Alessandria-Giana Erminio 1-0

Tredicesima giornata di campionato in trasferta al Moccagatta di Alessandria, dove i padroni di casa vincono di misura nonostante le numerose occasioni da ambo le parti.

Dopo una breve fase di studio i padroni di casa provano le prime incursioni in area biancazzurra e al 6′ Bocalon aggancia un cross al limite dell’area piccola e dalla sinistra scangia un diagonale che Sanchez in tuffo para a mano aperta, facendosi vedere subito pronto alla prima pericolosissima occasione targata grigi. Al 9′ Marras dal limite dell’area lascia partire un bolide che finisce alto di poco. Al 12′ è la Giana a farsi vedere in area avversaria ed è Rossini dalla linea di fondo ad impegnare Vannucchi da distanza ravvicinata. Al 14′ primo corner per l’Alessandria, con la palla che finisce in area e rimane lì nella mischia, sino a che Mezzavia prova una rovesciata, ma Sanchez ha la meglio svettando su tutti a bloccare la sfera. Al 21′ occasionissima Giana con Rossini che, lanciato da Gasbarroni, arriva solo davanti al portiere ma spreca: Vannucchi di distende e riesce a sventare il pericolo. Al 30′ un calcio d’angolo per l’Alessandria viene intercettato di testa da Morero, che però manda alto sopra la traversa. Al 43′ primo cambio obbligato per mister Albè, cotretto ad inserire Perna al posto di Gasbarroni, che dà forfait per un risentimento muscolare. Il primo tempo si chiude a reti inviolate.

Ad inizio ripresa cambio anche per l’Alessandria, che inserisce Loviso dal 1′ al posto di Nicco. Al 3′, sugli sviluppi di un corner per i grigi, Marras dal limite lascia partire un sinistro che finisce di poco alto sopra la traversa. Al 4′ occasione Giana con Bruno, che aggancia un passaggio di testa di Grauso e in girata lascia partire in diagonale, ma Vannucchi si distende e devia in angolo. Al 7′ Bocalon da distanza ravvicinata e in sospetto fuorigioco aggancia di testa e insacca alle spalle di Sanchez la rete del vantaggio: protestano vivacemente i giocatori della Giana, ma il direttore di gara assegna il gol. Al 9′ l’Alessandria trova un contropoiede e Fischnaller aggancia un traversone calciando la palla di pochissimo oltre la traversa. Al 10′ proprio Fischnaller viene sostituito da mister Gregucci, che fa entrare Iunco al suo posto. Al 28′ Bruno si accentra per Augello, che dal limite sinistro calcia la palla sulla rete. Subito dopo mister Albè effettua il secondo cambio: esce Solerio, oggi con la fascia da capitano, per Capano. Al 34′ altra occasione da gol per la Giana, con Bruno che appoggia per Montesano e il difensore colpisce in pieno il palo, ma il direttore di gara segnala il fuorigioo di Bruno. Al 39′ mister Albè rinforza ulteriormente il comparto d’attacco inserendo Romanini al posto di Rossini, ma dopo pochissimo è Bocalon a trovarsi solo davanti a Sanchez, che però blocca la sua palla in due tempi. Subito dopo Bocalon esce in favore di Marconi.

«Siamo venuti qui per rendere difficoltosa la vita all’Alessandria e per un po’ ci siamo riusciti, poi abbiamo fatto un errore e subito gol, proprio in un momento in cui gli avversari erano in difficoltà a trovare il gol – analizza mister Albè in sala stampa – Nel primo tempo ci hanno messo un po’ in difficoltà soprattutto sui calci d’angoli, ma del resto l’Alessandria ha dei nomi in attacco di assoluto valore e giustamente ambisce ad altre categorie. Se abbiamo creato qualche difficoltà è merito dei ragazzi, che hanno gamba e voglia di fare».

ALESSANDRIA-GIANA ERMINIO 1-0

Alessandria: Vannucchi, Celjak, Manfrin, Mezavilla, Morero Santiago, Sosa De Luca, Marras, Nicco (Loviso 1′ st), Bocalon (Marconi 40′ st), Branca, Fischnaller (Iunco 10′ st). A disp: Varesio, Picone, Sirri, Terigi, Cittadino, Loviso, Sabato, Iunco, Marconi. Allenatore: Angelo Gregucci

Giana Erminio: Sanchez, Perico, Solerio (Capano 29′ st), Pinto, Polenghi, Montesano, Rossini (Romanini 39′ st), Grauso, Bruno, Gasbarroni (Perna 43′ pt), Augello. A disp: Dini, Sosio, Costa, Bonalumi, Sanzeni, Brambilla, Marotta, Capano, Perna, Romanini. Allenatore: Cesare Albè

Arbitro: Sig. Luigi Pillitteri di Palermo. Assistenti: Sig.ri Massimiliano Magri di Imperia e Luca Spreafico di Lecco.

Marcatori: Bocalon 7′ st

Recupero: 1′ pt, 4′ st

Angoli: 8-5

Ammoniti: Marras 35′ st, Sosa 36′ st, Romanini 42′ st

Attachment

20151128_172202_resized