione di casa guidata da mister Martini, con la regia di centrocampo affidata all’ex di turno Palma e in attacco la sostituzione di Arlotti, infortunatosi nel riscaldamento, con Cicarevic accanto al capocannoniere Volpe. Si parte sotto la pioggia e al 4’ un bello scambio tra Dalla Bona e Pinto porta quest’ultimo con un lancio lungo a cercare Jefferson, ma l’attaccante biancazzurro viene anticipato dal portiere biancorosso. Al 9’ prima conclusione in porta ad opera del Rimini con Cicarevic, che riceve palla dalla sinistra, si accentra e tira, ma Leoni è pronto a bloccare fra le braccia. Si gioca prevalentemente nella metà campo biancorossa e al 22’ la Giana guadagna una punizione dai 25 metri sulla destra: Dalla Bona calcia direttamente in porta, ma la palla non inquadra lo specchio e termina alta sopra l’incrocio. Al 24’ intervento provvidenziale di testa di Gianola sul cross dalla destra per Montanari davanti alla porta. Al 29’ grande azione del Rimini in uscita dalla propria metà campo, con Guiebre che si inserisce bene e dalla distanza prova la conclusione in porta, di pochissimo sopra la traversa. Al 32’ risponde Dalla Bona con un inserimento e una conclusione della distanza a cercare l’angolino alla sinistra di Nava G., che devia di un soffio in angolo. Al 36’ Simoncelli dalla destra crossa in mezzo dove Bonalumi di testa fa impennare la palla per la presa in elevazione di Leoni. Al 41’ Giana pericolosa con l’incursione di Perna, chiuso dalla retroguardia biancorossa. Al 43′ Jefferson controlla palla al limite dell’area e calcia col destro, ma la palla termina di poco alta, deviata da Venturini, ma l’arbitro non ravvede e non concede il corner. Al 45’ ancora Jefferson protagonista di un’incursione sulla destra, da dove sibila un rasoterra che viene intercettato in extremis da Ferrani.

Secondo tempo 0-0, la Giana difende bene

Stessi ventidue in campo al rientro dagli spogliatoi. Al 1’ ci prova subito Palma con una conclusione dal limite, ma Leoni è pronto a bloccare. Al 3’ una ripartenza del Rimini con Simoncelli viene fermata fallosamente da Pinto, che finisce per primo sul taccuino dell’arbitro. Al 4’ un traversone di Palma dalla lunga distanza arriva direttamente nell’area piccola a cercare Volpe, che però sfiora solo di testa il pallone, che scivola fuori. Al 6’ il Rimini guadagna una punizione dai 28 metri: Palma sul pallone calcia in area, ma il pallone termina in fallo laterale. All’8’ dopo uno scambio tra Piccoli e Lanini la palla passa a Pinto, che centralmente dalla trequarti prova a mettere i brividi a Nava G. calciando direttamente in porta una palla che sfiora il palo alla sua destra. Al 10’ punizione sulla trequarti per il Rimini, con Palma che calcia in area per Volpe, ma il suo colpo di testa termina nei pressi del calcio d’angolo. Al 14’ i brividi corrono dalle parti di Leoni, con Guiebre che dalla sinistra infila un rasoterra che Bonalumi non intercetta e lascia sfilare sul secondo palo, dove c’è Simoncelli che in scivolata non impatta di un soffio. Al 16’ doppio cambio per mister Martini, con Candido che rileva Cicarevic e Petti dentro per Simoncelli. Al 20’ punizione centrale per la Giana, ma prima della battuta c’è il doppio cambio per Albè, che fa esordire un altro nuovo acquisto: Giudici rileva Perna e Barba il già ammonito Pinto. Il calcio di punizione viene battuto da Dalla Bona, che conclude direttamente in porta alzando la palla di pochissimo sopra la traversa. Al 24’ ci prova Montanari dalla distanza, ma non inquadra lo specchio sparando un po’ troppo alto. Al 27’ occasionissima per il Rimini con Volpe, che da distanza ravvicinata dalla destra incrocia sulla traversa. Al 28’ cambio per entrambe le formazioni: mister Albè inserisce Rocco per Lanini, aumentando la trazione offensiva, mentre mister Martini sostituisce Palma con Piccioni. Al 36’ traversone di Guiebre dalla sinistra che si trasforma in un tiro-cross, parato a terra da Leoni. Al 38’ altro doppio cambio per il Rimini: Buonaventura per Volpe e Variola per Alimi. Al 40’ Montanari da sinistra crossa al centro per Piccioni, ma Bonalumi allontana di testa. Al 43’ ci prova Montanari con una parabola dalla distanza, ma il tiro è troppo debole per impensierire Leoni. Al 45’ un passaggio in profondità di Dalla Bona trova Origlio che, sebbene accerchiato dai difensori avversari riesce a tirare, ma Nava G. si distende e para. Al 47’ Variola, sugli sviluppi di una rimessa laterale, prova la conclusione tesa da fuori, ma il suo tiro si spegne non di molto alla sinistra di Leoni.

RIMINI-GIANA ERMINIO 0-0

Rimini (3-5-2): Nava G., Nava V., Venturini, Ferrani, Alimi (Variola 38’ st), Simocelli (Petti 16’ st), Cicarevic (Candido 16’ st), Guiebre, Palma (Piccioni 28’ st), Volpe (Buonaventura 38’ st), Montanari. A disp: Scotti, Brighi, Viti, Marchetti, Kalombo, Pierfederici. Allenatore: Marco Martini

Giana Erminio (3-5-2): Leoni, Bonalumi, Gianola, Montesano, Lanini (Rocco 28’ st), Piccoli, Dalla Bona, Pinto (Barba 20’ st), Origlio, Perna (Giudici 20’ st), Jefferson. A disp: Taliento, Sosio, Pirola, Seck, Palesi, Mandelli, Capano, Mutton. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Marco Ricci di Firenze. Assistenti: Giorgio Lazzaroni di Udine e Marco Ceolin di Treviso

Recupero: 0’ pt, 3’ st

Angoli: 1-2

Ammoniti: Pinto 3’ st, Venturini 20’ st

Espulsi: nessuno

 

Si ringrazia la società Rimini F.C. per la gentile concessione della foto

Attachment

comunicato