Allenamento Alessandria-Giana 0-0

Allenamento Alessandria-Giana 0-0

Nell’attesa della ripresa del campionato il prossimo sabato 19 gennaio, in trasferta con l’Imolese, si è disputata oggi una gara di allenamento congiunto con l’Alessandria. Un buon test chiuso a reti inviolate.

Primo tempo 0-0 e un’occasione a testa

Dopo qualche scambio a centrocampo e qualche tentativo d’incursione in area avversaria, al 7’ ci prova Mandelli da fuori area con una conclusione a parabola, che gli fa guadagnare il primo corner. Al 12’ la Giana guadagna una punizione sulla trequarti: Mandelli la calcia in area, la difesa respinge ma sugli sviluppi sono i biancazzurri a guadagnare il terzo corner. Al 19’ l’Alessandria guadagna una punizione dai 25 metri dalla destra, ma la palla calciata da Checchin sul secondo palo termina sul fondo. Contemporaneamente mister D’Agostino è costretto a sostituire Santini per un problema muscolare con Talamo. Al 30’ sugli sviluppi di una punizione per la Giana, Iovine prova la conclusione rasoterra dal limite dell’area, troppo debole per impensierire Cucchietti, che para a terra. Al 33’ Mandelli serve Jefferson sulla trequarti e il numero 18 biancazzurro prova la conclusione dalla distanza, troppo alta sopra la traversa. Al 35’ l’Alessandria prova l’incursione con un tiro rasoterra di Talamo, anche in questo caso debole e Leoni para a terra senza problemi. Al 37’ mister Bertarelli fa entrare Capano al posto di Iovine. Al 40’ Giana vicinissima al gol con Perna, che raccoglie un assist dalla sinistra e supera il portiere avversario, ma la sua conclusione a porta vuota viene salvata sulla linea dall’intervento di Prestia. Al 44’ è l’Alessandria che sfiora il gol, prima con un tiro cross dalla sinistra, toccato da Leoni e poi con De Luca, che aggancia il pallone ma lo manda sul palo.

Secondo tempo 0-0, Giana in pressing

Spazio ai cambi nella ripresa, con la squadra di Bertarelli che conta Taliento in porta, Montesano, Rocchi, Bonalumi e Sosio in difesa, Seck, Ababio, Pinto e Capano a centrocampo, Lunetta e Rocco in attacco. Al 7’ punizione per la Giana dai 20 metri sulla sinistra: Pinto calcia sul secondo palo e Bonalumi svetta di testa, concludendo fuori di pochissimo. Altra punizione al 9’ dai 20 metri sulla destra. Ababio calcia di potenza direttamente in porta, ma la palla termina alta. Il gioco è frammentario e all’11’ l’Alessandria ha una punizione centrale dai 28 metri, ma la conclusione di Checchin è alta sopra il sette. Al 16’ esce Gazzi per Zogkos tra le fila dei grigi. Al 23’ rientra Mandelli per Lunetta, mentre fra i grigi fuori Gatto per Gerace e Del Vino al posto di Prestia. Al 27’ punizione per la Giana con Mandelli che calcia in area per la testa di Rocchi, che svetta ma manda di poco alto. La Giana nella seconda metà della frazione di gioco alza sensibilmente il pressing e si fa pericolosa con una manovra avvolgente che favorisce le incursioni di Rocco, ma la difesa avversaria è attenta a chiudere gli spazi. Si chiude con la Giana in attacco e l’Alessandria in affanno, ma le porte rimangono inviolate.

ALESSANDRIA-GIANA ERMINIO 0-0

Alessandria (4-3-3): Cucchietti, Agostinone, Santini, Gatto, De Luca, Sartore, Gerace, Checchin, Panizzi, Gazzi, Prestia. A disp: Pop, Zogkos, Delvino, Talamo Cottarelli, Rocco, Maggi. Allenatore: Gaetano D’Agostino

Giana Erminio (4-4-2): Leoni, Lanini, Perico, Pirola, Montesano, Iovine, Mandelli, Piccoli, Lunetta, Perna, Jefferson. A disp: Sanchez, Taliento, Dalla Bona, Pinto, Capano Seck, Rocco, Rocchi, Sosio, Bonalumi. Allenatore: Raul Bertarelli.

Angoli: 0-6

Attachment

ALESSANDRIA-GIANA